Sensori da 100 megapixel e pi: ST  gi al lavoro

Sensori da 100 megapixel e pi: ST gi al lavoro

di Roberto Colombo, pubblicata il

“ST al lavoro per espandere la sua gamma di sensori - attualmente fornisce ad esempio quello di Leica M - fino a sfondare il tetto dei 100 milioni di pixel”


Commenti (28)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: ficofico pubblicato il 12 Maggio 2014, 15:32
Tutti questi megapixel possono servire per fare crop, invece che zoomare con le lenti lo si fà riducendo i megapixel finali, così come nokia ci ha fatto vedere col 1020 e il predecessore...

Oggi le lenti per reflex sono sempre più prestanti, grosse e costose......qualche anno fà con le dimensioni di un sigma 50 f1,4 art ci prendevi uno zoom f2,8 o f4, oggi ci prendi un fisso f1,4 realmente risolvente, con poche aberrazioni cromatiche che regge tranquillamente gli odierni 36 megapixel o domani probabilmente i 54 e col quale puoi croppare come faresti con una lente zoom..... dopodomani serviranno lenti ancora migliori per i 100 megapixel ma qualche anno fà ci saremmo sognati lenti così prestanti come le odierne, e in futuro sarà lo stesso....
Commento # 12 di: pin-head pubblicato il 12 Maggio 2014, 15:48
Originariamente inviato da: laverita
Prima erano troppi 3, poi 5, poi 8, poi 12, poi 16, poi 18, poi 22, poi 24 ...
Ogni volta la stessa storia.
La tecnologia avanza e le esigenze ci sono.
Se per te non ci sono, e lo capisco benissimo che per uno che non ci lavora possono bastare 8mpx su un sensore largo 4 atomi, non vuol dire che non servano a chi porta lo stipendio a casa come fotografo.


no, è proprio il contrario: a chi ci lavora, come il sottoscritto, già 24 megapixel su FF vanno oltre la maggior parte delle esigenze.
I miei colleghi che fanno molti matrimoni scattano in sRaw, con la 5D3. Io, per puro scrupolo, uso sempre il raw pieno: ma è grasso che cola. Principalmente perché quando stampi in 20x30, più di 8-12 megapixel non vengono stampati (sopra i 240-300 dpi praticamente nessuno è in grado di stampare).

Con 20-24 megapixel hai margine di manovra per i crop; 100, su FF, sono un'idiozia: già la D800 da 36 megapixel entra in diffrazione intorno a f8, immagina una macchina da 100.. per usarli dovresti scattare a f2.8 o f4, ma poi? che cosa ci fai?
Commento # 13 di: pin-head pubblicato il 12 Maggio 2014, 15:51
Originariamente inviato da: roccia1234
Invece potrebbero tornare utili a tutti.
Oggi, con la matrice bayer, ogni pixel dei 12-16-20-24 milioni sul sensore "legge" un solo colore (rosso, verde o blu che sia), poi il vero colore che quel singolo pixel renderà sul file finale, viene ottenuto interpolando le letture dei pixel adiacenti.

Con un sensore con così tanti pixel, si potrebbe fare pixel binning 2x2, in modo che ogni pixel dell'immagine finale sia in realtà il risultato delle letture di un pixel R, uno G, uno B e uno senza filtro colore per la luminosità (o per un b/n come la leica monochrom), mantenendo comunque una dimensione dell'immagine finale "al passo con i tempi", con una qualità probabilmente molto simile ad un sensore foveon ma con costi inferiori e miglioramenti in tutti gli altri campi.

Questo ovviamente per l'applicazione in fotocamere... poi ci sono altre applicazioni per le quali un sensore così sarà una manna da cielo.


e infatti ho parlato subito di pixel binning. Ma rimane cmq il problema - grosso - della diffrazione.
Commento # 14 di: ficofico pubblicato il 12 Maggio 2014, 15:54
immagina una macchina da 100.. per usarli dovresti scattare a f2.8 o f4, ma poi? che cosa ci fai?


I crop?

Oggi con una lente come il sigma 50 art o lo zeiss otus hai un 50 f1,4 da 36 megapixel o un 100 f2,8 da 9 megapixel, immagina di usarli con una macchina moderna con mirino oled che ti permetta di usare lo zoom digitale anche scattando in raw inquadrando esattamente come se stessi utilizzando una lente più lunga.....
Commento # 15 di: pin-head pubblicato il 12 Maggio 2014, 16:16
Originariamente inviato da: ficofico
I crop?

Oggi con una lente come il sigma 50 art o lo zeiss otus hai un 50 f1,4 da 36 megapixel o un 100 f2,8 da 9 megapixel, immagina di usarli con una macchina moderna con mirino oled che ti permetta di usare lo zoom digitale anche scattando in raw inquadrando esattamente come se stessi utilizzando una lente più lunga.....


il crop spinto (non il ritaglio che corregge eventualmente un po' l'inquadratura) ti permette di salvarti in caso di errori madornali.
Se sai scattare, non croppi praticamente mai a 2x.
Oltretutto, su un ipotetico sensore FF da 100 megapixel dovresti scattare con dei tempi rapidissimi, per evitare il micromosso sui crop.
E' roba inutile, ripeto. Non ha senso, come non ha senso vendere auto da città con 800 o 1000 cavalli, se non per dire "la mia macchina ha 1000 cavalli".
Commento # 16 di: cosimo.barletta pubblicato il 12 Maggio 2014, 16:35
Originariamente inviato da: pin-head
è inutile in TUTTI i casi d'uso amatoriale e professionale, a parte qualcosa di estrema nicchia.


il mondo MF è una nicchia ma non estrema.
idem il mondo professionale che richiede stitching vari e che preferirebbe avere direttamente alla fonte maggior risoluzione...

Originariamente inviato da: pin-head
no, è proprio il contrario: a chi ci lavora, come il sottoscritto, già 24 megapixel su FF vanno oltre la maggior parte delle esigenze.
I miei colleghi che fanno molti matrimoni scattano in sRaw,


e di grazia chi lavora fa solo matrimoni o generi per cui la risoluzione non conta?
Magari esistono anche i fotografi di advertising o di still life o di riproduzione...



Detto questo considerando l'obsoleta tecnologia di contorno ai sensori offerto dai mfdb odierni, aspetto con ansia una mirrorless mf (magari sony) da 50-70mp con sensore almeno 36x48 (ma il sogno sarebbe avere un sensore per la mamiya rz 67 pro che permetta di usare al meglio il suo pozzetto e le sue magnifiche ottiche...).... come vedi il mondo è bello perchè vario!
Commento # 17 di: pin-head pubblicato il 12 Maggio 2014, 17:05
Originariamente inviato da: cosimo.barletta
il mondo MF è una nicchia ma non estrema.
idem il mondo professionale che richiede stitching vari e che preferirebbe avere direttamente alla fonte maggior risoluzione...



e di grazia chi lavora fa solo matrimoni o generi per cui la risoluzione non conta?
Magari esistono anche i fotografi di advertising o di still life o di riproduzione...



Detto questo considerando l'obsoleta tecnologia di contorno ai sensori offerto dai mfdb odierni, aspetto con ansia una mirrorless mf (magari sony) da 50-70mp con sensore almeno 36x48 (ma il sogno sarebbe avere un sensore per la mamiya rz 67 pro che permetta di usare al meglio il suo pozzetto e le sue magnifiche ottiche...).... come vedi il mondo è bello perchè vario!


sì, ma che ci faresti con un sensore da 100 megapixel? anche medio formato, intendo. Prova a farmi un esempio di utilizzo in cui è necessaria una risoluzione simile.
Commento # 18 di: cosimo.barletta pubblicato il 12 Maggio 2014, 18:57
Originariamente inviato da: pin-head
sì, ma che ci faresti con un sensore da 100 megapixel? anche medio formato, intendo. Prova a farmi un esempio di utilizzo in cui è necessaria una risoluzione simile.


oh, semplicissimo:

- Foto di paesaggio da stampare abbastanza grandi (solitamente molti clienti vanno sul 100x140 su pannello).
In tal caso la visione generale si ottiene con le solite regolette di 1,5xdiagonale ma poi dopo la vista d'insieme moltissimi apprezzano avvicinarsi per il particolare.
Le soluzioni qui sono stitching o foto unica molto risoluta.
La prima soluzione è qella più economica ma porta via tanto tempo usando anche teste panoramiche classiche o motorizzate tipo gigapano.

- Foto d'interior da stampare molto grandi (anche se a dir il vero qui la cosa migliore è usare sensori montati su supporti piezoelettrici per il multiscatto... tipo i vari dorsi Imacon/Hasselblad MS - multishoot)

- Foto d'advertising piene di particolari.
in questo campo l'uso dei dorsi è un must perlopiù per la risoluzione...ad oggi si arriva a 80mp... 100mp sono lo step successivo!
Io al momento mi adatto a produrre lavori sui 50mp (con anche oltre 100 layer)... 100mp rallenterebbero sì il workflow per scatto ma permetterebbero certe lavorazioni molto migliori...


Comunque pro e contro: per certi usi è ovvio che 12mp o meno bastano e straavanzano... per altri invece le risoluzioni preferibili sono ben altre a livello professionale...



PS
Questa mia foto ha una risoluzione di 50mp (non è l'esempio migliore per i dettagli non numerosissimi ma è quello che ho sottomano sul portatile):

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Questa mia invece è sui 22mp:

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Stampate con lato corto di un metro la diversa IQ è percepibile molto bene...
Commento # 19 di: Notturnia pubblicato il 12 Maggio 2014, 18:58
io passando da 8 a 18mpixel ho notato dettagli che prima non vedevo tanto che adesso cambierò il mio canon 50mm f1.4 perché adesso non mi piace più come lavora.. troppo morbido... ma il 70-200 si diverte un mondo e mi regala scatti e crop adorabili... un 100mpixel in 2x2 sarebbe un 25 mpixel con una gamma cromatica favolosa.. lo prenderei volentieri anche se è solo un hobby quando stampo in 70x100 adesso apprezzo i 18mpixel.. amerei i 25 del 100
Commento # 20 di: golfinho203 pubblicato il 12 Maggio 2014, 20:21
Ma dove finiremo?

Sono un fotografo professionista che lavora nel canpo dei matrimoni con una "vetusta" Canon 5D e corredo di ottiche della serie L...vi assicura che il binomio sforna dei Raw splendidi, ricchi di sfumature e di particolari. Non sento assolutamente l'esigenza dei 36 mpx di certe reflex moderne.
Come diceva una nota pubblicità:" provare per credere"!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor