DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fotocamera da 1 pollice a 999€

DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fotocamera da 1 pollice a 999€

di Roberto Colombo , pubblicato il

“DJI Air 2S è nuovamente un prodotto decisamente riuscito, nuovamente in grado di innovare: la fotocamera con sensore da 1 pollice porta in dote video 4K e 5,4K, anche in formato D-Log 10-bit, con fotografie a 20 megapixel. La nuova funzione MasterShots rende ancora più facile ottenere video d'effetto già montati che combinano manovre complesse ed effetti. A 999€ offre un incredibile rapporto qualità/prezzo”

Dopo la pausa di incertezza di mercato nell'interregno tra l'accantonamento dei regolamenti nazionali e l'entrata in vigore delle regole e certificazioni europee unificate dal regolamento EASA, il mercato dei droni ha ricominciato a proporre interessanti novità e naturalmente DJI è in prima linea. Dopo la presentazione dell'interessante MINI 2, ora DJI rinnova uno dei suoi prodotti di maggiore successo, quello che per primo è riuscito a fare da ponte tra il mondo dei droni consumer e quelli più spiccatamente professionali, Mavic Air

DJI Air2S: si aggiunge solo una 'S', ma le caratteristiche diventano professionali

Come già visto da alcuni prodotti a questa parte scompare l'etichetta Mavic dal nome (ma la famiglia di appartenenza è sempre quella) ed ecco quindi il nuovo DJI Air2S. L'aggiunta di una semplice 'S' nel nome non deve trarre in inganno, l'evoluzione è davvero consistente e concentrata soprattutto sul modulo foto/videocamera, ma interessa anche le funzionalità di sicurezza a tutto tondo.

Partiamo dalla fotocamera: se su Air 2 avevamo visto impiegato un efficace modulo da 48 megapixel con sensore in formato 1/2,3", il nuovo DJI Air 2S integra un modulo con sensore da 1 pollice e 20 megapixel, praticamente quello che prima era dedicato al solo Mavic 2 Pro. Il sensore viene sfruttato per registrare video in formato 5,4K e 4K a 30 fps su tutto il campo inquadrato, mentre in formato ritaglio può spingersi anche al formato 4K 60p. Inoltre supporta lo zoom digitale senza perdita di dettaglio4X a 4K 30fps, 6X a 2,7K 30fps, 4X a 2,7K 60fps, 6X a 1080P 60fps e 8X a 1080P 30fps. Per la memorizzazione dei video è possibile scegliere tra il codec H.264 e H.265 e il drone mette a disposizione oltre al campionamento a 8-bit, anche i formati a 10-bit D-Log e HLG. In ambito fotografico oltre alla modalità a piena risoluzione, è possibile scattare con la modalità SmartPhoto con algoritmi avanzati di analisi dell'immagine e risoluzione finale a 12 megapixel, ad esempio con la tecnologia Hyperlight, studiata per scenari di scarsa illuminazione. Naturalmente poi troviamo tutte le modalità Panorama tipiche dei droni DJI e la possibilità di scattare con bracketing sull'esposizione.

Registrare video di grande effetto è ancora più facile con il nuovo DJI Air 2S, anche grazie alla nuova modalità MasterShots. Quest'ultima permette di fondere insieme diverse manovre che si possono tuttora trovare singole nel menu QuickShots: in pratica il drone pianifica un percorso di volo attorno al soggetto, combinando diverse manovre in un unico video, facilitando così il lavoro. La funzione dalle primissime prove è davvero un passo in avanti: dall'app è facile vedere sulla mappa in anticipo i movimenti e la rotta che il drone seguirà e nel giro di pochi minuti si ottiene un video già pronto e montato con diversi tipi di ripresa ed effetti (ad esempio lo zoom sul soggetto) già fatti. Pianificando bene il volo è possibile ottenere con la pressione di un pulsante lo stesso risultato che prima richiedeva diverse clip e un montaggio in post produzione.

È ancora più facile poi effettuare riprese dei soggetti in movimento con gli strumenti da Point of Interest 3.0, che crea un percorso di volo automatizzato attorno al soggetto, ActiveTrack 4.0, che insegue il soggetto senza interruzioni e lo mantiene al centro dell'inquadratura, e Spotlight 2.0, dove il movimento del drone è controllato dal pilota mentre il soggetto rimane sempre centrato nell'inquadratura. Come detto troviamo poi le modalità QuickShot e Hyperlapse che già conosciamo.

