Panasonic GX800, 4K in meno di 400 grammi

Panasonic GX800, 4K in meno di 400 grammi

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Panasonic condensa molta della sua tecnologia foto/video in un prodotto da tascabile e leggero: ecco la GX800, mirrorless selfie-oriented con video 4K e funzione Post Focus. La nostra recensione completa”

Introduzione

Dopo il recente aggiornamento dell'ammiraglia, Panasonic ha deciso di rivolgere le sue attenzioni a un pubblico decisamente diverso, puntando i riflettori su un modello come la GX800 - una mirrorless a ottica intercambiabile abbastanza compatta da poter essere tenuta sempre in borsa, nonchÚ abbastanza "stilosa" da non sfigurare quando la si sfoggia in un locale alla moda.

La funzione pi¨ curata in assoluto? Ovviamente l'autoscatto!
La GX800 non si limita a integrare un display orientabile di 180░ per l'inquadratura frontale, offrendo funzionalitÓ tutto sommato giÓ offerte da qualsiasi smartphone. Una volta orientato lo schermo, compaiono nella colonna di destra alcune icone che potremmo definire "beauty", e che regolano funzioni quali Pelle morbida e Snellisci figura, oltre al livello di sfocatura dello sfondo e qualche immancabile filtro stile Instagram. Il selfie come religione, insomma, col vantaggio di avere comunque dietro l'obiettivo una mirrorless Lumix di ultima generazione.

Molte delle ultime tecnologie audio/video Panasonic sono presenti anche sulla compattissima GX800, a cominciare, dalla possibilitÓ di registrare video 4K (anche se solo per 5 minuti). Il sensore, per˛, non Ŕ il nuovo 20Mpixel della GH5, ma un pi¨ tradizionale 16Mpixel, seppur spogliato dal filtro ottico passa-passo.

La fotocamera Ŕ disponibile da febbraio, solo in bundle con l'ottica collassabile Lumix G Vario 12-32mm Asph f/3.5-5.6, al prezzo medio rilevato al momento della prova (street price) di 550 Euro. L'abbiamo provata anche noi con quest'ottica, che appare la scelta pi¨ naturale per quanti cercano una fotocamera evoluta ma tascabile.

BenQ Monitor