Leica TL2, entry-level di lusso dall'approccio smart

Leica TL2, entry-level di lusso dall'approccio smart

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Leica prosegue lo sviluppo della famiglia TL con la TL2. Non solo più matura e performante dei modelli precedenti, ma più appetibile anche in virtù del sempre più interessante ecosistema basato su baionetta L. ”

Risultati dei test

I test di Fotografi Digitali vengono effettuati con tutte le ottiche messe a disposizione dal produttore, a tutte le focali principali e a tutte le aperture di diaframma. Vengono pubblicati i risultati a f/8 (Full Frame e oltre) o f/5.6 (APS-C o inferiore) per l'ottica standard o la più nitida ottica alternativa disponibile. La Leica TL2 è stata testata con il Summicron TL 23mm F/2 ASPH.

Prestazioni migliorate rispetto alla capostipite rendono la TL2 una fotocamera più versatile ed efficace. Migliorata anche la risposta del sistema AF, che rimane però sotto la media. 

Punteggi molto elevati in questo settore, per merito anche del 23mm che arriva a sfruttare buona parte delle potenzialità del sensore da 24 Mpixel.

Il rapporto segnale/rumore è elevato, e consente alla TL2 di lavorare fino a 6400 ISO con minimo degrado qualitativo. 12.500 ISO perfettamente sfruttabili per stampe A4 o inferiori, o per la pubblicazione web.

Comportamento cromatico migliorabile, penalizzato tanto da una saturazione non ottimale (elevata nel caso del RAW, inferiore all'ideale per il JPEG in-camera) quanto da un errore di esposizione non del tutto trascurabile.

BenQ Monitor