Yuneec sfida DJI con il suo nuovo Mantis Q, drone da viaggio ripiegabile

Yuneec sfida DJI con il suo nuovo Mantis Q, drone da viaggio ripiegabile

di Roberto Colombo, pubblicata il

“'Il drone da viaggio con comando vocale': sia per decollare, atterrare, scattare foto o fare video, il piccolo quadricottero reagisce ai comandi vocali, offrendo anche il riconoscimento dei volti per i selfie e i video-selfie. Il drone è controllabile anche via smartphone oppure con il controller in dotazione, con distanza massima fino a 800 metri, con live streaming delle immagini riprese”

I droni 'tascabili' sono uno degli oggetti del desiderio del momento. Se le proposte DJI sono tra le più note al grande pubblico, altri colossi del settore non mancano di giocare le proprie carte in questo segmento. Anche Yuneec ha la sua proposta e si chiama Mantis Q. Viene definito 'Il drone da viaggio con comando vocale': sia per decollare, atterrare, scattare foto o fare video, il piccolo quadricottero risponde ai comandi vocali, offrendo anche il riconoscimento dei volti per i selfie e i video-selfie. Il drone è controllabile anche via smartphone oppure con il controller in dotazione, con distanza massima fino a 800 metri, con live streaming delle immagini riprese.

Offre un'autonomia di volo decisamente interessante, pari a 33 minuti, e una velocità massima di volo in modalità sport pari a 72 km/h. Mantis è dotato di modalità di volo automatiche come Journey o Point of Interest. Nella prima modalità Mantis Q segue una rotta rettilinea verso l'alto e torna automaticamente indietro, effettuando una delle più classiche riprese tipiche dei droni. Con la modalità POI (Point of Interest) anche gli utenti meno esperti hanno a disposizione l'altro grande classico delle riprese aeree: si può infatti selezionare un oggetto e Mantis Q gli volerà intorno automaticamente. Per un volo stabile il drone integra sensori GPS e IPS a ultrasuoni, potendo volare sia negli spazi chiusi che all’esterno. Il software del drone integra le zone No Fly (con divieto di volo) impedendoo agli utenti meno esperi di volare in aree protette, come quelle intorno agli aeroporti internazionali

Quando è ripiegato, Mantis Q misura 168x96x58 millimetri e pesa meno di 500 grammi. Dotato di fotocamera da 13 megapixel, Mantis Q scatta foto con una risoluzione di 4800×2700 pixel (in formato 16:9) o 4160x3120 pixel (in formato pieno 4:3) in formato JPEG, ma offre anche il supporto al formato RAW DNG. Dal punto di vista video può registrare in 4K oppure in Full HD, mettendo a disposizione solo in quest'ultimo formato anche la stabilizzazione digitale delle immagini su tre assi. Yunnec ha scelto la sola stabilizzazione digitale per avere meno componenti meccaniche (più soggette a rottura) a bordo del drone. La videocamera può essere inclinata con il telecomando fino a 20 gradi verso l’alto e di 90 gradi verso il basso. La confezione di vendita include una MicroSD da installare nel drone per la memorizzazione di immagini e filmati.

Prezzo e disponibilità

La confezione di Mantis Q include di serie, oltre al drone, un telecomando, una batteria ricaricabile, eliche di ricambio e un triplo caricabatteria e può essere acquistato a un prezzo al dettaglio di 499 euro. In alternativa, è disponibile anche Mantis Q X-Pack. Questo pacchetto, oltre al drone e al controller, comprende tre batterie ricaricabili e due set di eliche di ricambio e viene fornito in una pratica borsa per fotocamere. Il prezzo di vendita al dettaglio di Mantis Q X-Pack è di 599 euro. Entrambe le varianti di Mantis Q saranno disponibili a breve in commercio.


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Ork pubblicato il 14 Agosto 2018, 11:12
ottima autonomia e velocità.
Però il vero vantaggio di DJI è il software a prova di pirla.
Commento # 2 di: MaxP4 pubblicato il 14 Agosto 2018, 11:53
Quindi la stabilizzazione è SOLO digitale e SOLO registrando in fullHD? Se così fosse il 4K sarebbe praticamente inutilizzabile!
BenQ Monitor