Serve il patentino per guidare i droni? Facciamo un po' di chiarezza

Serve il patentino per guidare i droni? Facciamo un po' di chiarezza

di Roberto Colombo , pubblicato il

“╚ la domanda che tutti si fanno: 'Serve il patentino per far volare un drone?' In questo articolo analizziamo la differenza tra 'SAPR' (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) e gli Aeromodelli. I primi richiedono il patentino e molti dei pi¨ diffusi droni e multicotteri rientrano proprio in questa categoria”

Articoli correlati

DJI Mavic Air: mai stato così facile far volare un drone

DJI Mavic Air: mai stato così facile far volare un drone

Grazie alle tecnologie APAS di volo assistito non Ŕ mai stato cosý facile fa volare un drone: le videocamere e i sensori permettono a DJI Mavic Air di riconoscere gli ostacoli ed evitare spiacevoli incidenti. Nonostante sia cosý facile guidarlo in Italia richiede per˛ il patentino ENAC. Registra video 4K a 30 fps e Full HD a 120 fps, oltre a fotografie che con lo stitching automatico possono arrivare a 32 megapixel. Un difetto? Ci vuole il patentino per guidarlo a norma di legge. Ecco la nostra recensione completa
DJI Mavic Air : anteprima da Montecarlo. Ecco come vola

DJI Mavic Air : anteprima da Montecarlo. Ecco come vola

Il nuovo DJI Mavic Air Ŕ l'ennesimo prodotto ben riuscito del produttore cinese, ormai leader di mercato: lo abbiamo provato in anteprima durante un evento organizzato a Montecarlo per la stampa europea. Ecco il nostro first look (o hands-on) dal vivo con le nostre prime impressioni e i filmati e foto ripresi dal drone durante l'esperienza di volo
DJI Spark: primo incontro dal vivo con il drone che fa i selfie (ma anche molto altro)

DJI Spark: primo incontro dal vivo con il drone che fa i selfie (ma anche molto altro)

Non lasciatevi ingannare dalle sue capacitÓ di essere un drone da selfie: DJI Spark Ŕ a tutti gli effetti il fratello minore di Mavic Pro e condivide con esso molte delle manovre e riprese automatizzate. Piccolo e leggero pu˛ essere un valido aiuto per rendere molto pi¨ scenici i propri video. In modalitÓ foto pu˛ essere addirittura pilotato senza l'ausilio di telecomando e smartphone.


Commenti (37)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: SimoDVICO pubblicato il 12 Ottobre 2018, 13:28
SOLUZIONE favolosa da PROPORRE: a DJI

perché DJI stessa non realizza un CORSO digitale di apprendimento per ogni Apparecchio, finito il quale ci si abilita con un TEST attitudinale ? così ti rilascia l'abilitazione all'uso del DRONE che si è acquistato? con tanto di registrazione del velivolo, matricola, proprietario ecc. se poi uno lo usa a scopi Professionali si fa un procedimento ancora più intensivo.
Cosa ne dite? sarebbe da proporre a DJI
Commento # 12 di: SimoDVICO pubblicato il 12 Ottobre 2018, 13:30
SOLUZIONE favolosa da PROPORRE: a DJI

perché DJI stessa non realizza un CORSO digitale di apprendimento per ogni Apparecchio, finito il quale ci si abilita con un TEST attitudinale ? così ti rilascia l'abilitazione all'uso del DRONE che si è acquistato? con tanto di registrazione del velivolo, matricola, proprietario ecc. se poi uno lo usa a scopi Professionali si fa un procedimento ancora più intensivo.
Cosa ne dite? sarebbe da proporre a DJI
Commento # 13 di: radeon_snorky pubblicato il 12 Ottobre 2018, 13:54
Originariamente inviato da: SimoDVICO
perché DJI stessa non realizza un CORSO digitale di apprendimento per ogni Apparecchio, finito il quale ci si abilita con un TEST attitudinale ? così ti rilascia l'abilitazione all'uso del DRONE che si è acquistato? con tanto di registrazione del velivolo, matricola, proprietario ecc. se poi uno lo usa a scopi Professionali si fa un procedimento ancora più intensivo.
Cosa ne dite? sarebbe da proporre a DJI

lo fanno già, quasi...
Commento # 14 di: Karandas pubblicato il 12 Ottobre 2018, 14:33
Non ho avuto tempo di leggere tutto l'articolo ma già alle prime battute mi é trasalita la bile...intanto l'autore amfa confusione tra volo autonomo e volo automatico. L'RTH é una modalità di volo automatica.
Cosa differenzia un SAPR da un APR é l'uso che se ne fa, smettiamola di fare terrore e disinformazione. Appena ho tempo di leggere tutto risponderó in ma jera esaustiva.
Commento # 15 di: radeon_snorky pubblicato il 12 Ottobre 2018, 15:11
Originariamente inviato da: Karandas
Non ho avuto tempo di leggere tutto l'articolo ma già alle prime battute mi é trasalita la bile...intanto l'autore amfa confusione tra volo autonomo e volo automatico. L'RTH é una modalità di volo automatica.
Cosa differenzia un SAPR da un APR é l'uso che se ne fa, smettiamola di fare terrore e disinformazione. Appena ho tempo di leggere tutto risponderó in ma jera esaustiva.

