TinyMOS NANO1 è disponibile e arriva un time lapse

TinyMOS NANO1 è disponibile e arriva un time lapse

di Mattia Speroni, pubblicata il

“TinyMOS NANO1 è finalmente pronta a sbarcare sul mercato con la vendita tramite Kickstarter! La fotocamera compatta per astrofotografia (e non solo) è quindi arrivata finalmente alla fase della vendita agli utenti finali.”

Avevamo già scritto in passato di TinyMOS NANO1: ora è arrivata ufficialmente sul mercato permettendo così a tutti gli appassionati di astrofotografia, e non solo, di portarsi a casa questa fotocamera compatta che succede a TINY1, lanciata nel 2016. Ecco quello che c'è da sapere.

La nuova fotocamera per astrofotografia TinyMOS NANO1 permette di registrare video a risoluzione 4K e 60 fps nonostante il peso di soli 100 grammi con ottica montata (un esempio è il time lapse che trovate qui sopra). Inoltre permette di registrare anche in FHD a 120 fps e a HD a 240 fps permettendo di realizzare video in slow motion. Per i neofiti è previsto un preset in grado di ottimizzare le impostazioni della TinyMOS NANO1 per catturare immagini d'impatto semplicemente.

Non manca anche un sistema proprietario e brevettato per la riduzione del rumore per le esposizioni in condizioni di scarsa luminosità. TinyMOS NANO1 è poi in grado di impiegare lenti M12 oppure con attacco C così da essere flessibile nell'utilizzo oltre a poter essere collegata a telescopi per la ripresa dei corpi celesti.

Un esempio fatto dalla società è quando la fotocamera viene collegata a un telescopio come il Celestron C5 permettendogli di lavorare a f/2.0 anziché a f/10 riducendo il tempo di esposizione pur arrivando a catturare la stessa quantità di luce (senza intaccare la lunghezza focale). Il prezzo su Kickstarter è fissato a 289 dollari per gli early bird.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Gillormon pubblicato il 19 Dicembre 2018, 22:31
Quando la smetteranno si spacciare una GoPro per astrofotografia dicendo stronzate sarà sempre tardi. Sicuramente per chi non ha idea di cosa sia l'astrofotografia magari sarà l'abbaglio del secolo, per poi scoprire che non potranno ottenere nemmeno una vaga nebulosità su M42 o un vago accenno ai bracci di M31... A quel prezzo si può benissimo prendere una CMOS astronomica dedicata, decisamente più sensibile e che potrà dar soddisfazioni con un Celestron C5 magari su un Giove, un Saturno o anche un Marte... E magari iniziare ad acquisire scatti su qlc oggetto del Deep Sky molto luminoso...
Commento # 2 di: Notturnia pubblicato il 20 Dicembre 2018, 11:43
potere del marketing..
mi sa che la 5D se la cava ancora meglio per astrofotografia di questa cosa qua..
Commento # 3 di: sbudellaman pubblicato il 20 Dicembre 2018, 11:59
289 dollari... praticamente compete con una GPCAM2 a questo prezzo, però sinceramente non ho capito se questa TinyMOS sia per il planetario o altro... mi chiedo quale soluzione possa essere migliore per il deepsky
Commento # 4 di: danylo pubblicato il 20 Dicembre 2018, 18:22
Astrofotografia... di montagne?!

Se fosse una fotocamera dedicata all'astrofotografia, avrebbero messo il video di galassie e pianeti, non una montagna!
BenQ Monitor