PaintShop Pro 2018, Corel aggiorna la sua alternativa a Photoshop

PaintShop Pro 2018, Corel aggiorna la sua alternativa a Photoshop

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Interfaccia semplificata, maggiore velocità e più strumenti per PaintShop Pro, l'anti-Photoshop di Corel. Che punta tutto su prezzo concorrenziale e licenza perpetua. ”

Interfaccia (Gestione)

All'apertura del programma ci si imbatte immediatamente in una delle novità di questa versione, vale a dire la schermata di benvenuto (Home), che offre link a guide e tutorial, ma anche rimandi a plug-in (molti dei quali a pagamento) e ad altri prodotti accessori. Una soluzione tutto sommato pratica, a proposito della quale ribadiamo però quanto detto nel paragrafo precedente: all'interno di un prodotto commerciale, inserire tanti inviti a ulteriori acquisti è a nostro avviso inopportuno.

Dalla schermata di benvenuto è possibile scegliere tra due modalità operative, Essenziale e Completa, dall'ovvio significato. Anche queste sono novità della versione 2018, e vanno a sostituire la precedente organizzazione a schede, presente nei prodotti precedenti sin dalla versione X4, che mostrava all'interno della stessa area di lavoro le tre schede Gestione, Regolazione (rapida) e Modifica. Curiosamente, la nuova modalità Essenziale non prevede lo strumento Gestione, cioè il browser, evidentemente ritenuto uno strumento complesso.

Quest'ultimo permette di navigare tra le foto per cartelle (opzione sempre molto pratica) oppure in base a criteri di ricerca (etichette, persone, luoghi, classificazione…), con possibilità di creare Raccolte intelligenti. È anche possibile organizzare le immagini ricorrendo ai cosiddetti "cassetti", cioè contenitori personali in cui trascinare le immagini desiderate.

Disponibili le classiche viste a griglia, con miniature di dimensione regolabile, Anteprima (con tavolozza di miniature ancorabile o fluttuante) e mappa, con indicazione geografica del luogo di scatto. In tutti i casi, la colonna a destra mostra la cosiddetta tavolozza informazioni con dati sull'immagine (Generale, EXIF, IPTC, Persone, Luoghi). Nella parte inferiore, infine, si trovano gli strumenti di gestione, organizzazione e condivisione (copia/incolla impostazioni, rotazioni, pubblicazione sui social, raggruppamento immagini…); tra questi, anche l'avanzata funzione Trova persone (riconoscimento dei volti).


L'efficacia della funzione Trova persone è ancora da migliorare.

Abbiamo voluto mettere nuovamente alla prova questa funzione introdotta con la versione X5. Purtroppo, l'affidabilità di questo strumento non è migliorata sostanzialmente da allora: in una cartella con circa 50 ritratti della stessa persona, scattati nel corso di una stessa sessione, con inquadratura pulita frontale o trequarti, il software ha riconosciuto 5 persone diverse.

BenQ Monitor