Canon IVY REC: la campagna su Indiegogo per farla diventare realtà

Canon IVY REC: la campagna su Indiegogo per farla diventare realtà

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Canon IVY REC è la fotocamera che il produttore nipponico ha deciso di finanziare su Indiegogo via crowdfounding cercando così di capire il reale interesse da parte dei consumatori. Ecco le prime informazioni.”

L'avevamo vista sottoforma di prototipo al CP+ 2019 dove era stata mostrata insieme ad altri concept. Ora Canon IVY REC si sta avvicinando alla possibilità di diventare un prodotto commerciale, ma per farlo, dovrà superare il "test" della campagna su Indiegogo.

Canon

La società nipponica ha infatti scelto di non produrre direttamente la nuova Canon IVY REC ma di capire se il pubblico possa avere effettivamente interesse per una soluzione di questo tipo. Il crowdfounding è stata quindi la strada scelta per "sondare il terreno".

Come già avevamo visto qualche tempo fa, la nuova Canon IVY REC è una fotocamera che punta al divertimento. Corpo compatto, impermeabile (fino a 30 minuti a 1 metro di profondità) e resistente dovrebbe essere la sostituta dei telefoni o smartphone quando si è in mezzo alla natura.

Il design prevede l'utilizzo anche di una clip per agganciare la fotocamera in maniera semplice e averla sempre a portata di mano. Le informazioni sulla Canon IVY REC indicano l'utilizzo di un sensore da 13 MPixel e in grado di catturare video fino a 1080/60p.

Essendo di dimensioni compatte (e, presumiamo economica) questo modello non ha un monitor integrato ma sarà possibile sfruttare lo smartphone tramite l'app CanonMini Cam App (con connessione senza cavi).

Attualmente non ci sono dettagli in quanto la campagna su Indiegogo non è ancora stata aperta ufficialmente. Per Canon si tratta invece di una mossa interessante perché, come spiegato in apertura, permetterà di capire il reale interesse dei consumatori prima di metterla effettivamente in produzione (magari su larga scala). Ricordiamo anche che il mercato delle fotocamere sta attraversando un periodo molto complesso e ottimizzare le strategie di sviluppo dei prodotti è uno dei modi per ridurre "gli sprechi".


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: GaryMitchell pubblicato il 10 Luglio 2019, 23:21
Mi sfugge il motivo per il quale una compagnia bilionaria chieda sovvenzione ad utenti finali per r&d di un prodotto, oltretutto pressocchè inutile.