DJI Air 2S utilizza la versione più recente e avanzata di Advanced Pilot Assistance System (APAS) 4.0, che fa leva anche su nuovi sensori di evitamento ostacoli montati in alto sopra il 'muso', pensati per le situazioni in cui il drone si muove a grande velocità e - quindi - con una forte inclinazione in avanti. Come con gli ultimi modelli di droni di DJI, il sistema AirSense di DJI Air 2S avvisa i piloti di droni della presenza di aeroplani ed elicotteri nelle vicinanze che trasmettono segnali ADS-B.

DJI Air 2S è disponibile per l’acquisto a partire da oggi su store.dji.com e presso i rivenditori autorizzati in diverse configurazioni. La combo standard costa 999 € e include il drone, il radiocomando, una batteria e tutti i cavi e le componenti necessarie per volare. Fly More Combo viene venduta per 1299 € e include tutti i componenti della combo standard con l'aggiunta di 2 batterie per un totale di 3, filtri ND, una stazione di ricarica e una borsa a tracolla. Il drone pesa 595 grammi.

Nei prossimi giorni vi proporremo un approfondimento con le riprese aeree e le prime impressioni di volo, ma i primi minuti in aria hanno dimostrato che DJI Air 2S è nuovamente un prodotto decisamente riuscito, nuovamente in grado di innovare. Con il nuovo regolamento EASA, negli scenari della categoria Open, possono utilizzare DJI Air 2S tutti quelli che hanno ottenuto l'Attestato di Pilota APR (Operazioni non Critiche), ottenibile online seguendo un corso, disponibile in PDF, e superando poi un esame di 40 domande (scelte a caso dal sistema in un bacino di 400 domande), con esame sostenibile al costo di 31 Euro.

Articoli correlati

DJI MINI 2: è davvero il drone per tutti?

DJI MINI 2: è davvero il drone per tutti?

Dopo averlo provato e confrontato coi fratelli maggiori proviamo a rispondere alla domanda che gira nella testa di molti: "DJI MINI 2 è davvero il drone per tutti?" Il più piccolo e leggero della serie Mavic guadagna in questa seconda generazione il formato RAW DNG per le foto e i video 4K 30p, facendo ora gola a molti. In fondo alla recensione trovate la nostra risposta alla domanda
DJI Mavic Air 2: anteprima, prezzo e caratteristiche. Video 4K/60p e 48 Mp

DJI Mavic Air 2: anteprima, prezzo e caratteristiche. Video 4K/60p e 48 Mp

DJI Mavic Air 2 torna a essere il miglior drone per l'utenza consumer. Offre un compromesso eccellente tra prezzo, funzioni e qualità. La nuova fotocamera da 48 megapixel permette di scattare anche in condizioni di scarsa illuminazione con RAW molto malleabili. Video 4K 60p e Full HD fino a 240 fps sono di livello professionale. Nuove funzioni per voli sicuri e un nuovo radiocomando con portata maggiorata completano il quadro, assieme all'autonomia, che sale a 34 minuti


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: FAM pubblicato il 15 Aprile 2021, 18:05
Niente marchiatura di classe CE, sopra i 500 g al decollo, è un Open Limited C2, oggi vola in ambiente urbano A2 solo superando l’esame A2, dal 1 gennaio 2023 vola solo in A3.
Ognuno è proprietario del suo portafoglio, ma…

PS: il syllabus ENAC linkato è una versione vecchia (posto che anche l’ultima fa schifo e da sola non basta a superare l’esame A1-A3).
Il syllabus aggiornato è il primo pdf in questa pagina, purtroppo il link al file è diretto e quindi se viene aggiornato non c'è modo di saperlo (se si punta diritti al file).
https://www.enac.gov.it/sicurezza-aerea/droni/come-si-diventa-pilota-uas-drone
Commento # 2 di: TecnoPC pubblicato il 16 Aprile 2021, 09:35
Gran bell oggetto!

