Aiutiamo la NASA fotografando le nuvole

Aiutiamo la NASA fotografando le nuvole

di Roberto Colombo, pubblicata il

“GLOBE Observer, questo il nome dell'app, permette di fotografare le nuvole e di aggiungere commenti relativi all'osservazione. La NASA utilizzerà le foto e i commenti per validare i dati dei propri satelliti e del sistema CERES (Clouds and the Earth’s Radiant Energy System) in tutte quelle situazioni in cui l'osservazione dal cielo non permette di discriminare in modo preciso alcune caratteristiche: il confronto con le osservazioni fatte da terra permetterà di raccogliere dati più precisi. ”

Il GLOBE Program, la cui prima parola è l'acronimo di Global Learning and Observations to Benefit the Environment, è un programma internazionale di scienza ed educazione che mira a coinvolgere studenti, è più in generale chiunque si interessi di scienza anche a livello amatoriale, in progetti di raccolta dati. Annunciato dal governo degli Stati Uniti nel 1994 è attivo dall'anno seguente.

Uno dei progetti più interessanti al momento è quello che attraverso il GLOBE Program mira ad aiutare la NASA a validare i propri dati relativi a misurazioni fatte dai propri strumenti semplicemente andando 'a caccia di nuvole' con il proprio telefonino. GLOBE Observer, questo il nome dell'app, permette di fotografare le nuvole e di aggiungere commenti relativi all'osservazione. La NASA utilizzerà le foto e i commenti per validare i dati dei propri satelliti e del sistema CERES (Clouds and the Earth’s Radiant Energy System) in tutte quelle situazioni in cui l'osservazione dal cielo non permette di discriminare in modo preciso alcune caratteristiche: il confronto con le osservazioni fatte da terra permetterà di raccogliere dati più precisi.

In particolare le osservazioni degli utenti sono molto preziose in questo momento in cui è da poco entrato in attività un nuovo strumento, CERES FM6 lanciato in orbita il 18 novembre scorso e attivo dal 5 gennaio, in modo da verificare in modo più veloce i dati di quest'ultimo.

Le migliori osservazioni verrano premiate con una menzione sul sito e sui canali social del GLOBE Program e con le congratulazioni in video dagli scienziati della NASA.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Perseverance pubblicato il 26 Marzo 2018, 15:43
Le migliori osservazioni verrano premiate con una menzione sul sito e sui canali social del GLOBE Program e con le congratulazioni in video dagli scienziati della NASA.


Io voglio i soldi! Loro ci costruiscono i bigdata e ci fanno palate di soldi e a me niente? mah
Commento # 2 di: Dumah Brazorf pubblicato il 26 Marzo 2018, 16:23
Il 99% delle foto verrà dagli sciichimichisti...
Commento # 3 di: Mars4ever pubblicato il 26 Marzo 2018, 16:45
Pienamente d'accordo con Perseverance, perché dovremmo lavorare gratis?
Hanno già fatto questo gioco con le foto di Giove degli astrofili. Se davvero le immagini che faccio col mio telescopio possono avere un valore scientifico, allora dopo essermi pagato IO lo strumento, perdere le ore di sonno anche tra giorni lavoratiti per farle, dovrei pure regalarle?
Commento # 4 di: songohan pubblicato il 26 Marzo 2018, 21:21
Ao, ma che ve obbliga quarcuno?
Commento # 5 di: thresher3253 pubblicato il 26 Marzo 2018, 21:49
Originariamente inviato da: songohan
Ao, ma che ve obbliga quarcuno?


A parte questo, ma io non ci vedo niente di strano nella richiesta della NASA che già deve fronteggiare molti tagli ai fondi per dirottare risorse su altri ambiti ben più inutili.
Linux campa col volontariato degli utenti, stesso dicasi per Wikipedia e tutti gli altri siti basati sul Creative Commons, facciamo da beta tester per videogiochi, programmi e sistemi operativi, c'è il SETI e tutto il resto del cucuzzaro...

Magari c'è anche qualcuno che si lamenta di questa cosa, ma poi va su Facebook a elemosinare like dagli amici per vincere qualche concorso
Commento # 6 di: marcram pubblicato il 27 Marzo 2018, 09:07
Originariamente inviato da: thresher3253
Linux campa col volontariato degli utenti, stesso dicasi per Wikipedia e tutti gli altri siti basati sul Creative Commons,


È la differenza che c'è tra perdere un pomeriggio a tagliare l'erba nel cortile della casa di riposo, e fare la stessa cosa per il giardino del palazzo dell'ambasciata.
Sempre volontariato è.
Ma quando lo fai per un progetto libero, gratuito, universale lo fai con piacere.
Quando un'agenzia governativa straniera multimilionaria ti chiede di lavorare per lei gratis, invece...
Commento # 7 di: GTKM pubblicato il 27 Marzo 2018, 10:05
Originariamente inviato da: thresher3253
Linux campa col volontariato degli utenti...


Linux campa con le multinazionali che mettono a disposizione gli sviluppatori. Il tempo dei volontari casalinghi è finito da un pezzo.
Commento # 8 di: Uakko pubblicato il 27 Marzo 2018, 14:24
Originariamente inviato da: thresher3253
Linux campa col volontariato degli utenti, stesso dicasi per Wikipedia e tutti gli altri siti basati sul Creative Commons


Wikipedia ogni 6 mesi, fa "il piangina" e mendica soldi dal sito.
E sicuramente qualcuno glieli da.
Commento # 9 di: thresher3253 pubblicato il 27 Marzo 2018, 14:44
Originariamente inviato da: GTKM
Linux campa con le multinazionali che mettono a disposizione gli sviluppatori. Il tempo dei volontari casalinghi è finito da un pezzo.
Sempre volontariato é.

Originariamente inviato da: Uakko
Wikipedia ogni 6 mesi, fa "il piangina" e mendica soldi dal sito.
E sicuramente qualcuno glieli da.

E questo sarebbe riprorevole perché...?
Commento # 10 di: amd-novello pubblicato il 27 Marzo 2018, 18:31
Originariamente inviato da: marcram
È la differenza che c'è tra perdere un pomeriggio a tagliare l'erba nel cortile della casa di riposo, e fare la stessa cosa per il giardino del palazzo dell'ambasciata.
Sempre volontariato è.
Ma quando lo fai per un progetto libero, gratuito, universale lo fai con piacere.
Quando un'agenzia governativa straniera multimilionaria ti chiede di lavorare per lei gratis, invece...


infatti. la differenza è notevole.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor