Luminar 2018, nuovo sfidante per Lightroom

Luminar 2018, nuovo sfidante per Lightroom

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Con la ver. 2018, Luminar tenta il salto di qualità: da software 1-click a rivale di Lightroom. La sua migliore qualità è un'interfaccia innovativa e flessibile, in attesa del browser immagini. Prima di impensierire Adobe, però, c'è ancora molto da fare. ”

Introduzione

Luminar è un software molto recente (la prima release risale a novembre 2016), ma che ha saputo guadagnarsi immediatamente molti consensi tra gli utenti Mac a cui era destinato, grazie soprattutto a due fattori: l'interfaccia immediata e flessibile, e la semplicità con cui consentiva di ottenere miglioramenti istantanei. Per questo, era perlopiù considerato una "buona risorsa per Instagrammers".

Con l'attuale versione 2018, disponibile da novembre 2017, il produttore Skylum Software (ex Macphun) tenta il salto di qualità, proponendo Luminar come concorrente di Lightroom. Un obiettivo ambizioso, considerato che proprio la versione 2018 è la prima a essere disponibile anche per PC, nonché la prima a integrare un modulo di sviluppo RAW.

La bontà di fondo dell'interfaccia, le cui doti sono state in effetti amplificate dalla maggiore profondità della nuova versione, è un buon argomento a suo favore. Un altro argomento a suo favore è la politica delle licenze perpetue, che si contrappone agli odiati abbonamenti Adobe.
Nel caso specifico, Luminar 2018 costa 69 Euro (49 Euro in caso di aggiornamento) e può essere installato su 5 dispositivi PC o Mac.

Al momento in cui scriviamo, a Luminar manca però ancora una componente fondamentale per potersi confrontare ad armi pari con Lightroom: un browser capace di gestire una corposa libreria e snellire il lavoro su gruppi di immagini. Tale componente, la cui introduzione è prevista nel 2018 insieme a strumenti di elaborazione batch (versione PC) e nuove localizzazioni, è, a nostro avviso, requisito essenziale per finalizzare il salto di qualità compiuto da Luminar.

Più in generale, basta dare un'occhiata alla cronologia degli aggiornamenti di metà dicembre e metà gennaio per capire che Luminar 2018 è un prodotto ancora in fase di maturazione/evoluzione. Al momento in cui scriviamo, manca ad esempio la localizzazione italiana nella versione PC ("coming soon"). Ciò non di meno, già a questo livello di sviluppo mostra di avere il potenziale necessario per attrarre alcune tipologie di utenti, e merita a nostro avviso di essere perlomeno segnalato.

BenQ Monitor