Nikon D5600, reflex compatta con Snapbridge, per scattare e condividere

Nikon D5600, reflex compatta con Snapbridge, per scattare e condividere

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Non è esattamente un'entry-level, e offre caratteristiche da "fascia media" come il display touch articolato, ma è anche eccezionalmente compatta. Con l'aggiunta di Snapbridge, la tecnologia di condivisione Nikon, la D5600 è la fotocamera perfetta per scattare in libertà. ”

Dettagli tecnici e prestazioni

 SPECIFICHE
D5600
D5500
Sensore CMOS APS-C (DX)
Risoluzione 24,2 Mpixel - 6000x4000
Formato file NEF (RAW) 12/14 bit, JPEG
Sensibilità (estensione) 100-25.600 ISO (H2 con VisioneNotturna)
Mirino Reflex, copertura 95%, ingrandimento 0,82x (0,55x in formato 35mm), eye-point 17mm.
Display 3,2" (8,1 cm) / 1.036K punti
(720x480 pixel RGB)
Tempi di posa Da 30s a 1/4000 + Posa B e T
Syncro flash 1/200s
Scatto continuo 5 fps (4 fps RAW 14 bit)
Esposimetro Color Matrix 3D II, 2.016 pixel
Compensazione -5 / +5 EV in passi da 1/3 o 1/2 EV
Bracketing

3 fotogrammi con passi da 1/2 o 1/3 EV

Autofocus Multi-CAM 4800DX
N° punti (zone) AF 39 (9 a croce)
Sensibilità AF Da -1 a +19 EV (100 ISO)
Video 1920x1080 - 60p, 50p, 30p, 25p, 24p
Obiettivi compatibili Baionetta Nikon F
AF disponibile con obiettivi AF-S e AF-I
 I/O    
Memory card 1x SD UHS-I
Interfacce

USB 2, HDMI Type C, Mic-in, Remote, Wi-Fi+NFC, BT 4.1

USB 2, HDMI Type C, Mic-in, Remote, Wi-Fi

 BODY    
Flash NG12
Batteria EN-EL14a / 970 scatti EN-EL14a / 820 scatti
Dimensioni (LxAxP)

124x97x70 mm

Peso 465g con batteria e SD 470g con batteria e SD

Come si può vedere dalla tabella qui sopra, la base tecnica della D5600 è identica a quella della versione precedente D5500, a sua volta mutuata dalla D5300 di 4 anni prima. La pipeline grafica, formata da sensore e processore d'immagine EXPEED 4, è poi comune anche all'entry-level D3400. Possiamo dunque affermare che, nella fascia medio bassa della sua offerta, Nikon proponga oggi diversi modelli di pari qualità fotografica basati su una piattaforma comune e ormai consolidata, che si differenziano tra loro essenzialmente per dotazione accessoria (modulo AF, mirino, esposimetro, display, comunicazione…).

La cadenza di scatto non è migliorata rispetto al modello precedente (anche se la raffica RAW dura qualche scatto in più), e in assoluto si colloca ormai sotto la media – i già non eccezionali 5 fps di targa si ottengono solo scattando in JPEG o in RAW 12-bit, mentre a 14-bit ci si ferma a 4.

I nostri test hanno sostanzialmente confermato le specifiche del produttore: i 4 o 5 fps ci sono tutti, così come sono garantiti 100 scatti consecutivi JPEG (la macchina è evidentemente auto-limitata in questo aspetto); gli 11 scatti consecutivi in RAW 14-bit si sono rivelati essere, nelle nostre condizioni di prova, solo 8, mentre è possibile arrivare a 12 scatti in RAW 12-bit. Ciò non cambia sostanzialmente lo stato di fatto: con solo 4 fps e 5-8 scatti consecutivi in RAW 14-bit, la D5600 offre performance da entry-level.

Ci hanno sorpreso positivamente, invece, le performance AF. Seppur basata sullo stesso modulo Multi-CAM 4800DX, ed avendo teoricamente a disposizione la stessa potenza di calcolo, la D5600 si è dimostrata più reattiva della D5500: con un tempo di aggancio (punto centrale) di soli 110 ms, e uno shutter lag dell'ordine degli 80 ms, questa piccola reflex batte agevolmente la grande maggioranza delle mirrorless da noi testate, concedendosi persino il lusso di superare la "vecchia" Full Frame D750 per quanto concerne il tempo di aggancio. In assoluto, un ottimo comportamento per una reflex sotto i 1000 Euro.    

COL-PARZIALE
COLORE PARZIALE

DISEGNO
DISEGNO

HI-KEY
HI-KEY

LOW-KEY
LOW-KEY

MINIATURA
MINIATURA

POP
POP

SILHOUETTE
SILHOUETTE

TOY CAMERA
TOY CAMERA

VISIONE NOTTURNA
VISIONE NOTTURNA

VIVACE
VIVACE

In effetti, con i suoi 39 punti e nonostante i diversi anni di onorato servizio, il sistema AF della D5600 è tutt'oggi da considerarsi estremamente valido, ed è ciò che maggiormente distingue questo modello dalle entry-level D3400/D3500, giustificando a nostro avviso pienamente la differenza economica.

Come anticipato in apertura, la maggior novità della D5600 è SnapBridge, la cui presenza è intuibile tra le righe dato il potenziamento delle connessioni wireless, con NFC e Bluetooth 4.1 – è ovviamente grazie a quest'ultimo che la fotocamera può mantenere una connessione costante con lo smartphone senza prosciugare la batteria di entrambi.

Appare un po' anacronistico, ma non rappresenta a nostro avviso un reale limite, il video Full HD. Migliorata infine, anche in questo caso piuttosto sorprendentemente, la durata della batteria, che a parità di formato con il modello precedente ora arriva a ben 970 scatti, un record per la categoria. Naturalmente, in conformità allo standard CIPA, l'autonomia si intende misurata a Bluetooth disattivato.   

BenQ Monitor