Smartify, l'app che riconosce le opere d'arte e ti spiega la loro storia

Smartify, l'app che riconosce le opere d'arte e ti spiega la loro storia

di Carlo Pisani, pubblicata il

“Smartify è gratuita, il suo principale scopo è quello di fornire all'utente maggiori informazioni sull'opera d'arte che si sta inquadrando con il proprio smartphone, sia che si tratti di un quadro in esposizione, di un immagine su un libro o anche molto più semplicemente presente su una pagina web”

Smartify è un'applicazione sviluppata dalla sezione MOBGEN, dell'importante azienda Accenture Interactive, pensata per aiutare i visitatori di musei e mostre a riconosce, approfondire ed in generale saperne di più sulle opere d'arte esposte o semplicemente viste immortalate su qualsiasi altro supporto.

Premiata al recente Mobile World Congress 2018 di Barcelona con il premio GLOMO Awards 2018 nella categoria Most Innovative Mobile App in quanto questa applicazione di realtà aumentata è in grado di facilitare sensibilmente l'approccio di qualsiasi persona con l'arte.

Smartify è gratuita, il suo principale scopo è quello di fornire all'utente maggiori informazioni sull'opera d'arte che si sta inquadrando con il proprio smartphone, sia che si tratti di un quadro in esposizione, di un immagine su un libro o anche molto più semplicemente presente su una pagina web; questa piattaforma integra anche funzioni di condivisione ed archiviazione del materiale inquadrato nonché guide realizzate ad hoc per vari musei come ad esempio la National Gallery di Londra, il Rijksmuseum di Amsterdam e lo Smithsonian National Gallery di Washington.

Ron Vrijmoet, managing director MOBGEN, ha dichiarato "Smartify trasforma un'opera d'arte in un'esperienza ancora più coinvolgente. È un potente esempio di come le nuove tecnologie digitali stiano iniziando a diventare parte della vita quotidiana delle persone. Siamo orgogliosi che il lavoro del team Smartify e del nostro sia stato riconosciuto con questo premio GLOMO 2018".

Anna Lowe, co-fondatrice e direttrice di questo progetto, ha dichiarato: "Siamo lieti che Smartify abbia vinto questo prestigioso premio. Insieme, speriamo di riformulare l'uso dei telefoni cellulari nei musei come utilità, piuttosto che distrazione"

Smartify è disponibile gratuitamente sia per iPhone sia per sistemi Android, se siete curiosi di provare questa applicazione, ma non avete sottomano nessuna opera d'arte di fama mondiale, le immagini di quadri contenute nella presente pagina, ma anche quelle proposte da qualsiasi motore di ricerca, possono essere inquadrare tramite Smartify che provvederà a fornire ulteriori dettagli a riguardo.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Phoenix Fire pubblicato il 05 Marzo 2018, 16:17
idea veramente interessante
Commento # 2 di: fabrymax84 pubblicato il 05 Marzo 2018, 17:26
superato lo scoglio dei musei.....

dove è vietato fare le foto e tu devi spiegare che stai solo utilizzando un app
Commento # 3 di: Saeba Ryo pubblicato il 08 Marzo 2018, 23:49
Il divieto di fotografare nei musei è una cosa solo italiana, all'estero si può (spesso bisogna togliere il flash).
Commento # 4 di: Phoenix Fire pubblicato il 08 Marzo 2018, 23:56
Originariamente inviato da: Saeba Ryo
Il divieto di fotografare nei musei è una cosa solo italiana, all'estero si può (spesso bisogna togliere il flash).


il divieto in Italia è stato recentemente tolto (governo Renzi, per dire il periodo) ora si può fotografare in tutti i musei senza flash, quindi anche se qualcuno ha ancora il vecchio regolamento, fatti suoi
Commento # 5 di: oatmeal pubblicato il 09 Marzo 2018, 07:31
Confermo, nei musei ora si può fotografare e mi è stato confermato la settimana scorsa all’ingresso della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea a Roma.
L’app sarebbe da provare
BenQ Monitor