Mercato fotocamere digitali: a Giugno 2019 si soffre ancora

Mercato fotocamere digitali: a Giugno 2019 si soffre ancora

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Il mercato delle fotocamere digitali, anche per il periodo di Giugno 2019, si conferma in forte crisi per tutte le tipologie di prodotti. Se i numeri saranno confermati, si passerā dal vendere poco oltre 10 milioni di unitā a meno di 8.”

Torniamo ancora una volta sulla tematica del mercato delle fotocamere digitali e in particolare dei dati CIPA rilasciati in queste ore. In passato avevamo scritto di come, nel 2018, ci fosse stato un calo evidente delle vendite. Ma anche il 2019 non ha riservato un buon inizio per tutti i produttori.

CIPA fotocamere digitali

2017 in blu, 2018 in nero e 2019 in arancione.

I dati si riferiscono al mercato globale e raccolgono tutti i principali produttori di fotocamere digitali che vengono venduti nelle principali nazioni. Le ultime informazioni riguardano il periodo di Giugno 2019 e confermano quanto già si sapeva: il settore è in crisi.

I dati parlano chiaro: le vendite del mercato DSLR sono diminuite del 37% in termini di unità e del 46% in termini di introiti per i produttori. Anche le mirrorless (che hanno avuto una grande espansione in questi ultimi mesi) soffrono: -14% per quanto riguarda le unità, controbilanciato da un aumento dei guadagni pari al 4% per via del costo medio superiore. Le fotocamere "punta e scatta" hanno perso il 19% in termini di unità e il 15% in termini di guadagni.

fotocamere

2017 in blu, 2018 in nero e 2019 in arancione.

Sono stati anche rilasciati i dati di vendita dei primi sei mesi dell'anno e, ancora una volta, il quadro è desolante per i produttori. Se le previsioni per il 2019 saranno confermate (per il secondo semestre) si passerà dal vendere 10,76 milioni di fotocamere nel 2018 a sole 7,89 milioni di unità (sempre riferendosi al mercato globale).

C'è da considerare che i dati confrontati con lo scorso anno non mostrano in maniera chiara come anche il 2018 è considerabile un anno di crisi ma che sarà superato dal 2019. I produttori ne hanno piena coscienza come già evidenziato da Canon e Sony nei rispettivi comunicati legati ai risultati fiscali. Quale sarà la svolta necessaria per un cambio di tendenza?


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: aleardo pubblicato il 06 Agosto 2019, 15:46
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://www.fotografidigitali.it/ne...cora_83808.html

Il mercato delle fotocamere digitali, anche per il periodo di Giugno 2019, si conferma in forte crisi per tutte le tipologie di prodotti. Se i numeri saranno confermati, si passerà dal vendere poco oltre 10 milioni di unità a meno di 8.

Click sul link per visualizzare la notizia.

Purtroppo molta gente preferisce spendere cifre considerevoli acquistando gli smartphone top di gamma, illudendosi che facciano foto pari alle reflex o alle mirrorless. Personalmente non spenderei più di 200 euro per un telefono, destinando il resto a una vera fotocamera, anche entry level.
Commento # 2 di: frankie pubblicato il 06 Agosto 2019, 17:07
Da una parte cameraphone sempre più performanti e con IA che ti plastificano in mezzo secondo.
Dall'altra parte le fotocamere reflex o ML stanno un po' facendo la fine dei PC, per un utilizzo generalista, basta una fotocanera di anni fa e non c'è l'esigenza di cambiare ogni anno.

Vedo gente scattare felice con 40D e 15-85 e avendoli avuti, lo sarei io stesso.
Commento # 3 di: aald213 pubblicato il 08 Agosto 2019, 11:17
Originariamente inviato da: aleardo
Purtroppo molta gente preferisce spendere cifre considerevoli acquistando gli smartphone top di gamma, illudendosi che facciano foto pari alle reflex o alle mirrorless. Personalmente non spenderei più di 200 euro per un telefono, destinando il resto a una vera fotocamera, anche entry level.


I risultati qualitativi delle foto scattate da smartphone sono immediatamente visibili - non ci sono particolari idee (illusioni) dietro. Evidentemente, complici il miglioramento degli smartphone, il ristagnamento delle macchine fotografiche (i limiti fisici si fanno sempre più sentire, ahimè!) e anche gli standard bassi di, ahem, "pubblicazione", gli smartphone sono accettabili per la maggioranza degli utenti.

Io quando vado in vacanza ho una macchina fotografica non compatta, ma dati i fattori menzionati, capisco quelli che usano prevalentemente uno smartphone.