Sull'isola manca Google Street View, utente lo crea grazie a un drone DJI

Sull'isola manca Google Street View, utente lo "crea" grazie a un drone DJI

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Le Mauritius sono troppo piccole perché Google Street View possa essere presente (e diventare remunerativo per la società). Questo però non ha fermato Reuben Pillay dal crearne la propria versione, disponibile gratuitamente.”

Google Street View è un servizio della società di Mountain View che ci sembra scontato. Lo abbiamo utilizzato molte volte durante le nostre giornate (per esempio in vacanza), ma pur coprendo moltissime zone non è disponibile ovunque.

mauritius

Questo ha spinto Reuben Pillay, cittadino delle Mauritius, a crearne la propria versione grazie all'utilizzo di un drone DJI Phantom 4 Pro. Il suo "servizio" è disponibile gratuitamente grazie al sito ReubsVision permettendo così alla popolazione (1,3 milioni di abitanti) e ai turisti di godere di viste mozzafiato.

Secondo quanto raccontato da Pillay, nonostante le dimensioni relativamente modeste dell'isola (circa 2000 chilometri quadrati) ci è voluto un anno e mezzo per portare a termine il suo personale Google Street View delle Mauritius. Il tempo meteorologico ha infatti condizionato la possibilità di catturare immagini con il drone anche se girare l'isola è questione di circa un'ora e mezza.

L'utente è però riuscito a portare a termine la sua missione. Questo ha permesso di avere a disposizione immagini a 360° di tutta la costa dell'isola oltre che alcune immagini della parte interna. In tutto si parla di oltre 220 foto ad alta risoluzione e ogni fotografia ha richiesto circa 10 ore di lavoro.

La voglia di creare il suo Google Street View lo ha anche spinto a dover imparare come realizzare un sito Web dove poter mostrare le fotografie. Si tratta del primo sito Web realizzato da Pillay richiedendo quindi uno sforzo aggiuntivo. La necessità di stare a casa a causa dell'emergenza sanitaria per il COVID-19 ha aiutato in questa missione. Perché farlo? "Tutto ciò che voglio per ora è che le persone scoprano la mia isola e spero che porti i turisti qui una volta riaperto il nostro spazio aereo" ha dichiarato.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: 3000 pubblicato il 29 Giugno 2020, 19:18
Ben fatto.