Canon EOS R: ecco perché non c'è l'IBIS e altre curiosità

Canon EOS R: ecco perché non c'è l'IBIS e altre curiosità

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Canon EOS R č la nuova mirrorless di punta dell'offerta del produttore nipponico. Ma tante sono le curiositā e le perplessitā da parte degli utenti. Alcune risposte sono arrivate grazie a un'intervista con un dirigente di Canon.”

La nuova Canon EOS R è un modello di cui si è molto discusso, anche per via della sua uscita quasi contemporanea con la famiglia di mirrorless professionali Nikon Z. Dopo l'annuncio e le prime prove sono state tante le curiosità che ha suscitato la versione di Canon e ora in un'intervista con due dirigenti è stato possibile avere delle risposte. A parlare della Canon EOS R sono stati Shoji Kaihara e Tetsushi Hibi, entrambi Senior General Managers dell'ICB Products Development Center. Una delle prime risposte che hanno dovuto dare ai ragazzi di HardwareZone riguarda l'IBIS (In Body Image Stabilization).

Canon EOS R

La risposta è stata che gli ingegneri hanno dovuto bilanciare alcuni aspetti come le dimensioni e quindi non è stato possibile in questa versione integrare la stabilizzazione nel corpo. Non è comunque escluso che in un futuro si avranno anche delle Canon EOS R con stabilizzazione integrata nel corpo e non negli obiettivi.

La seconda domanda è stata: perché la Canon EOS R registra a 4K con un crop di 1,7x? Canon ha risposto che le soluzioni hardware attualmente a disposizione non permettono di registrare a 4K Full Frame. Farlo, con le modalità attuali avrebbe portato a una maggiore instabilità con problemi di surriscaldamento.

Una delle novità della Canon EOS R è la presenza della barra touch M-Fn. Ma è stata veramente un'idea positiva introdurla al posto di sistemi di controllo come il joystick per l'AF e ghiere di controllo? Secondo il produttore, posizionandosi tra la 5D e la 6D alcune funzioni non sono state inserite, ma potrebbero esserlo quando usciranno modelli ancora più potenti (e costosi).

Una delle sfide più difficili che ha affrontato la società riguarda la scelta dell'attacco degli obiettivi. Doveva essere abbastanza grande per poter avere lenti di grandi dimensioni ma senza compromettere l'intero corpo della Canon EOS R. Alla fine si è giunti a questa nuova soluzione che permette di avere un corpo macchina non eccessivamente grande con tutti i pro portati dalla mirrorless.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: tommy781 pubblicato il 06 Novembre 2018, 09:58
Scuse pietose da parte di Canon, Sony in corpi relente compatti la stabilizzazione sul sensore l'ha pur messa. Semplicemente questa è la versione di partenza come prezzo e il prossimo anno daranno quanto richiesto maggiornado di almeno 600 euro il prezzo.
Commento # 2 di: Notturnia pubblicato il 06 Novembre 2018, 10:38
per quel che mi riguarda non fa una piega.
è la prima prova e canon non mi pare sia incapace di capire il mondo dei fotografi visto che è ancora leader del settore.
io resto con le mie reflex ma continuo a guardare con interesse queste macchine perchè una a scatto silenzioso prima o poi la prendo.. ma deve evolvere e fare più di quello che fa l'ammiraglia per potercisi avvicendare.. per ora sto bene come sto.. anche visto che l'attacco non è uguale e l'anello adattatore mi fa ribrezzo :-D
l'IBIS non mi manca .. ma se lo mettono non mi scoccia.. vedere l'85 f1.2 stabilizzato mi incuriosisce :-D
Commento # 3 di: frankie pubblicato il 06 Novembre 2018, 11:42
Alla fine è una 6DmkIII...