500 megapixel per riconoscimento facciale in tempo reale tra migliaia di persone

500 megapixel per riconoscimento facciale in tempo reale tra migliaia di persone

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Una griglia di fotocamere da 500 megapixel totali per effettuare il riconoscimento facciale su decine di migliaia di persone in un colpo solo: ecco la novitÓ presentata in Cina”

No, qui non siamo nel campo di sfida delle Big Megapixel, tra full frame da 61 milioni di pixel e medio formato che invece ne stipano ben 100 sulla superficie del sensore. La griglia di fotocamere da 500 megapixel totali messa in mostra dagli scienziati cinesi ha altri scopi.

Si tratta infatti di un evoluto sistema che permette il riconoscimento facciale in tempo reale in folle da decine di migliaia di persone scattando una sola immagine. L'esempio portato dall'articolo del The Telegraph Ŕ quello della sicurezza all'interno di uno stadio, ma Ŕ possibile pensare applicazioni in luoghi aperti e affollati (come le stazioni) e per il monitoraggio delle manifestazioni.

L'array di fotocamere Ŕ stato sviluppato dalla Fudan University e dal Changchun Institute of Optics, Fine Mechanics and Physics della Chinese Academy of Sciences, durante la China International Industry Fair (CIIF). Naturalmente il cuore del sistema non Ŕ solo la somma dei pixel delle fotocamere, ma certamente un motore di intelligenza artificiale in grado di interpretare in modo veloce la mole di dati in arrivo dai 500 milioni di pixel.

Al momento in Cina sono giÓ installate pi¨ di 200 milioni di telecamere di sorveglianza, anche al servizio del Social Credit System (SCS), un sistema di 'punteggi' sul comportamento dei cittadini, con multe e incentivi per chi si comporta bene o male (secondo i dettami del governo).

Si tratta certamente di uno scenario da Grande Fratello, che pu˛ avere pro e contro. Tra i primi certamente la questione della sicurezza: oggi nel 2019 Ŕ possibile per un turista girare anche a tarda notte in una metropoli sconfinata come Shenzhen con un'elevata sensazione di sicurezza. Dall'altro chiunque sia portatore di idee e istanze sgradite al potere non pu˛ scappare all'occhio vigile del governo.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: D4N!3L3 pubblicato il 01 Ottobre 2019, 14:26
Quanto costano? Me ne servono un paio di centinaia.
Commento # 2 di: inited pubblicato il 01 Ottobre 2019, 15:45
Finora, gli algoritmi di riconoscimento si sono dimostrati piuttosto fallaci...speriamo duri ancora.
Commento # 3 di: Notturnia pubblicato il 01 Ottobre 2019, 17:42
chissà che grazie a questi sistemi si inizino a punire tutti quelli che combinano casini alle manifestazioni sicuri di passarla franca perchè stanno in mezzo al gregge..
sarebbe ora che ognuno paghi per le proprie azioni .. l'AI dovrebbe aiutare a marginare questo problema e a riconoscere i balordi ed assicurarli alla giustizia..

chi lo sa.. magari un nuovo corso sta arrivando