Sony rigetta la possibilità di scorporare la divisione sensori

Sony rigetta la possibilità di scorporare la divisione sensori

di Mattia Speroni, pubblicata il

“La proposta dell'azionista Dan Loeb emersa a metÓ Giugno 2019 Ŕ stata rigettata da Sony: non ci sarÓ lo scorporo della divisione sensori fotografici. Questo dovuto all'importanza strategica nel prossimo futuro.”

La notizia era emersa a metÓ Giugno 2019 quando Dan Loeb del fondo d'investimento Third Point aveva chiesto la possibilitÓ di scorporare la divisione sensori fotografici di Sony. Il fondo d'investimento possiede 1,5 miliardi di dollari in azioni del produttore nipponico e rappresentando quindi un investitore importante per la societÓ.

Nei piani di Loeb, scorporare la divisione sensori dagli altri business permetterebbe crescere e concentrarsi dove necessario (videogiochi, musica o cinema). Inoltre i sensori di Sony sono particolarmente apprezzati sia in campo mobile sia in campo fotografico. Anche il numero di fotocamere che sta via via aumentando sugli smartphone Ŕ stato visto come un segnale positivo per questo settore.

Ma le volontÓ di Dan Loeb si sono infrante in queste ore. In una lettera del CEO di Sony diretta a tutti gli azionisti si legge che: "il mantenimento del business dei semiconduttori (ndr. abbreviato in I&SS o Imaging & Sensing Solutions) Ŕ il migliore strategia per migliorare il valore aziendale di Sony a lungo termine".

Questo sostanzialmente pone fine all'idea dello scorporo di una divisione rispetto alle altre. Viene inoltre ricordato il fatto che la divisione I&SS Ŕ un driver di crescita cruciale per Sony. In futuro servirÓ poi a creare ancora pi¨ valore anche grazie ad altre collaborazioni.

Nonostante tutto il produttore nipponico il produttore non ha posto un veto secco dopo la proposta iniziale. Sony ha precisato di aver riunito dirigenti esperti in diversi settori e analizzato a fondo la vicenda prima di rispondere a Dan Loeb.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: aleardo pubblicato il 19 Settembre 2019, 11:22
In effetti scorporare proprio una delle divisioni in cui Sony è leader di mercato, sia quantitativamente che qualitativamente, sarebbe stato incomprensibile, visto che in genere si tagliano invece i rami secchi per focalizzarsi sul core business. Più comprensibile forse per un fondo di investimento che si muove in un'ottica più speculativa e con un orizzonte temporale meno lungo.