Fotocamere compatte: abbiamo toccato il fondo?

Fotocamere compatte: abbiamo toccato il fondo?

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La flessione del mercato delle compatte pare essersi finalmente assestata: il mercato degli apparecchi fotografici ha finalmente trovato la sua dimensione? Questa la fotografia che esce dai dati CIPA”


Commenti (32)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: MiKeLezZ pubblicato il 03 Maggio 2017, 14:23
Originariamente inviato da: Ginopilot
I telefoni si cambiano molto piu' spesso delle macchine fotografiche. A parita' di sensore una compatta di fascia bassa ha lenti migliori, quindi risultati migliori.
Di quanto? Di poco. E l'anno dopo esce il cellulare con un sensore migliore e pure quel poco di differenza viene colmato.

Al mondo tutto può essere messo in discussione, ma il punto fondamentale è che deve "valerne la pena".

Una volta la pena valeva. Oggi non più.
Commento # 12 di: acerbo pubblicato il 03 Maggio 2017, 14:46
Originariamente inviato da: floc
secondo me le compatte scenderanno ancora. Parliamoci chiaro, in giro si legge gente che paragona scatti professionali alle foto fatte con uno smartphone, nella fascia bassa quale percezione può esserci della differenza quando oltretutto in tal caso è ormai davvero minima anche oggettivamente per il pubblico al quale si rivolgono le compatte?


Originariamente inviato da: san80d
soprattutto se poi le foto scattate con lo smartphone vengono visualizzate quasi solamente dallo smartphone stesso o pubblicate sui social, su uno schermo da 5" anche quelle foto sembrano discrete... provassero a vederle su tv anche solo da 40" e poi ne parliamo


non e' che le ml costino tanto meno rispetto alle reflex... anzi



Oggi come oggi i telefoni di fascia alta di Samsung, Apple ed LG fanno foto equivalenti, se non migliori, della maggior parte delle fotocamere compatte di fascia medio/bassa, che a loro volta rappresentano la fascia piu' acquistata da chi ancora se le compra.
Idem per i lettori mp3, ormai i top di gamma hanno DAC di buon livello e suonano pure meglio degli attuali ipod, resiste giusto il mercato dei lettori mp3 da audiofili che costano piu' di 1000 euro e che onestamente non capiro' mai a che cazzo servono. Certa gente a volte si autoconvince che una cosa é migliore e riesce pure ad influenzarsi a tal punto da sentire enormi differenze tra una canzone della Pausini ascoltata in flac su un Astell&Kern da 2000 euro rispetto ad un onesto iphone con le stesse cuffie
Commento # 13 di: schwalbe pubblicato il 03 Maggio 2017, 14:48
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Di quanto? Di poco. E l'anno dopo esce il cellulare con un sensore migliore e pure quel poco di differenza viene colmato.


Ma va là! È come cambiar rullino.
E l'obiettivo, che è la parte più importante?
Sì, quello delle compatte non è granché rispetto alle reflex, ma rispetto ai smartphone almeno c'è!
E metter una lente davanti marchiata Leica o Zeiss, non lo fa diventare un vero obiettivo.
Poi si potrebbe parlare anche di otturatore e diaframma.
Il problema è che le foto, per la maggior parte, non vengono più viste per di più di 2 secondi, giusto il tempo per metterci un "mi piace" anche se fanno schifo, tanto per far vedere d'averla vista e aumentare l'ego di chi l'ha pubblicata...
Commento # 14 di: gerko pubblicato il 03 Maggio 2017, 14:51
La realtà è ancora peggio di così, basta fare una buona scelta di telefono da 150/250 euro per avere foto uguali o migliori di una macchina fotografica da 100/150 euro. Ma è così già da un' anno almeno.

Poi se uno compra a caso ci sono sempre le eccezioni dove le fato fanno schifo a prescindere.
Commento # 15 di: acerbo pubblicato il 03 Maggio 2017, 14:54
Originariamente inviato da: schwalbe
Ma va là! È come cambiar rullino.
E l'obiettivo, che è la parte più importante?
Sì, quello delle compatte non è granché rispetto alle reflex, ma rispetto ai smartphone almeno c'è!
E metter una lente davanti marchiata Leica o Zeiss, non lo fa diventare un vero obiettivo.
Poi si potrebbe parlare anche di otturatore e diaframma.
Il problema è che le foto, per la maggior parte, non vengono più viste per di più di 2 secondi, giusto il tempo per metterci un "mi piace" anche se fanno schifo, tanto per far vedere d'averla vista e aumentare l'ego di chi l'ha pubblicata...


ma di che pubblico parli scusa?
La maggior parte dei gonzi che si comprano/compravano le reflex vanno in giro con le lenti del KIT o peggio ancora si prendono lo zoom tutto fare 18-200mm che fà cagare, sullo smartphone per lo meno scatti con focale fissa e impari ad inquadrare spostandoti come si faceva anni fà con le mitiche pellicole 35mm.
Io scatto l'80% delle mie foto con un galaxy S6, quando voglio riprendere qualcosa per poi stamparlo scatto con una D5200 col 35mm f1/8, la funzione video sull areflex poi mi sa che non l'ho neanche mai testata ...
Commento # 16 di: cecofuli2 pubblicato il 03 Maggio 2017, 15:06
Io non sono sicuramente un fotografo esperto, anzi. Sono il classico utente da smartphone e compatta. Vado spesso in montagna. Quindi mi sono comprato una compatta Lumix TZ70, con l'ottimo sensore da 12 Mpx ed un buon stabilizzatore su 3 assi. Con il suo zoom 30x, di giorno, quando sei a 3.000 metri di quota, ti toglie molte soddisfazioni. Non mi interessano gli ISO (non faccio foto notturne, mi interessa lo zoom, la leggerezza e la velocità. Non la velocità di scatto, ma velocità di utilizzo. Mi capita spesso di vedere animali in situazioni particolari e la possibilità di tirare fuori dal taschino la macchina, accenderla e zoommare in pochi secondi è impagabile. Una Reflex è troppo pesante da portare in giro, quando cammini per 4-5 ore su sentieri stretti o se ti devi arrampicare su qualche ferrata, inoltre non è "pratica". Diciamo che le compatte con un buon zoom hanno il loro perchè.
Commento # 17 di: recoil pubblicato il 03 Maggio 2017, 15:09
Originariamente inviato da: Ginopilot
I telefoni si cambiano molto piu' spesso delle macchine fotografiche. A parita' di sensore una compatta di fascia bassa ha lenti migliori, quindi risultati migliori.


sì, ma come dici il il telefono lo cambi più spesso quindi è molto probabile che abbia un sensore migliore
inoltre c'è il software di contorno che manca sulla compatta, hai la possibilità di elaborare la foto appena scattata con N app diverse e di inviarle subito cosa che ti manca sulla compatta dove sicuramente hai dei filtri ma non hai un app store, ti tieni quello che c'è

una volta le foto si stampavano, ora più che altro si condividono quindi lo smartphone diventa il mezzo preferito dalla maggior parte degli utenti
le compatte di fascia medio bassa hanno ormai poco senso, cosa che invece non è vera per altri tipi di macchine fotografiche

di recente ho stampato un album di foto da regalare a un parente e la maggior parte erano fatte con la nikon, ma ne ho infilate alcune scattate con iPhone e specialmente quando non erano a tutta pagina la differenza non era così marcata
la cosa importante è che erano dei momenti diciamo irripetibili (come spesso avviene con le foto) quindi meglio quella con iPhone che nessuna
con questo ribadisco che non rinuncerei mai alla DSRL, ci mancherebbe...
Commento # 18 di: schwalbe pubblicato il 03 Maggio 2017, 15:26
Originariamente inviato da: acerbo
ma di che pubblico parli scusa?


Della maggior parte delle persone che giudica foto da facebook, instagram e, orrore, da whatsapp, le inviano per la stampa e al ritiro dicono "che schifo... Eppur era bella..."
Dai commenti vedo che la maggior parte, brrrr, giudica più il display che la foto

Originariamente inviato da: acerbo
sullo smartphone per lo meno scatti con focale fissa e impari ad inquadrare spostandoti come si faceva anni fà con le mitiche pellicole 35mm.

Fantascienza! Io vedo al limite usare lo zoom digitale (la prima cosa da disabilitare in tutte le macchine foto e cineprese di amici e parenti! Non dovrebbe neanche esistere!) o farla come viene.
Mi irrita anche quando si chiedono perché non riescono fare un ritratto con lo smartphone come quelli fatti con la reflex. Forse perché non sono su focali 80-100 (equivalenti full frame)? E forse perché non c'è neanche un lampeggiatore serio? E il diaframma?
Se parli di queste cose ti guardano con gli occhi sgranati "Io inquadro e scatto"

Originariamente inviato da: acerbo
Io scatto l'80% delle mie foto con un galaxy S6, quando voglio riprendere qualcosa per poi stamparlo scatto con una D5200 col 35mm f1/8, la funzione video sull areflex poi mi sa che non l'ho neanche mai testata ...

Il chè ti fa... non uno dei precedenti! La minoranza, che guarda caso, non fa mercato.
Io uso smartphone per gli appunti e brutte copie, ma compatta digitale per foto semplici e veloci, e reflex per altre foto, anche se negli ultimi anni raramente perché la digitale non c'è l'ho ancora. E cinepresa per i video.
Commento # 19 di: Therinai pubblicato il 03 Maggio 2017, 15:32
La mia compattina canon S90 vale due penny, forse 3, e non mi risulta esista alcun smartphon capace di fare foto dello stesso livello.
Come ha fatto notare qualcuno prima, il fulcro del discorso non è la qualità in se ma il fine degli scatti di cui si parla: se mi serve una foto al volo da pubblicare su facebook per farla vedere agli amici su facebook è chiaro come il lodato sole che mi conviene farla con lo smartphon, anche se la compattina ce l'ho sotto il naso. La maggior parte delle persone che conosco non hanno neanche una foto recente salvata sul computer, se non si capisce il perché questo possa accadere è inutile sparare fandonie sul sensore un pelino meglio del Galaxy S(n+1)
Commento # 20 di: tuttodigitale pubblicato il 03 Maggio 2017, 15:42
Originariamente inviato da: Ginopilot
I telefoni si cambiano molto piu' spesso delle macchine fotografiche. A parita' di sensore una compatta di fascia bassa ha lenti migliori, quindi risultati migliori.

voglio precisare 2-3 cose....
a parità di sensore spesso sono gli smartphone a fornire una qualità migliore...questo è dovuto al fatto che la maggior complessità degli obiettivi delle compatte viene spesso usato per estendere l'escursione focale a scapito della qualità e soprattutto dell'apertura relativa....
gli smartphone di fascia alta spesso hanno lenti f/1,7, tipicamente 4 volte più luminose delle punte e scatta....ma anche quelli più economici non usano certo obiettivi "lenti"....e questo aiuta anche a rendere maggiormente "tridimensionale" l'immagine.

con l'uso intelligente della duplicazione del sistema lenti-sensori è possibile limitare il vantaggio dello zoom ottico....ricordo che il classico zoom 3x, emulato completamente via software, riduce la risoluzione di un fattore 9....mica spiccioli
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor