Canon trasforma la tua fotocamera in webcam per le videoconferenze

Canon trasforma la tua fotocamera in webcam per le videoconferenze

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Canon ha lanciato in questi giorni un nuovo, piccolo, software beta chiamato EOS Webcam Utility Beta Software che permette di trasformare semplicemente la propria fotocamera digitale in una webcam per le proprie videoconferenze o videochiamate.”

Durante il periodo di lockdown in diverse nazioni è emerso come una dei prodotti informatici più richiesti erano le webcam (che sono andate a ruba nei negozi e on-line). Questo ha portato Canon a realizzare un piccolo software beta per poter configurare facilmente alcune fotocamere come webcam.

Il software di Canon si chiama EOS Webcam Utility Beta Software ed è disponibile in lingua inglese sul sito del produttore nipponico. La compatibilità allo stato attuale è solo per Windows e sarà necessario disporre di uno dei modelli di fotocamere supportati.

canon webcam software utility

La configurazione è semplice ma prevede l'utilizzo di un cavo USB per connettere fotocamera e computer e impostare la fotocamera in modalità video. Sono previsti sia modelli di fascia alta (per esempio troviamo la EOS-1D X Mark III) oltre ad alcune soluzioni con un prezzo più abbordabile e anche più diffuse tra i consumatori.

Quando l'utente utilizzerà servizi dove è prevista una webcam, per esempio Zoom, dopo aver installato e configurato il software beta sarà possibile trovare la propria fotocamera tra le periferiche selezionabili. Di seguito l'elenco delle fotocamere Canon supportate.

  • EOS-1D X Mark III
  • EOS-1D X Mark II
  • EOS 5DS R
  • EOS 5DS
  • EOS 5D Mark IV
  • EOS R
  • EOS 6D Mark II
  • EOS RP
  • EOS 7D Mark II
  • EOS 90D
  • EOS 80D
  • EOS 77D
  • EOS Rebel T7i (EOS 800D)
  • EOS Rebel T6i (EOS 750D)
  • EOS Rebel T7 (EOS 2000D)
  • EOS Rebel T6 (EOS 1300D)
  • EOS Rebel SL3 (EOS 250D)
  • EOS Rebel SL2 (EOS 200D)
  • EOS Rebel T100 (EOS 4000D)
  • EOS M6 Mark II
  • EOS M50
  • EOS M200
  • PowerShot G5X Mark II
  • PowerShot G7X Mark III
  • PowerShot SX70 HS

Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: LORENZ0 pubblicato il 05 Maggio 2020, 13:51
Quanti che possiedono una fotocamera di quei livelli non possiedono uno straccio di notebook con webcam integrata per le videochiamate o un telefono Android/Apple?!?!?!
Commento # 2 di: deggial pubblicato il 05 Maggio 2020, 14:34
Originariamente inviato da: LORENZ0
Quanti che possiedono una fotocamera di quei livelli non possiedono uno straccio di notebook con webcam integrata per le videochiamate o un telefono Android/Apple?!?!?!


Ma vuoi mettere il poter fare una conferenza attraverso una lente 50mm f1.2?
O al contrario mettersi dall'altra parte della montagna e farla con una 600mm??
Commento # 3 di: Nautilu$ pubblicato il 05 Maggio 2020, 17:26
Sulla mia Canon 7D c'è una sorta di timer in modalità video per evitare che ci rimanga per troppo tempo per non scaldare eccessivamente il sensore.
Vedo che infatti non è in lista, probabilmente per quel motivo (oltre e soprattutto per non avere la messa a fuoco automatica nei video).

Però credo che il surriscaldamento del sensore in modalità video possa rimanere un problema anche sulle fotocamere supportate....
....io preferirei spendere 20€ per una webcam che rischiare di rovinare una reflex...