Sony A7 III, sensore retroilluminato e joystick AF

Sony A7 III, sensore retroilluminato e joystick AF

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La Sony A7 III rappresenta la terza generazione della capostipite della famiglia delle mirrorless full frame del produttore giapponese”

Fujifilm ha alzato il tiro con la sua nuova X-H1? Sony spara ancora più in alto, svelando la sua nuova Sony A7 III, terza generazione della capostipite della famiglia delle mirrorless full frame del produttore giapponese. Il 'modello base' della famiglia ora porta in dote alcune delle funzionalità delle sorelle maggiori A7 R III e A9, come la batteria maggiorata 'Z' [NP-FZ100] che ha aumentato l'autonomia, eliminando quasi del tutto uno dei maggiori difetti di questi modelli. Nuovo anche - finalmente - il joystick per il posizionamento del punto di messa a fuoco, oltre alla funzione EyeAF, presa in prestito da A7 R III.

Il sensore full frame è un CMOS BSI retroilluminato, ma non è del tipo stacked come A9 è quindi ha un tempo di lettura maggiore e non offre otturatore elettronico privo di rolling. Il sistema autofocus è derivato dalle ammiraglie e offre 693 punti AF con un copertura del 93% del campo inquadrato, facendo leva su 425 punti a rilevazione di fase. Dovrebbe avere prestazioni doppie per quanto riguarda la velocità rispetto al modello precedente A7 II.

La nuova A7 III guadagna anche il co-processore Front End LSI delle sorelle maggiori e vede la sua raffica salire a 10 fotogrammi al secondo con un buffer fino a 177 JPEG. Registra filmati 4K 24p utilizzando un porzione 6K del sensore, mentre salendo a 30p vi è un taglio dell'area di cattura (circa 5K) con un fattore di crop di circa 1,2x. Offre curve S-Log2 e S-log3 per registrare contenuti ad alta gamma dinamica, oltre a quella Hybrid Log Gamma per visualizzare i contenuti HDR sui monitor compatibili. La registrazione interna e l'uscita pulita HDMI offrono entrambe flussi video limitati a 8 bit: nel primo caso per video 4:2:0 fino a 100Mbps, nel secondo con campionamento 4:2:2. Il mirino rimane lo stesso OLED da 2,36 milioni di punti. La gamma di sensibilità si estende tra 100 e 51200 ISO espandibile a ISO 50 – 204800. Il prezzo indicativo per l'Europa è di €2300 solo corpo e €2500 con ottica 28-70mm.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: TheDarkAngel pubblicato il 27 Febbraio 2018, 12:22
Bella è bella ma per un amatore sono insostenibili i prezzi tra cam e obiettivi :/
Commento # 2 di: AceGranger pubblicato il 27 Febbraio 2018, 14:14
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Bella è bella ma per un amatore sono insostenibili i prezzi tra cam e obiettivi :/


bè il percorso scelto da Sony ormai è chiaro da tempo, sta puntando solo al mercato Pro e alla fascia alta; le ultime 3 FF e il 90% degli obiettivi presentati ultimamente sono rivolti al mercato Pr; anche le APS a6300 e a6500 sono comuqnque rivolte alla fascia alta/pro come corpo secondario compatto.

con questa A7 Sony ha voluto creare una Macchina FF "entry lvl", intesa pero come entry-lvl del mercato Pro; il salto fra la II e questa III è tanto.

2000 euro sono tanti in valore assoluto, pero alla fine di roba ce ne è tanta.
Commento # 3 di: -vin- pubblicato il 28 Febbraio 2018, 14:15
Io sinceramente non vorrei sbilanciarmi molto perché alla fine la macchina è uscita da un giorno e non ce l'ha praticamente nessuno in mano. Però faccio due considerazioni:

1) le macchine fotografiche in mano agli amatori sono diventate costosissime! Se penso che questa macchina se la comprerà un sacco di gente che con le foto non ci campa mi viene da ridere. Sono 4 milioni di lire, oh...

2) a me in questo momento interessa il video, e mi pare che Sony non sia messa molto bene. Ok gli alti ISO, ok che è full frame. Però caspita ci sono le Panasonic che, se devi fare un minimo di post, gli mangiano in testa. Sono molto d'accordo con questa recensione personalmente: http://www.videoreflex.org/sony-a7-iii/
Hanno fatto una buona macchina ma non è che sia un'innovazione assurda. Ormai sembra che siano costretti a far uscire una macchina nuova all'anno, giusto per tenere su le vendite.
Commento # 4 di: AceGranger pubblicato il 28 Febbraio 2018, 15:15
Originariamente inviato da: -vin-
Io sinceramente non vorrei sbilanciarmi molto perché alla fine la macchina è uscita da un giorno e non ce l'ha praticamente nessuno in mano. Però faccio due considerazioni:

1) le macchine fotografiche in mano agli amatori sono diventate costosissime! Se penso che questa macchina se la comprerà un sacco di gente che con le foto non ci campa mi viene da ridere. Sono 4 milioni di lire, oh...



si ma questa macchina non è per gli "Amatori"; Sony ha detto che è la "basic" ma intesa come Basic per il mercato Pro non basic in generale come FF; è pensata per essere il corpo principale di un professionista senza particolari esigente ( e professionista non vuol dire solo fotografo che vive di fotografia ) o come corpo secondario di un possessore di A9 o A7R II/III.

per gli amatori Sony vende la A7 mark 1 a 800 euro; che poi ci siano anche amatori che spendono 4000 euro per una A9 non lo metto in dubbio, ma il focus di questa macchina è ben preciso e non sono gli amatori.

Originariamente inviato da: -vin-
2) a me in questo momento interessa il video, e mi pare che Sony non sia messa molto bene. Ok gli alti ISO, ok che è full frame. Però caspita ci sono le Panasonic che, se devi fare un minimo di post, gli mangiano in testa. Sono molto d'accordo con questa recensione personalmente: http://www.videoreflex.org/sony-a7-iii/


per i video uscira la A7S III, ( credo a breve visto che manca solo quella ).

non conosco l'ambiente video, ma presumo che le eventuali mancanze che citi siano dovute, nel bene e nel male, al tipo di focus che ogni azienda sceglie di dare ai propri prodotti, e Sony per i video progetta appositamente la serie S.
BenQ Monitor