La mostra Razza Umana di Oliviero Toscani arriva a Senigallia

La mostra Razza Umana di Oliviero Toscani arriva a Senigallia

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Oliviero Toscani e la sua mostra fotografica Razza Umana faranno tappa a Senigallia fino a Febbraio 2020. Un'occasione unica per vedere i ritratti catturati dal noto fotografo in giro per il Mondo. Esaltando le differenze dell'essere umano.”


Commenti (52)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: maxsy pubblicato il 21 Ottobre 2019, 14:40
Originariamente inviato da: puppatroccolo
La prossima mostra potrebbero essere le foto di tutti i clandestini che ospita a casa sua... A no, non ci sarebbe nemmeno una foto.


WOP

fatti bastare questo per resettarti il cervello che ''qualcuno'' probabilmente ti ha riempito di escrementi.
Studia ignorante!
Commento # 12 di: creep angel pubblicato il 21 Ottobre 2019, 14:52
no comment
Commento # 13 di: unkle pubblicato il 21 Ottobre 2019, 15:19
Originariamente inviato da: amd-novello
e altri voti a salvini...


si, infatti vedi la fine che ha fatto.
Commento # 14 di: amd-novello pubblicato il 21 Ottobre 2019, 15:38
Originariamente inviato da: unkle
si, infatti vedi la fine che ha fatto.


fino alle prossime elezioni non vedi la fine che ha fatto. sondaggi e elezioni locali non contano nulla. basta vedere le sorprese ogni volta che ci sono le politiche.
Commento # 15 di: randorama pubblicato il 21 Ottobre 2019, 19:55
Originariamente inviato da: maxsy
WOP

fatti bastare questo per resettarti il cervello che ''qualcuno'' probabilmente ti ha riempito di escrementi.
Studia ignorante!


turpiloquio e giudizi mal tagliati a parte, se WOP è l'acronimo di quel che penso, francamente faccio fatica a capire cosa c'entri con toscani, i clandestini e i razzisti.
sono certo però che tu, che senz'altro sei colto e istruito, saprai ben illustrare il nesso...
Commento # 16 di: maxsy pubblicato il 21 Ottobre 2019, 21:19
se si parla di clandestini, la storia recente ci insegnba che siamo il primo popolo di clandestini nel mondo.
se cerchiamo foto di clandestini possiamo benissimo postare foto nostrane.
circa 30 milioni

i whitout papers me lo ha spiegato per bene un tizio americano in una chat. ma lo ha fatto senza denigrare.

noi invece, grazie ad un tizio con la felpa, ci stiamo trasformando in un popolo denigratorio.
e il primo post del thread è volutamente denigratorio.
e aggiungo:
il tizio con la felpa non si sà bene chi è, non è riuscito a terminare gli studi universitari, non ha nessun percorso formativo/lavorativo, non è stato in grado nemmeno di creare una famiglia ( c'ha provato con scarsi risultati).
quando ''lavora'' si permette di eludere l'85% dei vertici EU e il 97% di assenze in parlamento (dati ufficiali).

no perchè pare che il 40% dei consensi pendono dalle labbra di un tizio del genere che nella sua vita ha imparato a dire 3 parole magiche:
boschi, renzi, immigrati.
queste 3 parole gli garantiscono uno lauto stipendio (pagato con soldi pubblici) e magari anche i mojito del papeete (aggratisse).
almeno fino a qualche anno fà il suo vocabolario era più ampio:
considerava l'80% degli italiani dei ''terroni di merda'' [cit.]

ecco un tizio del genere, a quanto pare ci sta trasformando in un popolo denigratorio e la gente esulta pure.
mi ricorda qualcosa: l'annuncio dell'entrata in guerra dell'italia da parte del pelato subnormale. la gente anche allora esultò.
Commento # 17 di: randorama pubblicato il 21 Ottobre 2019, 21:57
Originariamente inviato da: maxsy
se si parla di clandestini, la storia recente ci insegnba che siamo il primo popolo di clandestini nel mondo.
se cerchiamo foto di clandestini possiamo benissimo postare foto nostrane.
circa 30 milioni

i whitout papers me lo ha spiegato per bene un tizio americano in una chat. ma lo ha fatto senza denigrare.

noi invece, grazie ad un tizio con la felpa, ci stiamo trasformando in un popolo denigratorio.
e il primo post del thread è volutamente denigratorio.
e aggiungo:
il tizio con la felpa non si sà bene chi è, non è riuscito a terminare gli studi universitari, non ha nessun percorso formativo/lavorativo, non è stato in grado nemmeno di creare una famiglia ( c'ha provato con scarsi risultati).
quando ''lavora'' si permette di eludere l'85% dei vertici EU e il 97% di assenze in parlamento (dati ufficiali).

no perchè pare che il 40% dei consensi pendono dalle labbra di un tizio del genere che nella sua vita ha imparato a dire 3 parole magiche:
boschi, renzi, immigrati.
queste 3 parole gli garantiscono uno lauto stipendio (pagato con soldi pubblici) e magari anche i mojito del papeete (aggratisse).
almeno fino a qualche anno fà il suo vocabolario era più ampio:
considerava l'80% degli italiani dei ''terroni di merda'' [cit.]

ecco un tizio del genere, a quanto pare ci sta trasformando in un popolo denigratorio e la gente esulta pure.
mi ricorda qualcosa: l'annuncio dell'entrata in guerra dell'italia da parte del pelato subnormale. la gente anche allora esultò.


al di là del fatto che sono "without" e non "whitout", al di là del fatto che comunque, se vuoi fare il figo li chiami sans papier, se ti stai riferendo agli immigrati italiani nelle americhe virtualmente nessuno era clandestino; fattelo spiegare meglio del tizio americano.
questo premesso, ancora non capisco cosa diamine centrino i "paisà" con
toscani.
comunque va bene lo stesso.
Commento # 18 di: maxsy pubblicato il 21 Ottobre 2019, 23:12
Originariamente inviato da: randorama
al di là del fatto che sono "without" e non "whitout", al di là del fatto che comunque, se vuoi fare il figo li chiami sans papier, se ti stai riferendo agli immigrati italiani nelle americhe virtualmente nessuno era clandestino; fattelo spiegare meglio del tizio americano.
questo premesso, ancora non capisco cosa diamine centrino i "paisà" con
toscani.
comunque va bene lo stesso.


infatti virtualmente:

“Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura.
Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perchè tengono lo stesso vestito per molte settimane.
Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti.
Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina.
Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci.
Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro.
Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti.
Le nostre donne li evitano non solo perchè poco attraenti e selvatici ma perchè si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro.
I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali.”


Il testo è tratto da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti.

sempre virtualmente, se vuoi, mi spieghi la differenza tra un whitout papers italiano e un whitout papers non italiano.

hai anche il coraggio di chiedere cosa c'entra tutto questo con Toscani.
io invece mi chiedo ogni mattina quando e come si è spento il cervello degli italiani.
Commento # 19 di: MiKeLezZ pubblicato il 21 Ottobre 2019, 23:13
Originariamente inviato da: maxsy
se si parla di clandestini, la storia recente ci insegnba che siamo il primo popolo di clandestini nel mondo.
se cerchiamo foto di clandestini possiamo benissimo postare foto nostrane.
circa 30 milioni

i whitout papers me lo ha spiegato per bene un tizio americano in una chat. ma lo ha fatto senza denigrare.

noi invece, grazie ad un tizio con la felpa, ci stiamo trasformando in un popolo denigratorio.
e il primo post del thread è volutamente denigratorio.
e aggiungo:
il tizio con la felpa non si sà bene chi è, non è riuscito a terminare gli studi universitari, non ha nessun percorso formativo/lavorativo, non è stato in grado nemmeno di creare una famiglia ( c'ha provato con scarsi risultati).
quando ''lavora'' si permette di eludere l'85% dei vertici EU e il 97% di assenze in parlamento (dati ufficiali).

no perchè pare che il 40% dei consensi pendono dalle labbra di un tizio del genere che nella sua vita ha imparato a dire 3 parole magiche:
boschi, renzi, immigrati.
queste 3 parole gli garantiscono uno lauto stipendio (pagato con soldi pubblici) e magari anche i mojito del papeete (aggratisse).
almeno fino a qualche anno fà il suo vocabolario era più ampio:
considerava l'80% degli italiani dei ''terroni di merda'' [cit.]

ecco un tizio del genere, a quanto pare ci sta trasformando in un popolo denigratorio e la gente esulta pure.
mi ricorda qualcosa: l'annuncio dell'entrata in guerra dell'italia da parte del pelato subnormale. la gente anche allora esultò.
Vatti a ristudiare la storia.
Gli emigrati italiani erano tutti dotati di passaporto, pagavano regolare viaggio su nave e venivano regolarmente schedati all'arrivo, oltre ad emigrare in un paese che li richiedeva.

Emigrarono moltissimi professionisti, muratori, meccanici, avvocati, scrittori, attori, architetti, banchieri, prelati, oltre ovviamente anche tanti braccianti e disoccupati, a cui comunque le grandi civiltà oltreoceano (spoglie di persone e mezzi) devono moltissimo.

Il che è ben diverso da ondate di clandestini che vogliono affollare un paese già di suo affollato e che soffre la fuga di professionisti e incapace di valorizzare le nuove leve.

Ci arrivano 2 ex miliziani dal niger, 2 braccianti tunisini, 1 disoccupato gambese e 3 donne e bambini inabili al lavoro, tutti senza documenti e che ciucciano soldi statali, e in cambio diamo via 4 ingegneri magistrali da 250'000 euro ognuno di valore, 3 medici specializzati da 500'000 euro ognuno di valore e 5 funzionari da 150'000 euro di valore, che vanno ad arricchire altre società, nazioni ed economie.

Questa la differenza fra clandestino ed emigrato.

Siamo proprio un popolo di furboni eh. Il felpa è solo la punta dell'iceberg.
Commento # 20 di: CYRANO pubblicato il 22 Ottobre 2019, 05:56
Oliviero toscani , un altro radical chic...


CKxnsksndosndhdksdn
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »