Sony FE 600 mm F4 GM OSS:  lui il top di gamma!

Sony FE 600 mm F4 GM OSS: lui il top di gamma!

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Sony FE 600 mm F4 GM OSS il nuovo top di gamma tra gli obiettivi presenti nel portafoglio di Sony. Ottica fissa con una lunghezza focale "super-tele" e un'ampia apertura. Caratteristiche che ne fanno un vero gioiello.”

Nella gamma di obiettivi del produttore nipponico, che vanta 33 modelli per full-frame e 51 modelli in totale, il nuovo Sony FE 600 mm F4 GM OSS si posiziona come re indiscusso. Presentato insieme al super-zoom 200-600mm, questa nuova ottica da 600 mm è pensata per i fotografi sportivi e per quelli naturalistici che non vogliono compromessi.

Sony super-tele

Il nuovo Sony FE 600 mm F4 GM OSS è l'obiettivo con la maggiore lunghezza focale attualmente nel catologo del produttore e ovviamente non poteva che utilizzare il meglio della tecnologia che si potesse integrare in questa opera d'alta ingegneria.

Uno dei "punti di forza" di questo obiettivo è il peso (relativamente) contenuto pari a 3,04 Kg permettendogli di essere il più leggero della sua categoria: una buona notizia per chi lo dovrà portare in spalla. In Sony hanno anche puntato a renderlo comodo e facile da utilizzare, nonostante le dimensioni, strutturandolo in maniera tale da essere bilanciato.

Sony FE 600 mm F4 GM OSS: le caratteristiche tecniche

Le caratteristiche della nuova ottica Sony FE 600 mm F4 GM OSS riportano una messa a fuoco automatica che sfrutta le ultime tecnologie messe in campo dalle fotocamere della serie Alpha. Per muovere le lenti sono impiegati due motori lineari XD (extreme dynamic) per fare in modo di avere un AF veloce e preciso. Non manca poi l'integrazione di algoritmi pensati ad hoc per consentire di ridurre ritardi e movimenti errati. La minima distanza di messa a fuoco è pari a 4,5 metri.

Lo schema ottico del Sony FE 600 mm F4 GM OSS prevede 24 lenti suddivise in 18 gruppi e sono comprese un elemento Extreme Aspherical e un elemento a bassissima dispersione per ridurre le aberrazioni tipiche di questo genere di lenti. Non mancano anche tre elementi in fluorite (come anche il rivestimento Nano AR) per contrastare le aberrazioni cromatiche o di "color bleeding". Il diaframma è composto da 11 lamelle per garantire un effetto bokeh di alto livello ed è presente la stabilizzazione ottica con tre diverse modalità.

Come per il super-zoom, anche questo obiettivo a ottica fissa è compatibile con i teleconverter 1.4X e 2.0X permettendo così di arrivare a ingrandimenti elevatissimi.

La struttura del Sony FE 600 mm F4 GM OSS prevede un corpo con dimensioni di 163,6 x 449 mm in lega di magnesio che assicura, oltre alla leggerezza, anche la resistenza (il paraluce è in fibra di carbonio). Sempre per il design, è stata scelta una forma compatta per la zona anteriore così da ridurre l'inerzia alla rotazione e migliorare la gestione del panning da parte dei fotografi.

obiettivi sony

Non poteva mancare la resistenza all'umidità e alla polvere così da poterlo utilizzare anche in condizioni climatiche avverse (tipico sia dei fotografi sportivi, ma sopratutto naturalistici).

Per velocizzare l'utilizzo di diverse impostazioni, sul corpo dell'obiettivo sono presenti pulsanti personalizzabili di blocco del fuoco in quattro diversi punti, una ghiera per la messa a fuoco manuale a risposta lineare (e relativo interruttore). Sempre sul corpo è presente lo slot drop-in per filtri ND o polarizzati da 40,5 mm.

Il nuovo Sony FE 600 mm F4 GM OSS sarà commercializzato a partire da Agosto 2019 in Europa (Italia compresa) a un prezzo che si aggira intorno ai 13 mila euro.


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: tommy781 pubblicato il 18 Agosto 2019, 17:26
A bè un affarone....lo Zuiko 300mm f4 (600mm equivalenti) con stabilizzatore incorporato che lavora in doppia con quello dei corpi macchina e un peso di 1,270 Kg costa meno di 3.000 euro e dimostra i limiti dei grandi sensori nel poter progettare lenti tele dal peso e costi umani. E non parlatemi di pdc quando si parla di tele perchè proprio il tutto a fuoco diventa un vantaggio enorme e dover chiudere gli f4 del full frame per avere a fuoco due soggetti contemporaneamente mentre restare a f4 con lo Zuiko fa la differenza.
Commento # 2 di: the_joe pubblicato il 18 Agosto 2019, 19:16
Ma ci tenete tanto a fare figure di menta?
In quale mondo si può paragonare un 600mm effettivi con un 300mm, il Sony se lo monti sul u4/3 diventa un 1200 equivalente, lo Zuiko non lo puoi montare su una FF.

Io prima di fare questi paragoni mi andrei a nascondere.