Canon EOS R: ecco il primo video di hands-on

Canon EOS R: ecco il primo video di hands-on

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Ecco il primo contatto in video con il nuovo sistema mirrorless full-frame di casa Canon”

Canon EOS R č il nuovo sistema mirrorless full-frame presentato ieri dalla casa bianco-rossa, che punta a competere fin da subito con il sistema Nikon Z recentemente presentato dall'avversaria pių diretta e con il giā apprezzato sistema mirrorless full-frame di Sony, con le sue fotocamere della serie Alpha 7. Roberto ha potuto prendere contatto con la nuova macchina e ci racconta tutto in questo video:

[HWUVIDEO="2600"]EOS R: primo contatto con il nuovo sistema mirrorless full-frame di casa Canon[/HWUVIDEO]

Ulteriori informazioni sul nuovo sistema Canon EOS R sono reperibili nel nostro articolo: EOS R: primo contatto con il nuovo sistema mirrorless full-frame di casa Canon su Fotografi Digitali.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 06 Settembre 2018, 10:28
come tutti i prodotti fondamentalmente nuovi, occorre prendere confidenza con la nuova ergonomia della macchina e mi aspetto inoltre uno street price leggermente inferiore rispetto al listino.

Sarà anche interessante vedere col tempo che proposte ci saranno sul fronte delle lenti di produttori terzi (Sigma, Tokina ecc.) perché potrebbero rappresentare una discreta opportunità di arricchimento per i prosumer. Fermo restando che per chi ha già un corredo Canon non potrà fare a meno di un anello adattatore (da valutare quale...)

Un trend non recente, buono per certi versi ma antipatico per altri, è l'aggiornamento delle funzionalità tramite firmware: va bene perché aggiunge qualcosa via software, ma da un altro punto di vista rischia di far uscire prodotti "immaturi" perché "tanto poi lo sistemi in un secondo momento".

Una delle mie perplessità sulle ML è la loro forma "da compattina", ma con queste direi che il problema non si pone, né cambia molto l'impugnatura rispetto a una reflex (sempre se non si è Gianni Morandi con mani a badile, ovvio, ma almeno c'è già disponibile anche il battery grip che può aiutare da questo punto di vista).

Aspettiamo e vediamo: ieri sera ero al centro assistenza Canon a portare il mio 24-105 guasto (ahimè!) e pure loro non sapevano molto di questa nuova macchina. Avevano giusto un video con la presentazione di macchina e obiettivi che girava a schermo all'ingresso, ma niente di più.

Chi vivrà vedrà!
Commento # 2 di: Haverich pubblicato il 06 Settembre 2018, 11:24
Originariamente inviato da: Paganetor
Fermo restando che per chi ha già un corredo Canon non potrà fare a meno di un anello adattatore (da valutare quale...)


Io ho un corredo Nikon e guardo con circospezione gli anelli adattatori.
Dubito che con quelli, otterresti gli stessi risultati rispetto ad ottiche dedicate al sistema MirrorLess.
Se devo fotografare con limiti ottici/autofocus e con una qualità inferiore alla Reflex, allora tanto vale che mi tengo quest'ultima.
Il sospetto che i due colossi (Nikon/Canon) a sto giro vogliano farti cambiare il parco ottiche in tuo possesso, è sempre più reale.
Valuterò quando tutto sarà a regime, per ora è ancora presto.
Per l'impugnatura mi trovo d'accordo con te. Ma è anche vero che nulla gli impedirà in futuro di fare impugnature più consistenti, a tutto vantaggio di una eventuale batteria maggiorata che male certo non fa.
Commento # 3 di: Paganetor pubblicato il 06 Settembre 2018, 11:46
sì ma se al momento ci sono 4 ottiche in croce (e molto particolari) difficile che facciano aggiornare gli obiettivi a qualcuno.

Al momento non ci sono tele (punto di forza di Canon), inoltre c'è tutta una serie di obiettivi più "pratici" che non sono ancora contemplati. Il 24-105 in effetti offre una bella focale, ma non sarebbe male una via di mezzo tra quello e il 28-70 f2 che è un bestione esagerato... tipo appunto un 24-70 f2.8
Commento # 4 di: Tedturb0 pubblicato il 06 Settembre 2018, 13:09
non vedo che limiti le ottiche attuali potrebbero avere.
Si tratta sempre di mandare la luce ad un sensore piano, molto probabilmente identico a quello presente nelle reflex.

Piu che altro mi pare patetica Canon.
Se n'era uscita con un sistema mirrorless che non si era cagato nessuno manco di striscio.
Appena Nikon si sveglia, loro a ruota.

Non gli e' venuto in mente che ormai nel mirrorless Sony non e' battibile?
Commento # 5 di: frankie pubblicato il 06 Settembre 2018, 13:14
Mirroless canon non si caga nessuno direi di no, ho visto i numeri e sono rimasto impressionato.

Se guardiamo i trendi di vendita, le ML sono in crescita e le reflex in calo. Poco, ma costante.

Per chi diceva che mancano i tele dedicati, non ci saranno mai perchè i tele hanno di default un tiraggio lungo e quindi con l'adattatore funzionano al 100% e ribadisco al 100%.
Commento # 6 di: Haverich pubblicato il 06 Settembre 2018, 13:35
Originariamente inviato da: Tedturb0
non vedo che limiti le ottiche attuali potrebbero avere.
Si tratta sempre di mandare la luce ad un sensore piano, molto probabilmente identico a quello presente nelle reflex.


Il moltiplicatore funziona in modo analogo.
Eppure una certa perdita di qualità c'è.
Un altro limite è dettato dal fatto che se compro una MirrorLess, poi mi aspetto di usarla con obbiettivi compatti e leggeri.
Se ci devo piazzare sopra le ottiche che uso con la DSRL, unite ad un altro pezzo ottico/meccanico per adattarle (peso e lunghezza ulteriori che si aggiungono), allora dove sono i vantaggi?

Originariamente inviato da: frankie

Per chi diceva che mancano i tele dedicati, non ci saranno mai perchè i tele hanno di default un tiraggio lungo e quindi con l'adattatore funzionano al 100% e ribadisco al 100%.


Io ci andrei piano con queste percentuali.
A leggere molti commenti di chi li usa, oltre a costare una bella cifra aggiungono peso e ulteriori ingombri all'ottica (e un 70/200 f2,8 Canon/Nikon sono già delle belle bestie in termini di lunghezza e peso).
Se poi a questo aggiungi che molti, con l'adattatore lamentano un rallentamento del sistema autofocus, direi che ci sono tutti i presupposti per essere cauti.
Commento # 7 di: Tedturb0 pubblicato il 06 Settembre 2018, 14:07
Originariamente inviato da: Haverich
Il moltiplicatore funziona in modo analogo.
Eppure una certa perdita di qualità c'è.
Un altro limite è dettato dal fatto che se compro una MirrorLess, poi mi aspetto di usarla con obbiettivi compatti e leggeri.
Se ci devo piazzare sopra le ottiche che uso con la DSRL, unite ad un altro pezzo ottico/meccanico per adattarle (peso e lunghezza ulteriori che si aggiungono), allora dove sono i vantaggi?


Il moltiplicatore introduce lenti aggiuntive.
L'adattatore, in questo caso, e' semplicemente uno spessore per aggiustare il tiraggio.
Da un punto di vista ottico non ci sono differenze. Assumendo lo stesso sensore in una EOS M e una EOS EF, la resa di un obiettivo EF adattato su M sara' identica.
Commento # 8 di: Haverich pubblicato il 06 Settembre 2018, 15:24
Originariamente inviato da: Tedturb0
Il moltiplicatore introduce lenti aggiuntive.
L'adattatore, in questo caso, e' semplicemente uno spessore per aggiustare il tiraggio.
Da un punto di vista ottico non ci sono differenze. Assumendo lo stesso sensore in una EOS M e una EOS EF, la resa di un obiettivo EF adattato su M sara' identica.


C'è pur sempre un ammennicolo che aumenta la lunghezza totale dell'ottica e di conseguenza il percorso che compie la luce prima di arrivare al sensore.
L'adattatore è solo un palliativo, se vuoi tutte le nuove funzionalità e performance bisogna usare le lenti native.

Assumendo lo stesso sensore in una EOS M e una EOS EF, la resa di un obiettivo EF adattato su M sara' identica.


Hanno già fatto delle prove e la resa non è identica.
Commento # 9 di: Paganetor pubblicato il 06 Settembre 2018, 16:04
dove sono queste prove? Per ora non è uscito nemmeno un file (possibilmente raw) dalle varie prove...
Commento # 10 di: the_joe pubblicato il 06 Settembre 2018, 16:29
Originariamente inviato da: Haverich
C'è pur sempre un ammennicolo che aumenta la lunghezza totale dell'ottica e di conseguenza il percorso che compie la luce prima di arrivare al sensore.
L'adattatore è solo un palliativo, se vuoi tutte le nuove funzionalità e performance bisogna usare le lenti native.



Hanno già fatto delle prove e la resa non è identica.

La distanza dal sensore deve rimanere uguale a quella per cui è nato l'obiettivo, l'adattatore quindi riporta alla giusta distanza e non aggiunge niente al percorso della luce rispetto alla reflex.
Se ci sono perdite di qualità sono dovute a errori di planarità e/o di centraggio.

Per sapere come vanno le ottiche ef adattate bisogna aspettare le prove specie per quanto riguarda l'efficacia dell'autofocus e dello stabilizzatore.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »