Panasonic America fissa il prezzo per Lumix GH1

Panasonic America fissa il prezzo per Lumix GH1

di Matteo Cervo, pubblicata il

“La micro quattro terzi di Panasonic disponibile da giugno sul mercato americano in kit con obiettivo zoom”


Commenti (34)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: Mercuri0 pubblicato il 08 Maggio 2009, 19:11
Originariamente inviato da: the_joe
A parte la sezione video dovrebbe essere uguale alla G1 e di recensioni in giro ce ne sono parecchie, la cosa incuriosisce molti però a questi prezzi onestamente è un po' troppo esosa.....

beh, la G1 i video non li fa.
Originariamente inviato da: Gargor
Ma che dici?????
Il sistema 4/3 è famoso per avere ottiche a tutti i livelli molto luminose (come rapporto qualità/prezzo) per ovviare il sensore un pò + piccolo delle aps-c, il micro 4/3 è lo stesso sensore del 4/3 per cui non ha senso mettere ottiche buie come quella in kit.

é un'ottica 14-140 (28-280 equivalente) in cui probabilmente avranno sacrificato il terzo di stop in basso per privilegiare la compattezza e metterci comunque lo stabilizzatore.

Tra l'altro spesso le ottiche kit F3.5 diventano F4 appena tocchi lo zoom .

Uno si apettava un prezzo competitivo x entrare nel mercato e invece BAAM prezzo assurdo!

Eh, semplicemente perché è l'unica per ora!

Chi si aspettava che il micro 4/3 fosse una versione budget del 4/3 magari rimarrà stupito...
Commento # 12 di: Mercuri0 pubblicato il 08 Maggio 2009, 19:12
Originariamente inviato da: Diablo1000
CHe vergogna di prezzo quasi perche tra cambio e tasse siamo a 1200€.

Mi sembra che in germania il prezzo annunciato sia di 1550€.

Mi piacerebbe vedere quanto costa il solo corpo, però.
Commento # 13 di: Mercuri0 pubblicato il 08 Maggio 2009, 19:14
Originariamente inviato da: ARARARARARARA
è già un ottica scarsa da kit

E questo come fai a dirlo?

C'è kit e kit. Mi sembra che Panasonic sulle sue reflex avesse il "viziaccio" di mettere in kit ottiche dal prezzo esagerato.

Probabilmente anche per la GH1 quella lente costa da sola quanto il corpo.
Commento # 14 di: Diablo1000 pubblicato il 09 Maggio 2009, 13:34
Originariamente inviato da: Gargor
Ma che dici?????
Il sistema 4/3 è famoso per avere ottiche a tutti i livelli molto luminose (come rapporto qualità/prezzo) per ovviare il sensore un pò + piccolo delle aps-c, il micro 4/3 è lo stesso sensore del 4/3 per cui non ha senso mettere ottiche buie come quella in kit.
Sinceramente io da possessore di una fotocamera 4/3 non vedo ancora di buon occhio il micro 4/3 , queste dimensioni ridotte vengono penalizzate da ottiche pietose, mi chiedo se il gioco vale la candela. Piuttosto prenderei un'ottima compatta come la Lumix LX3. In pratica per ora queste micro 4/3 hanno un pessimo rapporto QUALITA'/PREZZO/OTTICHE.
Uno si apettava un prezzo competitivo x entrare nel mercato e invece BAAM prezzo assurdo!


Sono un estremo difensore die rpegi/difetti del 4/3 e ti diro che l'uni vantaggio noto che hai citato sta solo nella compattezza.
Se gia parli di luminosita i fatti parlno chiaro perche nei listini in giro non vedo vere lenti luminose(Anche guardando olympus) che portano aperture 1.8 o 2.8


Sullo zoom non mi precipiteri della scarsita perche di solito panasonic/leica/olympus fabbricano ottiche buone .
Ovviamente parliamo sempre di un superzoom che puo essere buono quando vuoi ma non sostituira zoom intermedi e fissi in fatto di qualita top.

Poi noi siamo qui e bastera pazientare per avere test agiguntivi sulla bonta di queste ottiche.

Sul fattore della sconvenienza micro 4/3 sono pure io sdella stessa idea perche vedendo i cataloghi o metti una delle 4 ottiche micro4/3 oppure devi stare a mettere adattatori vari e usare zuiko digitali o compatibili sigma
Commento # 15 di: frncr pubblicato il 09 Maggio 2009, 16:41
Originariamente inviato da: the_joe
A parte la sezione video dovrebbe essere uguale alla G1 e di recensioni in giro ce ne sono parecchie

Non è vero che la GH1 è uguale alla G1 a parte il video, perché il sensore è nuovo e differente, perciò non si possono prendere per buone le misure tecniche fatte sulla G1. Tra l'altro la GH1 è "multi-aspect", la G1 no.

Originariamente inviato da: Garbor
Sinceramente io da possessore di una fotocamera 4/3 non vedo ancora di buon occhio il micro 4/3 , queste dimensioni ridotte vengono penalizzate da ottiche pietose, mi chiedo se il gioco vale la candela.

Non capisco di quali dimensioni ridotte parli. Il micro 4/3 usa sensori della medesima dimensione del 4/3, la differenza sta nell'eliminazione dello specchio e del pentaprisma, cosa che permette di ridurre di molto (20 mm) il tiraggio, ovvero la distanza fra la flangia e il piano focale, e di conseguenza (per motivi tecnici che non mi dilungo a spiegare) la complessità e le dimensioni complessive delle ottiche, soprattutto i grandangoli. Questo ovviamente senza ridurre (a parità di rapporto focale) il diametro obiettivo e quindi la qualità dell'ottica. In sostanza, a parità di caratteristiche e qualità ottica, un obiettivo in micro 4/3 dovrebbe risultare generalmente più semplice, più compatto, più leggero e più economico.


Altre osservazioni:

Il prezzo annunciato da Panasonic in germania (per il kit con il 14-140) è di 1550 Euro, in UK è di 1300 sterline.

Il prezzo del kit dovrebbe essere ripartito così: circa 700 Euro il corpo macchina e circa 800 Euro il 14-140. Perciò il corpo macchina non è poi molto più caro di quello della G1, anche se offre in più una videocamera ad alta definizione a ottiche intercambiabili, con caratteristiche che si riscontrano solo su videocamere da oltre 1.500 Euro (le quali non fanno però fotografie degne di questo nome).

Lo zoom 14-140 sembrerebbe a prima vista un po' caro, considerando che non è molto luminoso. Si tratta però di un obiettivo zoom 10x di qualità ottica molto elevata (secondo Panasonic e i primi test, aspetto le prove complete) e adatto anche alla ripresa di video (motorizzazione dello zoom competamente silenziosa). Del resto, non mi pare che tanti superzoom 10x (escludendo quelli delle compatte) possano esibire luminosità molto migliori o prezzi molto inferiori. L'obiettivo più vicino al Panasonic G VARIO HD 14-140 (F4.0-5.8, stabilizzato) è probabilmente il Leica D VARIO-ELMAR 14-150 per il sistema 4/3, che è solo leggermente più luminoso (F3.5-5.6, stabilizzato) e costa di listino qualcosa come 1300 Euro. Il Panasonic G VARIO HD 14-140 ha uno schema con 17 elementi in 13 gruppi, fra cui 2 elementi ED e 4 elementi asferici. Il costoso Leica è invece costruito con 15 elementi in 11 gruppi, con 1 elemento ED e 4 elementi asferici. Aspetto i test indipendenti, ma sulla carta questo piccolo mostro sembra valere il suo prezzo. Panasonic ha dichiarato che quest'ottica ha richiesto due anni di sviluppo.

Lo street price del kit sarà probabilmente un poco più basso del listino (la G1 dovrebbe essere a listino a 800 Euro, ma la si trova on-line a 600). Magari non subito al lancio.

Non avrebbe senso che Panasonic proponesse la GH1 in kit con un obiettivo economico (come lo zoom 3x offerto in kit con la G1), perché attualmente l'unica ottica che supporta pienamente le avanzate funzioni video della GH1 è il 14-140, perciò venderla senza quello sarebbe come venderla monca.

Sicuramente Panasonic ha intenzione di farsi pagare bene la GH1 e il suo vantaggio tecnologico, dato che per un po' rimarrà l'unica vera macchina ibrida foto-video, oltre che l'unica digitale a ottiche intercambiabili non reflex, assieme alla sorella G1 (le reflex digitali sono destinate a sparire o comunque diventare marginali, entro pochi anni gli altri costruttori convergeranno su soluzioni simili al micro 4/3). Del resto, se uno acquista una fotocamera a ottiche intercambiabili di simile qualità, tipo la G1, e una videocamera HD di prestazioni paragonabili, finisce per spendere molto di più e non ha comunque la stessa flessibilità d'uso, visto che con la GH1 si usa un sono apparecchio e si può passare istantaneamente dalla ripresa di foto a quella di video, senza staccare l'occhio dal mirino). Certo che se non si è interessati alle prestazioni video di quella classe, non ha molto senso acquistare una GH1.

Certamente io la comprerò, se le prove tecniche non daranno sorprese (non credo, tutte le preview che si trovano in rete sono entusiatiche).
Commento # 16 di: frncr pubblicato il 09 Maggio 2009, 17:07
Originariamente inviato da: Diablo
i fatti parlno chiaro perche nei listini in giro non vedo vere lenti luminose(Anche guardando olympus) che portano aperture 1.8 o 2.8


Guarda meglio:

- LEICA D SUMMILUX 25mm F1.4 ASPH
- SIGMA 50mm F1.4 EX DG HSM
- SIGMA 30mm F1.4 EX DC HSM
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 14-35mm F2.0 SWD
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 35-100mm F2.0
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 150mm F2.0
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 300mm F2.8
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 90-250mm F2.8

Sono solo alcuni fra gli obiettivi più luminosi disponibili per il sistema 4/3 (che tra l'altro sono utilizzabili anche su corpo macchina micro 4/3 con un adattatore).
Per le ottiche nativamente micro 4/3, Panasonic ha da tempo parlato di un obiettivo 20mm F1.7, che però ancora non si è visto. Il sistema è nuovo, servirà un po' di tempo per assortire l'offerta di ottiche. Anche perché finora Olympus sembra latitante.

In generale, è vero che il sistema 4/3 o micro 4/3 può disporre di ottiche molto luminose più facilmente rispetto a sistemi con sensori più grandi, perché è ovviamente più facile ed economico produrre ottiche molto luminose in formato più piccolo (a parità di rapporto focale, i diametri degli elementi ottici sono proporzionalmente più piccoli, ed è più semplice lavorare superfici ottiche piccole, a parità di qualità. Questo è il motivo per cui le compatte, che hanno sensori minuscoli, possono esibire ottiche superzoom 20x abbastanza luminose a prezzi contenuti.
Commento # 17 di: Diablo1000 pubblicato il 09 Maggio 2009, 18:47
Originariamente inviato da: frncr
Guarda meglio:

- LEICA D SUMMILUX 25mm F1.4 ASPH
- SIGMA 50mm F1.4 EX DG HSM
- SIGMA 30mm F1.4 EX DC HSM
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 14-35mm F2.0 SWD
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 35-100mm F2.0
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 150mm F2.0
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 300mm F2.8
- Olympus ZUIKO DIGITAL ED 90-250mm F2.8

Sono solo alcuni fra gli obiettivi più luminosi disponibili per il sistema 4/3 (che tra l'altro sono utilizzabili anche su corpo macchina micro 4/3 con un adattatore).
Per le ottiche nativamente micro 4/3, Panasonic ha da tempo parlato di un obiettivo 20mm F1.7, che però ancora non si è visto. Il sistema è nuovo, servirà un po' di tempo per assortire l'offerta di ottiche. Anche perché finora Olympus sembra latitante.

In generale, è vero che il sistema 4/3 o micro 4/3 può disporre di ottiche molto luminose più facilmente rispetto a sistemi con sensori più grandi, perché è ovviamente più facile ed economico produrre ottiche molto luminose in formato più piccolo (a parità di rapporto focale, i diametri degli elementi ottici sono proporzionalmente più piccoli, ed è più semplice lavorare superfici ottiche piccole, a parità di qualità. Questo è il motivo per cui le compatte, che hanno sensori minuscoli, possono esibire ottiche superzoom 20x abbastanza luminose a prezzi contenuti.


Io metterei economico da parte e lo cancellerei per il settore 4/3.

Tralasciando i sigma che hanno una maggiore facilita e prezzo ragionevole sui 500€ ,il resto è tutto salato.

Se vai a vedere in giro devi cacciare di tasca minimo 1300€ (tranne per il 50 macro che costa 5-600€) pper arrivare a 2400€ del 14-35 e il prezzo mastodontico del 300mm che non riesco neppure a trovarlo .
E ripeto che ancora olympus/panasonic non hanno sfornato un 1.4 che gioverebbe molto agli amanti dello sfuocato (Che come sappiamo con il 4/3 si ha un pdc piu ampio rispetto ai rispettivi apsc)
Commento # 18 di: morph_it pubblicato il 10 Maggio 2009, 00:13
per me è la più grossa cavolata della terra (a questo prezzo), non conosco nessuna persona sana di mente che sependerebbe tanto su una bridge, con una sola lente disponibile, un prezzo simile e per di più 4/3, penso che di peggio in giro ci sia poco altro.
Aprezzo il coraggio panasonic, ma comunque si rigiri la frittata la lente è, e rimane buia oltre ogni limite, i limiti del 4/3 sono stranoti, soprattutto nei wide.
Una qualunque reflex entry, costa meno ed è più flessibile.
Se ti serve il video HD, comprati una videocamera degna di questo nome, oppure quasi allo stesso prezzo hai una D90, che seppur costosa, almeno è degna del nome di fotocamera. In ogni caso a 1500€ ci monti anche un bel tuttofare , di qualità simile e con video annesso.
In più se vuoi la ampli con quello che ti pare.

...inutile difendere questa nicchia (altro che specchio), a queste condizioni. Un po' di tempo per assortire le ottiche?!
Ma hai idea che che stiamo parlando?
Ci sono aziende che hanno impiegato anni per costruire un parco lenti degno di questo nome...e ce ne sono altre che ancora sono lacunose...figurati panasonic, ci vorranno anni, tanto è che per la sua dslr, dopo entusiasti annunci iniziali, quante lenti ci sono? Oltre gli Oly, intendo...mi pare un paio...a distanza di 3/4 anni...ma dai...!
Commento # 19 di: SuperCisco pubblicato il 10 Maggio 2009, 11:39
Originariamente inviato da: Diablo1000
Io metterei economico da parte e lo cancellerei per il settore 4/3.

Tralasciando i sigma che hanno una maggiore facilita e prezzo ragionevole sui 500€ ,il resto è tutto salato.

Se vai a vedere in giro devi cacciare di tasca minimo 1300€ (tranne per il 50 macro che costa 5-600€ pper arrivare a 2400€ del 14-35 e il prezzo mastodontico del 300mm che non riesco neppure a trovarlo .


Le ottiche olympus valgono quello che costano e i prezzi li conosci prima di comprare una reflex 4/3, quindi non vedo il problema.

E ripeto che ancora olympus/panasonic non hanno sfornato un 1.4 che gioverebbe molto agli amanti dello sfuocato (Che come sappiamo con il 4/3 si ha un pdc piu ampio rispetto ai rispettivi apsc)


Invece tra il 4/3 e i vari sistemi APS le differenze di resa sono molto marginali, sia in PDC che in tutto il resto. Per avere un salto "consistente" e apprezzabile bisogna rivolgersi al FF.

P.S.
"Amanti dello sfocato" LOL

Mi piacerebbe vedere la faccia di uno dei tanti "mostri" della fotografia (Cartier Bresson, Capa, Gardin, Parr, ecc. ecc.) alla domanda: "Scusi, lei è un amante dello sfocato?"
Commento # 20 di: frncr pubblicato il 10 Maggio 2009, 11:51
Diablo, io ho risposto alla tua affermazione secondo cui non ci sarebbero in giro obiettivi F1.8 o F2.8 per il 4/3, mostrandoti che invece ce ne sono parecchi, e alcuni pure molto più luminosi di F1.8. Non ho detto che quegli obiettivi siano necessariamente economici; ho detto invece che è intrinsecamente più economico costruire un dato obiettivo per un formato più piccolo piuttosto che uno equivalente per un formato più grande (e questo è ovvio!). Ribadito questo, spero sia chiaro che se vuoi confrontare il prezzo di un obiettivo per il 4/3 con il prezzo di un obiettivo equivalente per un formato più grande, lo devi fare per focali equivalenti, non per focali uguali. Ad esempio, se vuoi confrontare l'Olympus 150mm F2.0 con un tele per il formato 35mm (full frame), devi trovare un 300mm F2.0 (e di qualità comparabile). Non sto adesso a cercare prezzi, ma secondo me sarà molto difficile che trovi un buon 300mm F2, il quale ha un diametro obiettivo di 150 mm, che costi meno del 150mm (che fa "solo" 75mm di diametro). Comunque è vero che molti obiettivi Olympus E-system sono cari, tutto considerato, ma questa è una scelta commerciale di quel produttore, non un fatto tecnico.
Più in generale, le ottiche molto luminose sono sempre esponenzialmente più care di quelle più lente, per ovvi motivi. Ad esempio, parlando di zoom per il 4/3, la stessa Olympus fa un 18-180 F3.5-6.3, che non è certo un campione di qualità ottica, ma costa poco (sui 500 Euro). E poi io ho elencato solo obiettivi estremamente aperti, tu parlavi addirittura della presunta mancanza di ottiche F2.8, e allora ti posso segnalare anche l'Olympus Zuiko Digital 14-54 F2.8-3-5, che si trova pure a circa 500 Euro.
Per le necessità di profondità di campo ridotte, mi pare che per ora i Sigma F1.4 da 30 e 50mm possano andare più che bene (equivalenti a 60 e 100mm sul 35mm), almeno per chi non voglia affrontare la spesa per il sofisticato Summilux 25mm, oggetto di ben altra qualità e che comunque si trova ampiamente sotto ai 1000 Euro. L'aumento della profondità di campo passando dall'APS-C al 4/3 non è molto rilevante, c'è molta più differenza fra il 4/3 e i formati delle compatte.
Spero comunque che Panasonic e Olympus, ma anche Leica e Sigma, si spiccino ad ampliare la gamma di ottiche specifiche per il micro 4/3 (per il 4/3 ce ne sono già a pacchi).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »