Anche Sony investe sui sensori CMOS

Anche Sony investe sui sensori CMOS

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Dopo Canon anche Sony amplia i suoi stabilimenti produttivi di sensori CMOS”


Commenti (30)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: Dreammachine pubblicato il 17 Luglio 2007, 18:28
I cmos sono nettamente migliori ,vengono impiegati da canon su tutte le reflex e da nikon che usa quelli della sony sulle reflex top di gamma quindi...
Commento # 12 di: izutsu pubblicato il 17 Luglio 2007, 18:34
E questi ultimi commenti la dicono lunga sul livello medio di preparazione sull'argomento...
Commento # 13 di: lzeppelin pubblicato il 17 Luglio 2007, 18:39
I più costosi dispositivi atti a riprendere immagini, non parlo di una reflex da 3000 euro, ma dispositivi montati su telescopi e microscopi sono tutti costosissimi CCD.

Se è meglio CCD o CMOS non lo si può dire se non si prendono in mano altri parametri.

Nelle compatte è meglio un CCD economico che un CMOS economico,
nelle reflex professionali le prestazioni si eguagliano ormai ma la tendenza è quella di orientarsi e perfezionare i CMOS
Fino a qualche anno fa non c'era storia, a favore dei CCD.
Commento # 14 di: morph_it pubblicato il 17 Luglio 2007, 18:51
@isutzu
ti quoto
Commento # 15 di: fabrylama pubblicato il 17 Luglio 2007, 19:09
Originariamente inviato da: Criceto
Le Canon reflex hanno sensori CMOS. E [B][U]le Canon Reflex sono le migliori fotocamere digitali. Punto.[/U][/B]
Trai le tue conclusioni...


sei un azionista canon?
Commento # 16 di: 6duca5 pubblicato il 17 Luglio 2007, 19:24
se volete le differenze cercate su wikipedia..io avevo letto qualcosina su una rivista..però ricordo poco..
Commento # 17 di: Aegon pubblicato il 17 Luglio 2007, 19:49
Originariamente inviato da: Fiuz
@puddus
indubbiamente cmos


Non è assolutamente vero.
I sensori CCD utilizzano una tecnologia specificatamente sviluppata per le telecamere, mentre i sensori CMOS impiegano la tecnologia standard normalmente usata per i chip di memoria, come quelli installati nei PC.

CCD:
"I sensori CCD, utilizzati per le telecamere da oltre vent’anni, offrono molti vantaggi in termini di qualità, tra cui una maggiore sensibilità alla luce rispetto ai sensori CMOS. Questa maggiore sensibilità alla luce si traduce in immagini di migliore qualità anche in condizioni di scarsa illuminazione. Tuttavia, i sensori CCD presentano un costo più elevato poiché la loro integrazione nelle telecamere richiede operazioni complesse e laboriose. Inoltre, se la scena contiene un oggetto molto luminoso (ad esempio un lampo o la luce diretta del sole), il sensore CCD non è in grado di acquisire correttamente le immagini e sull’immagine sono spesso visibili strisce verticali sopra e sotto l’oggetto. Questo fenomeno viene chiamato distorsione a striscia verticale di luce."

Di CCD esistono poi 3 tipi: Interline Transfer (Sony), Frame Transfer (Philips) e Full Frame Transfer (Kodak).
Per chi fosse interessato al funzionamento ed alle caratteristiche può leggere qui: http://www.castfvg.it/notiziar/1998/ccd.htm

CMOS:
"Grazie ai recenti sviluppi, i sensori CMOS sono ora in grado di offrire immagini di qualità equivalente a quella dei sensori CCD, ma sono comunque inadatti alle telecamere che devono generare immagini di altissima qualità. I sensori CMOS riducono significativamente il costo della telecamera poiché contengono tutti i componenti logici necessari per la telecamera. Inoltre, possono essere utilizzati per telecamere di piccole dimensioni. Questo tipo di sensori è però disponibile anche in formati più grandi, che forniscono una risoluzione in megapixel a numerose telecamere di rete. Uno dei limiti più significativi dei sensori CMOS deriva dalla loro minore sensibilità alla luce, che non rappresenta un problema in condizioni di normale illuminazione ma può diventarlo se la luce è scarsa. Le immagini generate da questi sensori in condizioni di scarsa illuminazione possono essere infatti molto scure o disturbate."

Nota: La qualità dell'immagine dipende in ogni caso dalla lunghezza d'onda del raggio catturato, quindi per rispondere lzeppelin alcuni sensori sono più indicati di altri in determinati ambiti. In ambito astronomico si usano sensori particolari.
Commento # 18 di: Criceto pubblicato il 17 Luglio 2007, 21:08
Originariamente inviato da: fabrylama
sei un azionista canon?


No. Ma seguo da un po' di anni DPreview e company

Solo di recente Nikon riesce a volte a pareggiare qualitativamente con Canon (nonostante il blasone del nome è stata per anni platealmente inferiore alla prova dei fatti) e solo da quando ha iniziato ad usare i CMOS Sony sulle sue Reflex...

Anyway io ho una R1 Sony. Sul sensore e ottica niente da dire, equivalenti a reflex Nikon che montano lo stesso sensore, peccato che il tutto sia un po' mortificato dal software di elaborazione non proprio all'altezza...
Commento # 19 di: Criceto pubblicato il 17 Luglio 2007, 21:18
Originariamente inviato da: Aegon
Non è assolutamente vero.
I sensori CCD utilizzano una tecnologia specificatamente sviluppata per le telecamere, mentre i sensori CMOS impiegano la tecnologia standard normalmente usata per i chip di memoria, come quelli installati nei PC.


Quello che è riportato sull'articolo citato può anche essere vero per le telecamere (non saprei, non le seguo) ma è stato smentito alla prova dei fatti nel settore delle fotocamere digitali. Anzi è vero esattamente il contrario. I sensori CMOS Canon sono sempre quelli meno "rumorosi" e quindi i più efficaci in condizioni di scarsa luminosità.

E' però anche vero che non credo facciano CMOS di formato ridotto (per le compatte) e la dimensione fisica del sensore (a parità di pixel) è il parametro principali ai fini della sensibilità.
Commento # 20 di: Dreadnought pubblicato il 17 Luglio 2007, 23:06
Originariamente inviato da: izutsu
E questi ultimi commenti la dicono lunga sul livello medio di preparazione sull'argomento...

Quoto, abbastanza imbarazzante.

...comunque aggiungo: dipende dal sensore.
Se è per quello quasi tutte le webcam montano cmos, quindi visto il livello medio di questa discussione dovremmo dedurre che i cmos sono scadenti? Non penso proprio.

Ci son cmos scadenti e cmos buoni (canon), come ci sono CCD scadenti e CCD buoni (fuji).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor