Panasonic Lumix GH5S: eccola dal vivo in video

Panasonic Lumix GH5S: eccola dal vivo in video

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La nuova Lumix GH5S è infatti un prodotto che si indirizza ancora di più di quelli precedenti verso chi fa video e che mette a disposizione strumenti ad essi dedicati. Cala la risoluzione del sensore, attestandosi al minimo indispensabile per filmare in 4K e, con 10,2 megapixel totali, allargare la superficie dei fotodiodi. L'abbiamo incontrata dal vivo, ecco il nostro video”

La serie GH delle fotocamere mirrorless Lumix di Panasonic è universalmente riconosciuta per avere ottime doti in ambito video: a nulla sono serviti gli sforzi del marchio giapponese nel presentarla anche con un performante strumento fotografico, tutti la compravano come cinepresa digitale. Panasonic si è dovuta arrendere e far prendere alle sue top di gamma due strade separate, con la recente Lumix G9 regina della gamma per il pubblico dei fotografi e l'ancora più recente Lumix GH5S come ammiraglia per i videomaker.

La nuova Lumix GH5S è infatti un prodotto che si indirizza ancora di più di quelli precedenti verso chi fa video e che mette a disposizione strumenti ad essi dedicati. Cala la risoluzione del sensore, attestandosi al minimo indispensabile per filmare in 4K e, con 10,2 megapixel totali, per allargare la superficie dei fotodiodi. Sensore che, per altro, è più grande del solito formato Quattro Terzi e definito Multiformat, con delle dimensioni studiate in modo da sfruttare al meglio il circolo di copertura delle ottiche nei diversi formati 4:3,17:9,16:9 e 3:2, senza portare così al crop delle ottiche grandangolari quando si filma nei formati 'larghi' cinematografici.

Troviamo poi la particolare tecnologia Dual Native ISO impiegata prima solo sulle cineprese digitali professionali e broadcast. Quest'ultima si basa su due diversi circuiti di read-out del sensore, che leggono le informazioni in modo differente e offrono due diverse sensibilità di lettura (400 e 2500 ISO) senza passare per l'amplificazione. La prima modalità dà la possibilità di muoversi (giocando poi sull'amplificazione) tra 160 e 640 ISO massimizzando la gamma dinamica, mentre la seconda registra tra 800 e 51.200 ISO riducendo al minimo l'insorgenza del rumore.

Si tratta di una fotocamera mirrorless che nasconde in vera anima da cinepresa digitale con la possibilità di registrare internamente in formato Cinema 4K 30P(4096x2160) a 30 fps con campionamento 4:2:2 a 10-bit e di arrivare in formato 4:2:0 8-bit Cinema 4K 60p a 60 fotogrammi al secondo. Inoltre la fotocamera permette di salvare flussi video 4:2:2 10-bit 400-Mbps All-Intra in 4K 30p/25p/24p e 200- Mbps All-Intra in Full-HD. Scendendo di risoluzione al formato Full HD la fotocamera permette di arrivare a filmare fino a 240 fps, per slow motion d'effetto.

LUMIX GH5S offre inoltre supporto 4K HDR con Hybrid Log Gamma (HLG). Inoltre dispone di LUT V-LogL e Rec.709 per riprodurre correttamente sul display della fotocamera i contenuti registrati in quegli spazi colore. Altre LUT possono essere installate utilizzando il formato .VLT Varicam.

L'abbiamo incontrata dal vivo, ecco il nostro video.

[HWUVIDEO="2466"]Panasonic GH5s: eccola dal vivo[/HWUVIDEO]

Commenti

BenQ Monitor