DJI Mavic Mini ufficiale: il drone DJI più piccolo e leggero è anche pieghevole (ed economico)

DJI Mavic Mini ufficiale: il drone DJI più piccolo e leggero è anche pieghevole (ed economico)

di Nino Grasso, pubblicata il

“DJI Mavic Mini è il drone più semplice da trasportare, ha un prezzo di lancio estremamente vantaggioso, e può registrare fino alla risoluzione 2.7K a 30 fotogrammi al secondo. Ecco tutti i dettagli”

DJI ha appena annunciato un nuovo drone, il più piccolo mai realizzato dall'azienda cinese. DJI Mavic Mini è già disponibile al preorder al prezzo di 399€. Nella dotazione ufficiale viene proposto con un radiocomando, una batteria e un set di eliche di ricambio, e ci sarà anche un pacchetto "Fly More Combo" che includerà un paraeliche, tre batterie, un hub di ricarica, una custodia e tre set di eliche aggiuntive, e altri accessori, ad un prezzo di 499€.

Nonostante il prezzo di attacco ben più aggressivo rispetto agli attuali modelli della line-up del brand, DJI Mavic Mini dispone di tutta una serie di caratteristiche che abbiamo già visto sui fratelli maggiori. È piccolo come DJI Spark, ma i bracci pieghevoli - caratteristica di tutti i modelli Mavic - lo rendono molto più semplice da portare in giro. Il peso, poi, è di soli 249 grammi ed è stato stabilito sulla base delle restrizioni della FAA americana: il nuovo modello si può infatti pilotare negli USA senza che sia necessario registrarlo presso l'amministrazione. Neanche in Italia è richiesto l'uso del patentino (potete trovare ulteriori informazioni in merito nel nostro articolo) ma, come precisa l'azienda nella nota di presentazione del nuovo drone, è raccomandabile "volare sempre con consapevolezza e in conformità alle leggi e regolamentazioni locali" di ogni paese.

DJI Mavic Mini

DJI Mavic Mini ufficiale, drone piccolo, pieghevole e super-trasportabile

DJI Mavic Mini prende in prestito alcune delle funzionalità software dei modelli attuali, come il geofencing, che consente ai piloti di evitare di volare in aree ad accesso riservato; AeroScope, il sistema di identificazione remota che protegge le zone sensibili; i limiti di quota preimpostati; o ancora la funzione per il ritorno automatico al punto di decollo qualora venisse persa la connessione con il radiocomando o la batteria fosse agli sgoccioli.

DJI Mavic Mini

Grazie al peso ridotto, inoltre, DJI può promettere un'autonomia di volo di circa 30 minuti per ogni singola batteria. La fotocamera integrata nella scocca del nuovo drone non raggiunge i 4K per la registrazione di video, ma si ferma a 2.7K a 30 fotogrammi al secondo, ed è dotata di un sensore dalle dimensioni di 1/2.3". Supporta inoltre la registrazione video Full HD fino a 60fps e lo scatto di foto alla risoluzione massima di 12 Megapixel. Abbiamo poi la possibilità di eseguire lo streaming via Wi-Fi e ricevitori GPS integrati.

DJI Mavic Mini

È naturalmente presente anche un gimbal a tre assi per la stabilizzazione delle riprese, anch'essa caratteristica presente su tutti gli altri droni dell'azienda (escluso lo Spark). Fra i compromessi cui è dovuta giungere DJI abbiamo la presenza di un numero di sensori di visione ridotto: ne abbiamo solo alcuni rivolti verso il basso, che aiutano nelle manovre a bassa quota e negli atterraggi morbidi, ma sarà cura dell'operatore evitare ostacoli davanti o dietro al drone durante il volo, come ad esempio alberi, muri o altri oggetti.

Nuova app DJI Fly

Mavic Mini può essere controllato attraverso una nuova app DJI Fly, che permette di semplificare alcune manovre di volo al fine di consentirne il controllo a piloti di diversi livelli di esperienza. Sono presenti tutorial che spiegano il funzionamento del drone, così come anche diverse modalità: Posizione (P) consente di effettuare i movimenti in maniera più agevole, mentre le modalità Sport (S) e CineSmooth (C) consentono di ottenere riprese più efficaci ai piloti più esperti. Non mancano le manovre preimpostate:

  • Ascesa - il drone sale in direzione verticale continuando a inquadrare il soggetto.
  • Cerchio - il drone si muove in circolo intorno al soggetto da un'altezza e distanza fisse.
  • Dronie - il drone sale spostandosi all'indietro e continuando a inquadrare il soggetto.
  • Spirale - il drone si muove intorno al soggetto con un movimento a spirale in salita.
  • Timelapse - la modalità timelapse che noi tutti conosciamo, con una prospettiva aerea.

DJI Mavic Mini: prezzo e disponibilità

DJI Mavic Mini si configura come un drone estremamente interessante per le dimensioni ridotte, la facilità di trasporto grazie ai bracci pieghevoli, la possibilità di utilizzo senza la necessità di registrazione e, non da ultimo, per il prezzo di 399€ al pubblico. L'azienda propone una serie di accessori aggiuntivi, come ad esempio il paraeliche circolare, una stazione di ricarica illuminata, una fascia proteggieliche, un kit creativo per personalizzare il drone con adesivi o pennarelli, e altro. I preorder sono già attivi in Italia.

DJI Mavic Mini


Commenti (40)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: ninja750 pubblicato il 30 Ottobre 2019, 16:33
range km utile?
Commento # 2 di: al135 pubblicato il 30 Ottobre 2019, 17:08
MA SCUSATE:
non è un sapr in quanto non supera i 300 g di peso, quindi il patentino non serviva...?
ora serve... ma dioxxxx fanno pace col cervello?



Originariamente inviato da: ninja750
range km utile?


2-4 km , ma tanto oltre i 2km non ci andavo manco con l'inspire 2
poi in italia c'è l'obbligo di tenerlo a vista (vabè in italia gia è tanto che te lo fanno alzare )
Commento # 3 di: Pucceddu pubblicato il 30 Ottobre 2019, 17:20
con i 249gr anche in Italia non ci dovrebbe essere bisogno del patentino, con il nuovo regolamento dovrebbe essere sufficiente solo la registrazione del drone.

Tra l'altro col nuovo regolamento si può andare anche su persone, purchè non ci sia assembramento (concerti, manifestazioni etc...) ovviamente al netto di no fly zone.

Bel ferro comunque, ha letteralmente dato il colpo di grazia all'Anafi come prezzo e caratteristiche.
Commento # 4 di: TecnoPC pubblicato il 30 Ottobre 2019, 17:34
Oggetto interessante.
Peccato l'assenza dei sensori anticollisione, poche impostazioni su definizione ed fps e la mancanza delle funzioni automatiche tipo il follow me.
Commento # 5 di: Pucceddu pubblicato il 30 Ottobre 2019, 17:57
Sensori pressocchè inutili.
La mancanza del follow me è un peccato, dove lo hai visto?
Commento # 6 di: Pkdrone pubblicato il 30 Ottobre 2019, 18:28
Sulla carta si dimostra interessante, la scelta di non dotarlo subito di cam 4k è ovvia
Mi preoccupa un po l'utilizzo in condizioni di vento moderato però
Commento # 7 di: TecnoPC pubblicato il 30 Ottobre 2019, 18:48
Originariamente inviato da: Pucceddu
Sensori pressocchè inutili.
La mancanza del follow me è un peccato, dove lo hai visto?

Dalle info del sito DJI il follow me non è presente mentre sono presenti le QuickShot anche se solo 4

[I]Mavic Mini dispone della funzionalità QuickShot?
Sì. La modalità QuickShot include gli effetti Ascesa, Dronie, Cerchio e Spirale. Durante l’inquadratura di un soggetto in modalità QuickShot, l’app avvia l’esecuzione di un algoritmo che occupa un ampio spazio di memoria sul tuo dispositivo mobile. Questo potrebbe interferire con le prestazioni dell’app sui diversi dispositivi mobili. Si consiglia anche di chiudere tutte le app o i programmi in background prima di avviare l’esecuzione di un QuickShot.
Mavic Mini può seguire i soggetti automaticamente?
No[/I].
Commento # 8 di: matrix83 pubblicato il 30 Ottobre 2019, 19:45
Non serve il patentino. Ed è anche indicato nel vostro articolo, probabilmente linkato senza manco leggerlo.
Commento # 9 di: Nino Grasso pubblicato il 31 Ottobre 2019, 08:29
Originariamente inviato da: Pucceddu
con i 249gr anche in Italia non ci dovrebbe essere bisogno del patentino, con il nuovo regolamento dovrebbe essere sufficiente solo la registrazione del drone.


Sì, hai ragione. Abbiamo provveduto a correggere quella parte dell'articolo. Grazie della segnalazione!
Commento # 10 di: TecnoPC pubblicato il 31 Ottobre 2019, 09:24
Droni <250 gr (categoria C0) non serve ne attestato e ne transponder identificativo.
Sembra pero che a prescindere dal peso, tutti quelli dotati di telecamera (compreso DJI Mavic Mini) avranno l'obbligo di registrazione del pilota per questioni di privacy.

https://www.youtube.com/watch?v=jByx0dAmpr0
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor