Ecco Nikon Z: le mirrorless full frame di casa Nikon

Ecco Nikon Z: le mirrorless full frame di casa Nikon

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Grande passo per Nikon, che oggi ha annunciato un nuovo sistema mirrorless, basato su sensori Full Frame. Nikon Z7 offre un sensore da 45,7 megapixel e Nikon Z6 uno da 24,5 megapixel. In arrivo subito tre nuove ottiche e in sviluppo anche il 58mm F0.95 di cui molto si č parlato”

L'ultimo periodo era stato popolato sia dai crescenti rumor, sia dai teaser ufficiali rilasciati da Nikon: ora il nuovo sistema mirrorless full frame Nikon Z č ufficiale. Si parte con due corpi macchina, entrambi con sensore CMOS 35mm stabilizzato fino a 5 stop: Nikon Z7 e Nikon Z6. Le due fotocamere sono equipaggiate con sensore formato pieno da 45,7 megapixel nel caso di Nikon Z7 e da 24,5 megapixel per Nikon Z6. Nikon ha dichiarato di aver riprogettato i sensori rispetto a quelli equivalenti utilizzati sulle reflex giā in gamma. Per Nikon si tratta di una nuova baionetta: Nikon Z-Mount ha un diametro interno di 55mm e un tiraggio di 16mm: il primo č ampio e il secondo č particolarmente ridotto e dovrebbe permettere a Nikon grande libertā per la progettazione delle nuove ottiche.

Le ottiche sono certamente uno dei punti chiave di un sistema. Si parte con uno zoom Nikkor Z 24-70mm F4 S, un Nikkor Z 35mm F1.8 S e un Nikkor 50mm F1.8 S, ma attraverso l'adattatore FTZ sarā possibile utilizzare tutte le ottiche F-Mount, tra cui il nuovo e appena annunciato AF-S Nikkor 500mm f/5.6 PF ED VR. Giā annunciato lo sviluppo dell'ottica Nikkor Z 58mm f/0.95 S Noct, protagonista dei teaser. Sarā l'ottica pių luminosa della storia Nikon. Arriveranno poi anche un super grandangolo, come il 14-30mm, e un telezoom, come il 70-200mm f/2.8.

Tornando ai corpi macchina, utilizzano il pių recente processore EXPEED 6 e offrono messa a fuoco a rilevazione di fase sul piano focale, con 493 punti di messa a fuoco su Z7 e 273 punti su Z6, con una copertura del 90% del campo inquadrato. Il sistema autofocus č ibrido e sfrutta anche la rilevazione del contrasto. Le due mirrorless sono accomunate dal mirino elettronico con pannello OLED da 3690k punti, caratterizzato da fattore di ingrandimento pari a 0,8x. Il display posteriore ha diagonale di 3,2 pollici con 2100k punti di risoluzione. Naturalmente per la messa a fuoco manuale č possibile avere il supporto del focus peaking.

Come dicevamo, Nikon Z7 č equipaggiata con un sensore 35mm da 45,7 megapixel con sensibilitā nativa di 64-25600 ISO, espandibile a 32-102400 ISO. Nikon Z6 offre sensibilitā nativa di 100-51200 ISO, espandibile a 50-204800 ISO. Entrambe possono registrare video 4K UHD 30p. Nel caso di Z6 con full readout del sensore, senza ritagli. Nel caso di Z7 la registrazione full pixel readout avviene in formato DX. I video possono essere registrati a 10bit in formato N-Log su dispositivi esterni via porta HDMI. Per applicazioni professionali abbiamo anche il supporto al timecode. In Full-HD si possono spingere fino a 120 fps. Č poi possibile realizzare timelapse e riprese intervallate in formato 8K. In ambito fotografico la raffica č di 9 fps per Z7 e 12 fps per Z6. In via di sviluppo c'č un'impugnatura verticale per utilizzare due batterie aggiuntive del tipo EN-EL15b.

I corpi macchina offrono lo stesso livello di resistenza agli agenti atmosferici della reflex Nikon D850. A bordo troviamo la connettivitā Wi-Fi e la tecnologia SnapBridge.

Nikon ha dichiarato di voler continuare con lo stesso impegno attuale lo sviluppo delle sue fotocare reflex, visto che la base utenti č molto ampia. L'annuncio del sistema mirrorless si affianca a quello delle mirrorless e non va a oscurare il sistema reflex. Nikon Z6 sarā disponibile a novembre ad un prezzo, secondo il comunicato ufficiale in inglese per ora disponibile, di 1995 Dollari USA (solo corpo), oppure $2599 (con il 24-70 F4). Per Z7 le cifre ufficiali parlano di  $3399 (solo corpo) e $3999 in kit con il 24-70 F4 con disponibilitā da settembre. I prezzi sono MSRP, quindi street price finale ma che non includono le tasse. 440000 Yen č il prezzo ufficiale della Z7 che ci hanno comunicato direttamente, corrispondenti a circa 3430 Euro, giusto per avere un'idea del collocamento sul mercato. A breve dovremmo riuscire ad avere il primo contatto con le nuove fotocamere, restate sintonizzati su tutti i nostri canali, inclusi Facebook (Fotografi Digitali e Hardware Upgrade) e YouTube.


Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: emanuele83 pubblicato il 23 Agosto 2018, 08:22
Si, che palle, un nuovo mount standard.

almeno ti vendono un adapter che costa giusto quei 250 dolla e che impone limitazioni come dichiara dpreview.
Commento # 2 di: moroboshy pubblicato il 23 Agosto 2018, 08:41
Il prezzo della Z6 mi sembra piuttosto aggressivo, viste le caratteristiche pro di questo corpo.
Commento # 3 di: zyrquel pubblicato il 23 Agosto 2018, 09:16
Originariamente inviato da: emanuele83
Si, che palle, un nuovo mount standard.

sempre meglio dello stessa baionetta ma con limitazioni, come nikon fa da sempre
Commento # 4 di: ligama pubblicato il 23 Agosto 2018, 09:38
sembrerebbe che entrambe abbiano un solo slot per memory card che le renderebbe non adatte ad uso pro o amatore evoluto. non sono poi sicuro che l'uso dell'adattatore permetta di sfruttare tutti gli automatismi e potenzialità anche con vecchie ottiche. a breve ci saranno review complete, aspetto ma non vorrei che il treno delle mirrorless sia già troppo oltre ...
Commento # 5 di: frankie pubblicato il 23 Agosto 2018, 10:41
Arriveranno poi anche un super grandangolo, come il 14-30mm, e un telezoom, come il 70-200mm f/2.8


a cosa serve un telezoom dedicato a una ML quando il tiraggio è oltre quello di una reflex?

Forse con un design più compatto di qualche cm, ma ha senso?
Commento # 6 di: znick pubblicato il 23 Agosto 2018, 12:38
Come mai se prendi il modello più evoluto il 24-70 in kit lo paghi 100€ in più??
Commento # 7 di: Korn pubblicato il 23 Agosto 2018, 12:49
Originariamente inviato da: emanuele83
Si, che palle, un nuovo mount standard.

almeno ti vendono un adapter che costa giusto quei 250 dolla e che impone limitazioni come dichiara dpreview.

è obbligatorio visto il diametro dell'attacco e il tiraggio cambiato, poi non mi pare nikon abbia cambiato spesso visto che sulla mia metto tranquillamente ottiche ai...
Commento # 8 di: AceGranger pubblicato il 23 Agosto 2018, 12:49
Originariamente inviato da: moroboshy
Il prezzo della Z6 mi sembra piuttosto aggressivo, viste le caratteristiche pro di questo corpo.



la Z6 costa come una A7 Merk3 e la Z7 costa piu di una A7R Mark 3

Link ad immagine (click per visualizzarla)

la Z6 ha un EVF piu bello ma un AF nettamente inferiore alla A7m3.
la Z7 e la A7Rm3 bene o male si equivalgono con EVF, spf e AF ma Sony costa meno ( anche in dollari 200 in meno )e cosa abbastanza strana per una top gamma, la Z7 ha un buffer che permette di salvare solo 18 RAW a 14bit, mentre la Sony ne puo contenere 28 a pari bit, la Nikon ha una durata della batteria paragonabile alla prima A7R, 330 foto contro le 650 della A7Rm3.

bha.

qui un'altra review e alcuni confronti
https://www.dpreview.com/reviews/ni...ssions-review/2

Originariamente inviato da: ligama
sembrerebbe che entrambe abbiano un solo slot per memory card che le renderebbe non adatte ad uso pro o amatore evoluto. non sono poi sicuro che l'uso dell'adattatore permetta di sfruttare tutti gli automatismi e potenzialità anche con vecchie ottiche. a breve ci saranno review complete, aspetto ma non vorrei che il treno delle mirrorless sia già troppo oltre ...


vedremo come andra ma l'ingresso non mi pare sia dei migliori.
Commento # 9 di: Korn pubblicato il 23 Agosto 2018, 12:50
Originariamente inviato da: ligama
sembrerebbe che entrambe abbiano un solo slot per memory card che le renderebbe non adatte ad uso pro o amatore evoluto. non sono poi sicuro che l'uso dell'adattatore permetta di sfruttare tutti gli automatismi e potenzialità anche con vecchie ottiche. a breve ci saranno review complete, aspetto ma non vorrei che il treno delle mirrorless sia già troppo oltre ...


capisco un pro, per un amatore il doppio slot è superfluo
Commento # 10 di: Ginopilot pubblicato il 23 Agosto 2018, 12:54
Al solito, se ml vuol dire solo corpo leggermente piu' piccolo e compromessi con il mirino digitale, non e' mai troppo tardi per entrare nel settore. Almeno in ambito pro, dove siamo ancora in alto mare.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »