Nikon D5600, reflex compatta con Snapbridge, per scattare e condividere

Nikon D5600, reflex compatta con Snapbridge, per scattare e condividere

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Non è esattamente un'entry-level, e offre caratteristiche da "fascia media" come il display touch articolato, ma è anche eccezionalmente compatta. Con l'aggiunta di Snapbridge, la tecnologia di condivisione Nikon, la D5600 è la fotocamera perfetta per scattare in libertà. ”

Introduzione

Abbiamo avuto modo, in occasione del recente annuncio mirrorless, di utilizzare per qualche tempo anche la Nikon D5600, reflex di fascia medio-bassa con alcune qualità "insospettabili".

Al momento della sua introduzione (Novembre 2017) non ha destato particolare scalpore, essendo la sua base tecnica largamente derivata dal modello precedente. Una sola, grande novità: Snapbridge, la tecnologia Nikon di condivisione delle immagini che crea un efficace canale di comunicazione tra fotocamera e smartphone.

In chiave professionale, può essere usata ad esempio da un reporter per rendere immediatamente disponibili su cloud Nikon alcuni scatti selezionati in alta risoluzione. In chiave amatoriale, come più si addice alla D5600, può essere invece usata per trasferire automaticamente su smartphone tutti gli scatti con risoluzione 2 Mpixel, pronti alla condivisione.

L'idea di fondo è semplice: utilizzare un mezzo fotografico "serio", capace di produrre scatti di qualità, mantenendo la stessa facilità di condivisione di un'immagine scattata direttamente con il telefono. Unita alla notevole compattezza e leggerezza di questo corpo macchina, Snapbridge può in effetti rivelarsi un'arma vincente.

All'interno della gamma Nikon, la D5600 si posiziona tra la linea entry-level D3xxx e la prosumer D7xxx, offrendo sensore APS-C da 24 Mpixel e operatività semplificata a singola ghiera.  Interessante il prezzo di listino, che parte da 819 Euro per il solo corpo (con SD Lexar 300x 8 GB) per arrivare ai 1.249 Euro del kit con AF-P 18-55VR + AF-P 70-300 VR (sempre con SD Lexar 300x 8 GB). Al momento in cui scriviamo, il solo corpo si trova "su strada" nell'intorno dei 500 Euro.

La fotocamera è stata testata con obiettivi AF-S Nikkor 18-140mm f/3.5-5.6 ED e AF-S Nikkor 35mm f/1.8G.

BenQ Monitor