Le fotocamere digitali tornano a crescere, ma le reflex continuano a soffrire

Le fotocamere digitali tornano a crescere, ma le reflex continuano a soffrire

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La bolla delle compatte e il suo scoppio a causa dell'agguerrita concorrenza degli smartphone sono ormai alle spalle: sebbene di poco, sia il volume sia il valore delle fotocamere digitali è stato nel 2017 in crescita rispetto all'anno precedente. Continua il calo delle reflex, che restano però in testa alle classifiche delle fotocamere a ottiche intercambiabili”

Il mese di febbraio è spesso ricco di novità in ambito fotografico, soprattutto per la presenza di un evento globale come il CP+ di Yokohama, una delle più importati fiere del settore. Prima di buttarsi a capofitto nelle novità è interessante dare un occhio al mercato, analizzando i dati relativi alle vendite nel 2017 rilasciati dalla CIPA, Camera&Imaging Products Association.

Si parte da una buona notizia: sebbene di poco, sia il volume sia il valore delle fotocamere digitali è stato nel 2017 in crescita rispetto all'anno precedente. Dopo anni di calo (alcuni dei quali di caduta libera) è un segnale positivo per tutto il comparto, che pare aver ritrovato una dimensione di equilibrio. La bolla delle compatte e il suo scoppio a causa dell'agguerrita concorrenza degli smartphone sono ormai alle spalle. Diversi analisti fanno notare come il 2016 sia stato un anno particolarmente difficile per il comparto a causa del terremoto che ha colpito la zona di Kumamoto, cuore della produzione di sensori e di parti fondamentali della filiera di diversi marchi di primo piano.

In crescita sono anche le fotocamere a ottica integrata, quelle che sono state responsabili in maggior parte della bolla e dei segni meno degli anni scorsi. Questo segmento rappresenta a volume ancora più della metà delle fotocamere prodotte, ma analizzando i dati a valore si vede come sposti meno della metà del fatturato delle aziende.

Nonostante rappresentino ancora il 65% del mercato a volume delle fotocamere a ottiche intercambiabile le reflex vedono un'ulteriore flessione rispetto al 2016, con le mirrorless in grado di rosicchiare nuovamente quote di mercato. Interessante notare come le mirrorless abbiano sperimentato una crescita a volume, ma soprattutto a valore, segno di un prezzo medio in crescita e di uno spostamento dei clienti verso prodotti a maggiore valore aggiunto.

In Giappone il rapporto nel mercato delle fotocamere a ottica intercambiabile vede le mirrorless al 45%, mentre in Europa il dato si attesta al 30%.

Piccolo sondaggio tra i nostri utenti: voi che fotocamera possedete? Mirrorless, reflex o compatta con ottica integrata? Se doveste cambiarla restereste sulla stessa categoria o optereste per un tipo diverso?


Commenti (35)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Ginopilot pubblicato il 14 Febbraio 2018, 08:35
E' inevitabile, mentre nella fascia media e alta le ml hanno poco senso, in quella bassa ce l'hanno eccome ed e' li che si fanno i volumi.
Commento # 2 di: Paganetor pubblicato il 14 Febbraio 2018, 08:57
Più corpi reflex (e una compatta di mille anni fa che non so più nemmeno se si accende )

Sarei curioso però di valutare una mirrorless compatibile con le mie ottiche (EOS EF) per avere una scelta in più quando vado in giro: ho sentito che forse Canon presenterà dopo l'estate una mirrorless FF con attacco EF, chissà...
Commento # 3 di: Ginopilot pubblicato il 14 Febbraio 2018, 09:23
Il problema e' che una ml con ottiche che non siano estremamente compatte, ingombra piu' o meno quando una reflex, ma con meno ergonomia. E' per questo che difficilmente prenderanno piede per la questione compattezza.
Commento # 4 di: TecnoWorld8 pubblicato il 14 Febbraio 2018, 09:33
Mirrorless

Utilizzo fotocamere mirrorless da lontano 2011 e, dal 2015, sono possessore di una stupenda Samsung nx1 che a tutt'ora è, a mio avviso, la fotocamera aps-c migliore che si possa possedere.
Commento # 5 di: demon77 pubblicato il 14 Febbraio 2018, 09:58
Le compatte pro e le mirrorless sono cresciute e migliorate enormemente, chiaro quindi che una grossa fetta dell'utenza sia stata attratta da queste soluzioni più compatte e pratiche ma con prestazioni di tutto rispetto.
Le reflex restano sempre più terreno per professionisti o utenti con esigenze maggiori in relazione alle otttiche.

Anche io ho cambiato la reflex che usavo e sono passato ad una compatta pro.
Le prestazioni sono lievemente inferiori ma paragonabili, lo zoom è minore ma la comodità e la compattezza sono davvero notevoli.
Commento # 6 di: ambaradan74 pubblicato il 14 Febbraio 2018, 10:17
La reflex ha il problema che portarsela dietro e' una rottura di co....ni incredibile.

Alla fine ci sono macchinette piu piccole che fanno foto di qualita' simile.
Anchio alla fine vendero' tutto per passare ad una mirrorless piu compatta.

La migliore macchina e' quella che hai sempre con te.
Commento # 7 di: AceGranger pubblicato il 14 Febbraio 2018, 10:21
Originariamente inviato da: Ginopilot
E' inevitabile, mentre nella fascia media e alta le ml hanno poco senso, in quella bassa ce l'hanno eccome ed e' li che si fanno i volumi.


Sony i volumi li sta facendo con A7 e A9 e si sta mangiando viva Nikon nella fascia Full Frame.
Commento # 8 di: Ginopilot pubblicato il 14 Febbraio 2018, 10:27
Il problema delle ml e' che, come dicevo, con ottiche pro si perde il vantaggio della compattezza.
Per quanto riguarda sony, capisco la tifoseria, ma non c'e' ragione per un pro per passare da una canon/nikon/sony ad altra di queste, dovendo vendere tutto il parco ottiche e acessori. Non credo affatto che sony abbia trovato il modo di convincere chi ha nikon ff a passare da loro. Forse qualche amatore con una o due ottiche in croce ha voluto fare il passo, ma ritengo non sia stata una decisione sensata.
Commento # 9 di: AceGranger pubblicato il 14 Febbraio 2018, 10:43
Originariamente inviato da: Ginopilot
Il problema delle ml e' che, come dicevo, con ottiche pro si perde il vantaggio della compattezza.


dipende da quali ottiche.

una A7/9 con es. il 55 Zeizz o il 35 Zeiss rimane leggerissima e compatta

con ottiche grosse e il battery Grip il divario % in peso è minore e il grip è una questione personale e di abitudini.

Originariamente inviato da: Ginopilot
Per quanto riguarda sony, capisco la tifoseria,


non si parla di tifoseria ma di dati di vendita.

Originariamente inviato da: Ginopilot
non c'e' ragione per un pro per passare da una canon/nikon/sony ad altra di queste, dovendo vendere tutto il parco ottiche e acessori.


se per quello c'è ancora meno ragione per un Pro passare da Canon a Nikon o viceversa, ma il mercato si fa anche con i nuovi fotografi.

Originariamente inviato da: Ginopilot
Non credo affatto che sony abbia trovato il modo di convincere chi ha nikon ff a passare da loro. Forse qualche amatore con una o due ottiche in croce ha voluto fare il passo, ma ritengo non sia stata una decisione sensata.


guarda che anche i fotografi muoiono è... e se i nuovi fotografi continuano ad acqusitare Canon ma hanno iniziato ad acquistano piu Sony, automaticamente Nikon scende.
Commento # 10 di: Ginopilot pubblicato il 14 Febbraio 2018, 10:50
Mah, io mai visto fotografi pro con sony in giro, manco matrimonialisti. Poi puo' essere che sony abbia surclassato canon e nikon, ci mancherebbe, ma non vedo perche' la cosa debba in qualche modo fare o meno piacere. Facevo solo considerazioni oggettive e cioe' che le dimensioni compatte di una ml non sono particolarmente vantaggiose se si hanno ottiche pro, tranne pochissimi casi. Cioe' una ml si sceglie per altro, ed onestamente non mi pare che queste altre ragioni siano cosi' decisive nella scelta. Per il discorso ergonomia, e' opinabile fino ad un certo punto. Anche le reflex possono essere piu' compatte, ma con i corpi compatti si perde molto in ergonomia. Cioe' un copro troppo sottile non sta bene in mano. Alla fine posso capire una ml con un pancake o zoom ultracompatto, per con ottiche standard non c'e' ragione per preferirla come tecnologia.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »