Adobe Creative Cloud si aggiorna con nuove funzionalità per Premiere Pro e After Effects

Adobe Creative Cloud si aggiorna con nuove funzionalità per Premiere Pro e After Effects

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Nell'ultimo aggiornamento per la suite Adobe Creative Cloud la società ha aggiunto nuove funzionalità per Premiere Pro e After Effects che ora permettono un flusso di lavoro più rapido e intuitivo per utenti più o meno esperti.”

Qualche giorno fa Adobe ha annunciato alcune novità per quanto riguarda Adobe Creative Cloud in Premiere Pro e After Effects. L'evoluzione è arrivata anche grazie agli utenti che hanno utilizzato la versione beta aiutando gli sviluppatori a capire in che direzione portare le modifiche.

adobe creative cloud

Partendo dalle prime novità per la suite Adobe Creative Cloud troviamo Premiere Pro che ora ha un processo di editing più veloce e una maggiore semplicità di utilizzo. Il tutto però senza limitare le possibilità offerte all'utente in termini di personalizzazione. Tra le nuove funzioni disponibili troviamo:

  • Riconoscimento automatico delle Scene Modificate. Questo consente di essere più precisi se si deve effettuare un taglio a video già montato. Il tutto grazie ad Adobe Sensei. L'AI analizza il filmato aggiungendo tagli, marcatori per poi applicare effetti alle scene.
  • HDR per Broadcaster. La funzionalità permette di creare file Rec2100 HLKG HDR dedicati alle trasmissioni in HDR. Troviamo la conversione colore automatica, ovviamente il supporto per l'HDR, sovrascritture degli spazi di colore per metadata errati e piena gestione del colore nei formati Apple ProRes e Sony XAVC.
  • Esportazione veloce. Possibilità di modificare le impostazioni di esportazione dalla barra degli strumenti principale di Premiere Pro. L'output di default è H.264 con impostazioni source coordinate ma l'utente ha a disposizione una lista di preset H.264.
  • Multicam ProRes. Ora supporta altri due flussi, migliorando i processi di editing.

Novità anche per After Effects integrato all'interno di Adobe Creative Cloud. Ecco la lista delle novità dell'ultima versione rilasciata:

  • Strumenti di Traslazione e Rotazione 3D. Un nuovo modo per navigare all'interno delle scene tridimensionali. Con gli strumenti è possibile ridimensionare, posizionare e ruotare i livelli. Per semplificare il lavoro degli utenti sono presenti anche indicatori e guide che mostrano le informazioni utili sulle modifiche.
  • Strumenti di navigazione della fotocamera. Si può partire dalla nuova fotocamera predefinita così da rendere più semplice la definizione delle scene per passare poi all'aggiunta di altre fotocamere per i vari punti di vista.
  • Effetti canale. Ora sono accelerati dalla GPU migliorando le prestazioni fino a 1,65 volte.
  • Anteprime OpenEXR. Migliorate le prestazioni fino a 3 volte per i file multiparte e multicanale.

Ci sono poi altre novità per altri strumenti di Adobe Creative Cloud. In Character Animator la Riprese Sequenza è ora simile ai Livelli Sequenza di After Effects rendendo il lavoro più veloce e intuitivo. Le scene possono essere spostate e avviate in sequenza rendendo meno complesso il lavoro nella timeline.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Wikkle pubblicato il 17 Settembre 2020, 11:51
Possono aggiungere quello che vogliono, ma resta sempre un abbonamento.

Con la CS6 comprata 1 tantum si usano tutti gli stessi programmi, con le funzioni fondamentali.

Non è la funzione nuova che fà il "manico"... il manico sà fare cose super anche con la CS3
Commento # 2 di: MotionDesign pubblicato il 17 Settembre 2020, 13:57
ottimi i nuovi strumenti 3d di after effects!

@Wikkle
purtroppo l'andazzo è quello...guarda anche il nuovo Cavalry, anche lui
in abbonamento, o cinema 4d che ha lasciato come licenza perpetua solo
la versione più costosa (Studio).

Fortunatamente, superando un certo volume di vendite su Adobe Stock
ho tutta la suite CC senza pagare nulla
Commento # 3 di: baruk pubblicato il 17 Settembre 2020, 14:08
Originariamente inviato da: Wikkle
Possono aggiungere quello che vogliono, ma resta sempre un abbonamento.

Con la CS6 comprata 1 tantum si usano tutti gli stessi programmi, con le funzioni fondamentali.

Non è la funzione nuova che fà il "manico"... il manico sà fare cose super anche con la CS3


E soprattutto, scoraggiano gli onesti e incoraggiano la pirateria. Sarebbe bastato continuare ad offrire entrambe le alternative.
Commento # 4 di: MotionDesign pubblicato il 17 Settembre 2020, 18:09
secondo me chi pirata adesso, piratava anche prima

Se non erro, la master veniva sui 3000 euro.
Ora, se si sfruttano le offerte che adobe fa ogni tanto, viene circa 500 euro l'anno.
Quando ancora dovevo pagarla, ricordo che poco prima della scadenza,
cancellavo l'abbonamento, e puntualmente mi arrivava l'offerta di rinnovo
scontato del 30 o 40%