Fotocamere digitali: spedizioni in calo del 22% nel 2018

Fotocamere digitali: spedizioni in calo del 22% nel 2018

di Mattia Speroni, pubblicata il

“L'associazione giapponese CIPA ha rilasciato i dati di vendita delle fotocamere digitali. Le informazioni, come prevedibile, non sono incoraggianti. Il calo rispetto al giā non roseo 2017 č sensibile e andrā ancora peggio nel 2019.”

L'associazione dei produttori di fotocamere (CIPA, Camera & Imaging Products Association) ha annunciato i dati di vendita delle fotocamere digitali per il 2018. I dati, come già anticipato dal CEO di Canon, non sono esaltanti. La crisi continua e i numeri si fanno sempre più ridotti.

Secondo quanto riportato dalla CIPA sul suo sito, le spedizioni per tutto l'anno scorso sono diminuiti del 22,2% e a subire un calo più sensibile sono state le soluzioni con obiettivo integrato. Anche quelle con obiettivo intercambiabile non hanno comunque avuto un anno facile (-10%), nonostante le novità in campo mirrorless.

CIPA 2018 fotocamere digitali

E come andrà il 2019? Secondo la CIPA, le spedizioni di fotocamere digitali arriveranno a 16,9 milioni di unità con un ulteriore calo del 12,9%. In Giappone il calo sarà del 10,7% mentre fuori dalla nazione nipponica si toccherà un -13,3%.

Le fotocamere digitali con obiettivo incorporato arriveranno a 6,9 milioni di unità (-20,7%) mentre le spedizioni delle fotocamere con obiettivi intercambiabili saranno pari a 10 milioni di unità (-7,4%).

Come si può notare dal grafico riportato sopra, il periodo natalizio non ha portato giovamento al mercato delle fotocamere digitali. Un trend era già stato segnalato nel 2017 mentre nel 2016 c'era ancora un periodo di relativa "positività" (per la parte finale dell'anno).

Conoscere questi dati è importante in quanto le strategie dei produttori sono direttamente legati ai numeri. Canon, come già dichiarato dal suo alto dirigente, punterà verso il settore industriale e medicale, riducendo l'impegno nel settore consumer.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: 3000 pubblicato il 05 Febbraio 2019, 19:20
Cose che accadono quando il prezzo delle nuove top di gamma "non quadrate" schizza inspiegabilmente in alto di quasi 1000€.
La prima che dichiarerà abbandonata la produzione di formati diversi dal fullframe (stabilizzato) E venderà una mirrorless a 500E, avrà una prossima decade bella di sicuro.
PS: aggiungeteci anche un obiettivo 20-200 f/4-5,6 allo stesso prezzo.
Commento # 2 di: gocrigo pubblicato il 05 Febbraio 2019, 20:13
se non si mettono in testa di ascoltare con attenzione chi le usa, il calo sarà sempre
maggiore e penso, da quanto letto, che l’eventuale politica di Canon, sia la peggior strada da percorrere.
in più è ora di smetterla con prezzi ASSURDI!
meglio che sviluppino qualcosa di realmente valido senza andare per settori e mantengano il prodotto valido per anni...buttar fuori news ogni 6 mesi, penso sia veramente antiproducente!
Commento # 3 di: tommy781 pubblicato il 05 Febbraio 2019, 22:22
All'utente medio una fotocamera seria dura una vita e non sente la necessità di cambiarla finchè non si rompe. Per un professionista contano più le ottiche che i corpi e su quelle investe il capitale. Fatti i conti è naturale un ciclo anche decennale di decrescita delle vendite dopo il picco, se non lo avevano preventivato le grandi aziende allora meglio che cambino mestiere.
Commento # 4 di: propriolui! pubblicato il 06 Febbraio 2019, 10:39
con i prezzi che hanno raggiunto ultimamente è il minimo che potesse accadere.