Leica TL2, entry-level di lusso dall'approccio smart

Leica TL2, entry-level di lusso dall'approccio smart

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Leica prosegue lo sviluppo della famiglia TL con la TL2. Non solo più matura e performante dei modelli precedenti, ma più appetibile anche in virtù del sempre più interessante ecosistema basato su baionetta L. ”

Introduzione

La Leica TL2 rappresenta l'ultima evoluzione del sistema mirrorless APS-C "entry-level" del leggendario marchio tedesco. Nella rinnovata famiglia Leica, si pone un gradino sotto la neonata CL, indirizzandosi a un pubblico più amatoriale ma, soprattutto, meno ancorato alla tradizione e all'operatività classica del sistema M.


Struttura del corpo macchina e interfaccia non sono state apprezzabilmente modificate rispetto alla capostipite Leica T, nata circa 3 anni prima. In effetti ci saremmo sorpresi del contrario dato che, con questo sistema, Leica si è proposta di creare un nuovo classico, ridefinendo l'esperienza fotografica con un modello che unisse la sua caratteristica vocazione minimalista a eleganza, funzionalità "touch" e connettività.     

Aggiornata invece l'elettronica interna, con l'adozione di un nuovo sensore da 24 Mpixel e del processore d'immagine Maestro II (utilizzato, tra le altre, anche dalla SL), che dona alla TL2 maggiori performance complessive e una gamma di sensibilità ISO più estesa.

La Leica SL2 è disponibile nelle due colorazioni nero e argento al prezzo di 1950 Euro (solo corpo), a cui si deve aggiungere il costo dell'ottica scelta, che parte da 1580 Euro per lo zoom standard Vario-Elmar TL 18-56mm F/3.5-5.6 ASPH.   

La fotocamera è stata testata con il Summicron TL 23mm F/2 ASPH (1730 Euro).

BenQ Monitor