almeno ci provano... c'è ggente che si erge a difensore dei cieli e poi vola sul colosseo al grido di "io può"
nel mio piccolo lavoro sempre in sicurezza e col giubbottino alta visibilità
Commento # 16 di: Oeschinen pubblicato il 12 Ottobre 2018, 16:22
Al solito si fa un gran confusione tra volo automatico, return to home, pilota, non pilota, patentino (che se voli rispettando i fatidici 70mt e 200mt al di fuori dei centri abitati e non sei uno che vende le immagini non serve a un piffero).
L'ingegnere Fabrizio D'urso, che in Enac è responsabile coordinamento omologazioni, spiega molto bene la differenza tra volo autonomo e non.
E per quanto riguarda i droni a guida automatica, da nessuna parte parla di "patentino" per poterli usare.

https://www.youtube.com/watch?v=kbst_zhGyPs
Commento # 17 di: Vinnie pubblicato il 12 Ottobre 2018, 16:28
Originariamente inviato da: gnaogab
Gnao!
Nell'articolo non viene specificato tre punti cruciali per l'utilizzo dei droni senza attestato: volume di volo, chiamato V70 nel regolamento ENAC, che sono 70m di altezza e 200mt di distanza dal modellista, sempre e comunque.
Divieto di sorvolo su zone abitate, parchi e persone.
In ottemperanza alla legge sulla privacy se voli sopr i 2 (due)mt d terra e filmi le persone senza permesso puoi essere denunciato.
Senza "patentino " puoi anche comprare un drone da 12kg, ma devi volare attenendoti al V70 e lontano dalle zone interdette.
Gnao
Gab


CORRETTO!!!!
Volevo scriverlo ma mi hai preceduto.

Aggiungo che, oltre a non poter volare all'interno delle NFZ (No Fly Zone) deve essere anche verificata la possibilità di non trovarsi in luoghi dove il sorvolo a bassa quota non è consentito per non disturbare gli animali (ad esempio i vari parchi naturali/nazionali), quelle che vengono definite "Aree protette per cui non si puó volare SOTTO i 150m dal punto di partenza". Per sapere esattamente questa info si può consultare questo foglio excel con le tabelle aggiornate. Ad esempio in Alto Adige (dove vivo) praticamente non si può volare da nessuna parte.
Direttamente dal sito ENAV: https://www.google.com/search?q=ena...lient=firefox-b

Riassumendo:
Per poter volare con gli APR a livello hobbystico è necessario
1. essere al di fuori delle NFZ che potete consultare direttamente dai servizi online di enav previa registrazione al sito (Servizi Online -> AIP -> ENR -> ENR6 -> quindi il pdf della corrispondente zona), non fidatevi di quelle delle App (dji ad esempio, non sono sempre aggiornate)
2. volare al massimo a 70mt di altezza rispetto alla posizione del pilota
3. volare al massimo entro un raggio di 200m dal pilota
4. non volare su assembramenti di persone
5. non volare su zone abitate
6. non volare nelle aree protette https://www.google.com/search?q=ena...lient=firefox-b
7. non farlo a scopo di lucro
Commento # 18 di: Oeschinen pubblicato il 12 Ottobre 2018, 16:29
Originariamente inviato da: Steve Grow
Io da ignorante vorrei capire una cosa, per i droni ci vuole il patentino


Arridaie!
Nope! Non serve il patentino se non voli sopra un concerto con 200persone, se voli senza superare i 70 metri di altezza e i 200mt di distanza.
Puoi usar anche un drone da 25kg che nessuno può dirti un piffero.

E poi, altra cosa, a che servono le no fly zone bloccate da gps? basta prendere un modello senza gps o fare fuori il gps, per altro mai capito che te ne fai del gps su sti cosi.


Serve a farlo ritornare al punto di partenza in caso di problemi.
Inoltre, serve anche a fargli mantenere più facilmente la posizione quando rilasci i comandi.
Le no fly invece servono ad evitare che voli in zone dove è interdetto il volo (Aereoporti, alcuni parchi nazionali ecc ecc.)
Commento # 19 di: Karandas pubblicato il 12 Ottobre 2018, 16:44
Originariamente inviato da: Vinnie
Per poter volare con gli SAPR a livello hobbystico è necessario
1. essere ...


EBBASTA scrivere baggianate, un SAPR per definizione necessita dell'attestato.
Bisogna fare differenza tra APR(uso ricreativo) e SAPR(uso professionale).
Commento # 20 di: Vinnie pubblicato il 12 Ottobre 2018, 16:49
Originariamente inviato da: Karandas
EBBASTA scrivere baggianate, un SAPR per definizione necessita dell'attestato.
Bisogna fare differenza tra APR(uso ricreativo) e SAPR(uso professionale).


modificato. calmiamoci un secondo, viviamo sereni
Che poi ad essere pignoli: l'APR è il drone in sé (visto che di droni parliamo), il SAPR è il sistema completo (drone, radiocomando, software ecc). Per cui la differenza non sta nella definizione ma nella destinazione d'uso.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »