Nuovo DJI Phantom 4 Pro V2.0: più silenzioso del 60%

Nuovo DJI Phantom 4 Pro V2.0: più silenzioso del 60%

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Il nuovo Phantom 4 Pro V2.0 abbandona la tecnologia di trasmissione video Lightbridge a favore della nuova OcuSync inoltre adotta nuove eliche in grado di ridurre di 4dB il rumore generato dal quadricottero”

In molti erano in attesa del Phantom 5, ma i numerosi rumor che si sono rincorsi in questi ultimi tempi si sono concretizzati nel lancio da parte di DJI del nuovo Phantom 4 Pro V2.0. Gli aggiornamenti rispetto al modello precedente potrebbero sembrare di lieve entitÓ, ma a un occhio pi¨ attento sono un passo in avanti interessante: giustificata la scelta di non denominare il drone come un nuovo modello, ma come versione modernizzata del Phantom 4.

La prima novitÓ Ŕ simile al passaggio avvenuto tra Mavic Pro e la sua pi¨ recente versione Platinum, con nuove eliche in grado di ridurre di 4dB il rumore generato dal quadricottero. Potrebbero sembrare pochi, ma ricordiamo che si tratta di una scala logaritmica e che la riduzione Ŕ nell'ordine del 60%.

Il nuovo Phantom 4 Pro V2.0 abbandona la tecnologia di trasmissione video Lightbridge a favore della nuova OcuSync. Quest'ultima offre, come la precedente, trasmissione fino a 7km del segnale e passaggio automatico tra le due bande, ma aggiunge il supporto wireless al visore DJI Goggles RE, oltre a maggiore definizione e meno latenza, proprio per l'uso pi¨ naturale con il visore FPV.

La fotocamera montata su testa cardanica motorizzata rimane la stessa dei modelli precedenti e basandosi su un sensore CMOS da 1" da 20 megapixel offre registrazione di filmati 4K/60p e raffiche fotografiche a piena risoluzione con cadenza di 14 fotogrammi al secondo con ottica F2.8 di focale equivalente pari a 24mm. Resta lo stesso anche il sistema di navigazione e evitamento degli ostacoli su 5 direzioni FlightAutonomy. Non cambia l'autonomia dichiarata, ancora pari a 30 minuti.

Il prezzo di listino in euro del nuovo quadricottero Ŕ pari a Ç1.699.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: supertigrotto pubblicato il 10 Maggio 2018, 11:51
Tutto bello ma....

Chi come me si costruisce i droni,per l'fpv digitale non ha scelta,c'è solo Animon o sei costretto ad andare di analogico.Ho trovato robe cinesi su aliexpress ma costano molto e hanno latenze da piangere,non usabili su droni race o fotografici veloci.
Possibile che i big della telefonia non abbiano pensato di entrare nel settore per abbassare latenze,prezzi e aumentare la qualità? Eh si che Sony é il punto di riferimento per i sensori fpv....
Commento # 2 di: onairda pubblicato il 10 Maggio 2018, 16:54
Originariamente inviato da: supertigrotto
....


ti consiglio di provare Ez Wifibroadcast
Commento # 3 di: supertigrotto pubblicato il 10 Maggio 2018, 17:22
@ onairda

125 di lag che possano essere ottimizzati a 110 sono ancora troppi anche se il progetto sembra interessante