Transito della ISS davanti al Sole: una nuova fotografia con dettaglio elevatissimo

Transito della ISS davanti al Sole: una nuova fotografia con dettaglio elevatissimo

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Fotografare la ISS (Stazione Spaziale Internazionale) che passa davanti al Sole un'impresa complicata, ancora di pi se si in grado di riprendere dettagli molto piccoli come il braccio robotico Canadarm2 che ha un diametro di 35 cm.”

Thierry Legault non è nuovo a interessanti fotografie legate al mondo dello Spazio, per esempio ne scrivemmo nel 2017. Il fotografo è riuscito in una nuova impresa: quella di riprendere un transito solare della ISS (Stazione Spaziale Internazionale) con un'ottima risoluzione, tanto da distinguerne alcune componenti.

Per esempio Legault è riuscito a immortalare non solo la ISS ma anche il braccio robotico Canadarm2 e la capsula SpaceX Crew Dragon, lanciata poco meno di un mese fa. Le fotografie, estratte da un breve video, sono state catturate durante il passaggio del 24 Giugno 2020 sopra la Francia, dove abita il fotografo.

L'attrezzatura utilizzata da Legault

Per riuscire nell'impresa è stato impiegato un telescopio rifrattore CFF 200 mm f/8 APO con un'apertura di 200 mm e una lunghezza focale di 1610 mm. Una soluzione tutta europea (realizzata tra Polonia, Romania e Ungheria) da ben 23 kg di peso e dal costo di oltre 20 mila euro.

iss telescopio fotografia

La fotocamera mirrorless utilizzata è invece una Olympus E-M1 Mark II (modello della fine del 2016). Quest'ultima ha un sensore in formato MQT con risoluzione di 20,4 MPixel con IBIS su cinque assi. Per l'elaborazione delle immagini si affida a un processore True Pic VIII a rilevamento di fase e di contrasto con 121 punti di messa a fuoco.

ISS sole fotografia

Per capire la complessità dell'operazione c'è da considerare più di un aspetto. La ISS ha transitato davanti al Sole per soli 0,6" con una velocità rispetto al suolo di 27000 km/h ad un'altezza di 470 km. Se fotografare la Crew Dragon può sembrare "più semplice" c'è da considerare che invece Canadarm2 ha un diametro di appena 35 cm rendendo decisamente più complicato riuscire a riprenderlo. Si tratta della prima volta in assoluto che il braccio robotico viene ripreso durante un transito.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: sidewinder pubblicato il 30 Giugno 2020, 10:25
Wow...

Che spettacolo di ripresa...

E ancora piu incredibile il dettaglio, consideranto anche la distorsione atmosferica....