Meyer Optik G÷rlitz: ritorno sul mercato con nuovi obiettivi

Meyer Optik G÷rlitz: ritorno sul mercato con nuovi obiettivi

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Meyer Optik G÷rlitz sta per tornare! Il noto brand di ottiche che ha avuto un passato recente piuttosto travagliato, ora punta a rilanciarsi con una serie di tre ottiche (pi¨ una quarta in arrivo nel 2020) per molte tipologie di fotocamere.”

L'ultima volta che scrivemmo di Meyer Optik Görlitz non fu per una nota positiva. Infatti si scoprì che l'obiettivo Nocturnus 50 mm f/0.95 era il rebrand di un'ottica cinese senza che gli utenti fossero informati. La nuova dirigenza disse di essere "scioccata dalla scoperta".

Meyer Optik Gorlitz obiettivi

Ma ora è il momento di cambiare pagina e finalmente Meyer Optik Görlitz sta per tornare. Questa volta con qualcosa di diverso e di nuovo sempre grazie a OPC Optics. La società lancerà una serie di nuovi obiettivi della Trioplan.

Il primo ad arrivare sul mercato sarà il Meyer Optik Görlitz Trioplan 100mm f/2.8 II come annunciato dal sito web del produttore. Il debutto è previsto "a giorni" (ufficialmente per fine Novembre) e nei prossimi mesi arriveranno poi altre soluzioni con scadenza mensile.

Parlando di prezzi, il nuovo Meyer Optik Görlitz Trioplan 100mm f/2.8 II dovrebbe essere in vendita per 1000 euro circa, il Lydith 30mm f/3.5 II invece arriverà a costare circa 900 euro e non mancherà anche un buon Trioplan 50mm f/2.9 II sempre per circa 900 euro. Questi tre modelli saranno disponibili per molti attacchi come Canon EF, Fujifilm X, Leica L, Leica M, M42, MFT, Nikon F, Pentax K e Sony E.

L'ultimo modello, per il quale bisognerà aspettare ancora un po', sarà il Primagon 50mm f/2.0 che è stato realizzato completamente sotto OPC Optics. Questo sarà attualmente quello con la maggior apertura di diaframma nel listino della società.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: roccia1234 pubblicato il 19 Novembre 2019, 09:05
Niente, sono falliti una volta e non l'hanno ancora capita. Che falliscano pure una seconda volta (o terza, non ho tenuto il conto).