Ma una domanda sorge spontanea: in quanti, dopo aver speso 1000€, andranno tra boschi a scorrazzare e farsi rincorrere dal drone per vedere se l'APAS 4.0 funziona davvero?
Commento # 3 di: Roberto Colombo pubblicato il 16 Aprile 2021, 10:22
Originariamente inviato da: FAM
PS: il syllabus ENAC linkato è una versione vecchia (posto che anche l’ultima fa schifo e da sola non basta a superare l’esame A1-A3).
Il syllabus aggiornato è il primo pdf in questa pagina, purtroppo il link al file è diretto e quindi se viene aggiornato non c'è modo di saperlo (se si punta diritti al file).
https://www.enac.gov.it/sicurezza-aerea/droni/come-si-diventa-pilota-uas-drone


Grazie per la segnalazione, ho aggiornato il link
Commento # 4 di: ninja750 pubblicato il 16 Aprile 2021, 14:43
gran bell'oggetto ma troppo pesante sia per il drone in se, sia per le normative

software DJI sempre al top
Commento # 5 di: Svelgen pubblicato il 19 Aprile 2021, 08:50
Originariamente inviato da: TecnoPC
Gran bell oggetto!

Ma una domanda sorge spontanea: in quanti, dopo aver speso 1000€, andranno tra boschi a scorrazzare e farsi rincorrere dal drone per vedere se l'APAS 4.0 funziona davvero?


Penso nessuno.
L'unico che davvero e in maniera notevole riesce a fare quello che chiedi, è l'Autel Robotics. Ma costa anche un rene e mezzo.
Alla fine, è solo un giochino quello di farlo volare tra le piante mentre tu ti fiondi con una bici giù da una discesa. Nella pratica, lo usi e fai le classiche riprese convenzionali dove i rischi per le cose e le persone sono sempre (quasi) calcolati.

Un mio commento su questo drone:


Come al solito, DJI ha fatto centro. Ormai non li ferma più nessuno: sfornano un prodotto dietro l'altro e sono sempre notevoli dal punto di vista tecnologico.
La tendenza di esporre la videocamera a sbalzo e senza alcuna protezione, io continuo a non capirla. In caso di collisione, dopo le eliche che costano una miseria, sarà la prima cosa che si distrugge. Preferisco ancora quella del primo MavicAir (che ancora posseggo), anche se ormai inizia ad avere i suoi anni.
Commento # 6 di: niky89 pubblicato il 20 Aprile 2021, 18:32
Originariamente inviato da: Svelgen
Penso nessuno.
L'unico che davvero e in maniera notevole riesce a fare quello che chiedi, è l'Autel Robotics. Ma costa anche un rene e mezzo.
Alla fine, è solo un giochino quello di farlo volare tra le piante mentre tu ti fiondi con una bici giù da una discesa. Nella pratica, lo usi e fai le classiche riprese convenzionali dove i rischi per le cose e le persone sono sempre (quasi) calcolati.

Un mio commento su questo drone:


Come al solito, DJI ha fatto centro. Ormai non li ferma più nessuno: sfornano un prodotto dietro l'altro e sono sempre notevoli dal punto di vista tecnologico.
La tendenza di esporre la videocamera a sbalzo e senza alcuna protezione, io continuo a non capirla. In caso di collisione, dopo le eliche che costano una miseria, sarà la prima cosa che si distrugge. Preferisco ancora quella del primo MavicAir (che ancora posseggo), anche se ormai inizia ad avere i suoi anni.


Devono vendere le loro assicurazioni si vede
Commento # 7 di: Pkdrone pubblicato il 20 Aprile 2021, 21:23
Originariamente inviato da: Svelgen
Penso nessuno.
L'unico che davvero e in maniera notevole riesce a fare quello che chiedi, è l'Autel Robotics. Ma costa anche un rene e mezzo.
Alla fine, è solo un giochino quello di farlo volare tra le piante mentre tu ti fiondi con una bici giù da una discesa. Nella pratica, lo usi e fai le classiche riprese convenzionali dove i rischi per le cose e le persone sono sempre (quasi) calcolati.


Il migliore attualmente con questa funzione è lo Skydio 2 e funziona davvero molto bene.
Commento # 8 di: niky89 pubblicato il 21 Aprile 2021, 09:43
OT come avete conseguito il patentino?
Commento # 9 di: FAM pubblicato il 21 Aprile 2021, 11:36
Originariamente inviato da: niky89
OT come avete conseguito il patentino?


Nell'unico modo possibile, l'esame online sul sito di ENAC?
(SPID, pagare, esame con domande scritte alla k4$$0 affrontare).

Se la domanda invece è "che formazione prima dell'esame", ufficialmente le basi sarebbero il syllabus dedicato, l'ATM-09A e l'UAS-IT.
Molti terzi poi fanno (vendono) formazione (manuali, webinar, ecc...), DroneZine e Dronext per fare un paio di nomi.
Commento # 10 di: niky89 pubblicato il 21 Aprile 2021, 12:06
Grazie, si era un po’ una domanda su tutto.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »