In mostra al MAST di Bologna l'industria come luogo di lavoro e sviluppo sociale, economico e culturale

In mostra al MAST di Bologna l'industria come luogo di lavoro e sviluppo sociale, economico e culturale

di Riccardo Robecchi, pubblicata il

“Il MAST di Bologna ospita una mostra che raccoglie gli scatti di quattro giovani fotografi, ciascuno dei quali racconta a suo modo cos'è l'industria e qual è il suo impatto sulla nostra società”

È aperta al pubblico al MAST di Bologna la mostra MAST Foundation for photography grant on industry and work, dedicata ai lavori di quattro fotografi che affrontano le tematiche dell'immagine dell'industria e del suo ruolo sociale ed economico come luogo dove avviene il lavoro, ma espandendo anche lo sguardo all'impatto dell'industria sulla nostra cultura.

La mostra è dedicata ai lavori di quattro fotografi di giovane età provenienti da tutto il mondo: Mari Bastashevski (Russia), Sara Cwynar (Canada), Sohei Nishino (Giappone) e Cristobal Olivares (Cile). Nishino e Cwynar sono stati nominati vincitori a pari merito del concorso GD4PhotoArt, che da quest'anno prende il nome MAST Foundation for photography grant.

La mostra affronta, da punti di vista e con prospettive totalmente diversi, il tema dell'importanza del lavoro e dell'industria, proponendo scorci su questo tema che parlano anche delle differenti sensibilità degli autori degli scatti, sia per i temi trattati (dagli zuccherifici abbandonati in riva al Po fino all'abbandono delle case alla città di Flint, in Michigan, la cui acqua è contaminata, fino ai prodotti dell'industria che giocano con la nostra psicologia) che per lo stile delle immagini.

La mostra è aperta fino al 1 maggio a Bologna e l'ingresso è gratuito.


Commenti

BenQ Monitor