Fujifilm GFX 100: la medio formato da 100 MPixel è qui!

Fujifilm GFX 100: la medio formato da 100 MPixel è qui!

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Fujifilm GFX 100 è la tanto attesa fotocamera medio formato da oltre 100 MPixel di risoluzione. Il produttore nipponico ha messo tutta la sua esperienza nel realizzare questo nuovo modello che punta direttamente ai professionisti.”

Dopo rumors, indiscrezioni e alcuni teaser da parte della società, finalmente è stata svelata al Mondo la nuova Fujifilm GFX 100. Come intuibile dal nome, stiamo parlando della nuova fotocamera mirrorless con sensore medio formato da 100 MPixel di risoluzione (102 MPixel per la precisione) in grado di catturare il più piccolo dettaglio.

Fujifilm GFX 100

Fujifilm GFX 100: ecco il nuovo sensore

Grazie ai 55 mm di diagonale del sensore medio formato (1,5 volte più grande di un full-frame) è stato possibile integrare un gran numero di pixel al suo interno. Fujifilm GFX 100 sfrutta un sensore retroilluminato così da poter ricevere una maggiore quantità di luce riducendo al contempo il rumore.

Sempre il nuovo sensore supporta il PDAF (3,76 milioni di pixel che sono distribuiti sull'intera superficie per coprire il 100% dell'area) garantendo una messa a fuoco due volte più rapida rispetto alle precedenti soluzioni del produttore nipponico. Ma non solo, la messa a fuoco supporta anche il Tracking AF e un AF continuo che dovrebbe risultare più accurato. Non mancano anche Face Detection e Eye Detection come da trend di mercato.

Il sensore da 102 MPixel di risoluzione è aiutato nell'elaborazione delle immagini dal nuovo processore X-Processor 4 che permette di ottenere fotografie di ottimo impatto sin dal momento dello scatto. Non manca il supporto alla modalità 16-bit RAW oppure la conversione TIFF a 16 bit ma anche la funzionalità "effetto pelle levigata" direttamente on-camera evitando questo passaggio in post-produzione.

La sensibilità ISO varia da un minimo di 50 fino a 102400 (passando per 25600 e 51200) mentre per i filmati si ferma a 25600.

La stabilizzazione nel corpo macchina aiuta

Come già vociferato in passato, la nuova fotocamera ha al suo interno la stabilizzazione dell'immagine (IBIS) su cinque assi e che riesce a correggere fino a 5,5 stop con obiettivo GF63mm F2.8 R WR. Lavorando su cinque assi, il sistema integrato nella Fujifilm GFX 100 consente di correggere beccheggio, imbardata e spostamenti orizzontali, verticali e di rotazione.

All'interno troviamo poi quattro molle che sostengono l'unità dell'otturatore e che permettono di compensare le vibrazioni prodotte dallo scatto. Questo permette di catturare immagini anche "a mano libera" e non necessariamente con il cavalletto ed evitando il micro mosso.

Non solo fotografie ma anche video

Pur essendo pensata come fotocamera, questa nuova Fujifilm GFX 100 non disdegna la parte video, anzi. Si tratta infatti della prima fotocamera medio formato in grado di registrare video a 4K30p (10 bit 4:2:2 esternamente e 4:2:0 internamente).

Non manca il supporto allo standard cinematografico 17:9 che permette alla fotocamera di utilizzare un'area del sensore di 43,8 x 23,19 mm con una diagonale di ben 49,56 mm.

Il sovracampionamento video invece viene fatto con una risoluzione di 50,5 MPixel con codec H.265/HEVC ma anche "F-Log" e "Hybrid Log Gamma (HLG)" permettendo la registrazione di filmati con HDR. Fujifilm, rimane innamorata del mondo della pellicola e anche nella GFX 100 troviamo la modalità di Simulazione Pellicola cinematografica "ETERNA" permettendo risultati ancora più creativi.

Lega di magnesio e corpo studiato per durare

Fujifilm GFX 100 è ovviamente una fotocamera pensata per essere duratura e che ha comportato uno studio su ergonomia e materiali per renderla anche usabile. Il corpo è realizzato in lega di magnesio (leggera e resistente) mentre troviamo una grande impugnatura verticale per tenerla saldamente in mano.

Ovviamente non poteva mancare un corpo macchina in grado di resistere alle intemperie e alla polvere così da poter essere utilizzata anche in esterno (e non solo in studio). Per ridurre le possibili problematiche date da fattori esterni, la parte elettronica e ottica è isolata dalla scocca principale.

Fujifilm 100 MPixel

Le dimensioni sono pari a 156,2 x 163,6x 102,9 mm mentre il peso tocca gli 1,4 Kg comprendendo però le due batterie, una scheda di memoria e il mirino elettronico (EVF). Le due batterie garantiscono fino a 800 scatti anche utilizzando il display posteriore e la ricarica (o l'alimentazione) può avvenire tramite USB Type-C. La connettività prevede Wi-Fi 802.11 ac 5 GHz in grado di inviare le fotografie velocemente a un PC.

Nella zona superiore troviamo un display LCD da 1,8" di diagonale mentre nella zona posteriore c'è un display da 3,2" (da 3,26 MPixel) che può essere ruotato in tre direzioni. Infine, sempre nella zona posteriore (più in basso) c'è un ulteriore display da 2,05".

Fujifilm GFX 100 ha poi pochi pulsanti e ghiere così che sia più immediata possibile da utilizzare lasciando spazio alla creatività del fotografo. L'EVF, pensato per il sensore da 102 MPixel e removibile, sporge dalla zona superiore e ha una risoluzione di 5,76 MPixel offrendo una copertura del 100% (per migliorare l'ergonomia è anche inclinabile con diverse regolazioni).

Il mirino elettronico ha anche tre modalità "Priorità Frame Rate", "Priorità Risoluzione" o "Priorità Velocità AF" così da poter essere ancora più versatile. La nuova Fujifilm GFX 100 sarà in vendita da Luglio 2019 a 11.185 euro.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 23 Maggio 2019, 10:51
posso fare un commento fuori luogo?
Ma quanto è brutta da vedere? So che non dovrebbe impattare sull'esperienza d'uso, ma sembra progettata da un designer nel 1980...
Commento # 2 di: demon77 pubblicato il 23 Maggio 2019, 11:45
Originariamente inviato da: Paganetor
posso fare un commento fuori luogo?
Ma quanto è brutta da vedere? So che non dovrebbe impattare sull'esperienza d'uso, ma sembra progettata da un designer nel 1980...


Tieni presente che parliamo di uno strumento strettamente professionale, quindi ergonomia e comandi fisici prevalgono su ingombri e design che giustamente sono cosiderati aspetti secondari in fase di progettazione.
Commento # 3 di: Paganetor pubblicato il 23 Maggio 2019, 15:08
sì lo so, ma certi dettagli potevano pure arrotondarli o renderli un pelo più accattivanti

Mi sembra l'equivalente fotografico di uno di quei film d'autore polacchi dove il protagonista sta seduto in un angolo e racconta le storie della sua vita: per carità, interessantissime, ma che due palle
Commento # 4 di: nicfit pubblicato il 23 Maggio 2019, 16:00
Onlainn leggo un sacco di commenti su quanto sia brutta (a me piace ), in effetti ormai il pubblico cerca anche la bellezza dell'oggetto, e pensare che dal lato apsc molta gente si innamora del design fuji.

Come detto da Demon mi sa tanto che i veri utilizzatori finali non si pongono nemmeno il problema (se l'ergonomia è buona, si intende), noi comuni mortali finiamo più col guardarla che immaginarci di farci foto .

Specifiche e potenzialità davvero impressionanti comunque, mi fa un po' ridere che quasi ogni articolo la chiami "medio formato" quando Fuji stessa non parla mai espicitamente di medio formato ma solo di "large format sensor" e di "super full frame" ai tempi delle versioni precedenti.
BenQ Monitor