Nikon svela la sua nuova ammiraglia reflex full frame: ecco Nikon D6

Nikon svela la sua nuova ammiraglia reflex full frame: ecco Nikon D6

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Nikon sceglie un approccio molto tradizionale per la sua nuova ammiraglia reflex full frame: la nuova Nikon D6 non stravolge il modello precedente e introduce qualche novità che sarà interessante valutare sul campo, come un rinnovato comparto autofocus”


Commenti (44)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: demon77 pubblicato il 12 Febbraio 2020, 13:16
Originariamente inviato da: tesKing
Sono stato felice possessore di Sony A7 e ora ho Sony A7M3... per me le reflex ormai sono ferraglia del passato... poi, bella quanto vuoi, ma 6500 euro/dollari... con "soli" 105 punti di messa fuoco... boh...


Si vabbeh, viva le mezze misure oh!
Ferraglia addirittura?

Le mirrorless hanno giustmante dimostrato di essere soluzioni valide tanto quanto le più tradizionali reflex. Siamo d'accordo.
Ma chiamarla ferraglia anche no.

Sono rimasti fedeli al form factor che moltissimi professionisti usano. Tutto qui.
Commento # 12 di: the_joe pubblicato il 12 Febbraio 2020, 13:18
Originariamente inviato da: tesKing
Sono stato felice possessore di Sony A7 e ora ho Sony A7M3... per me le reflex ormai sono ferraglia del passato... poi, bella quanto vuoi, ma 6500 euro/dollari... con "soli" 105 punti di messa fuoco... boh...


Infatti, mi domando perché Canon e Nikon che sono le ultime arrivate in campo fotografico si ostinino a pagare gli ingegneri, basterebbe fare un giro sui forum e avrebbero il personale più migliore del mondo.
Commento # 13 di: Svelgen pubblicato il 12 Febbraio 2020, 13:27
Originariamente inviato da: Notturnia
io sulla mia uso al 99% solo il punto di messa a fuoco regolandolo con il joy e non sento la mancanza di mille mila punti di AF ... tu metti spesso a fuoco soggetti decentrati e fai fare tutto alla macchina ?

cavolo ho appena scoperto che la mia :

Sistema AF/punti61 punti/max 41 punti AF a croce incl. 5 a croce doppia f/2,8
e 61 punti/21 punti AF a croce f/8 (11)
Il numero di punti AF a croce varia in base all'obiettivo.


appena 61 miseri punti di messa a fuoco.. come ho mai fatto a fare foto in questi anni :-(


È lo stesso discorso dei megapiscel. Tu ne hai solo 20? Io ne ho 120, scaffale.
Qua e uguale. Hai solo 61 punti di messa a fuoco? Io ne ho 208.
A parte tutto, ma questa D6, per gli anni a venire la troveremo tra le mani dei fotografi a bordo campo, oppure di quelli che fanno fotografia naturalistica. A ognuno il suo mezzo (e manico).
Commento # 14 di: 386DX40 pubblicato il 12 Febbraio 2020, 13:55
Originariamente inviato da: Svelgen
È lo stesso discorso dei megapiscel. Tu ne hai solo 20? Io ne ho 120, scaffale.
Qua e uguale. Hai solo 61 punti di messa a fuoco? Io ne ho 208.
A parte tutto, ma questa D6, per gli anni a venire la troveremo tra le mani dei fotografi a bordo campo, oppure di quelli che fanno fotografia naturalistica. A ognuno il suo mezzo (e manico).


Anche perche' non mi stupirebbe se una macchina del genere impostata in modalita' scatto totalmente Automatico, prendesse il volo tipo drone per tornare alla casa madre perche' si rifiuta essa stessa di rivedere l'acquirente.
Commento # 15 di: the_joe pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:00
Originariamente inviato da: 386DX40
Anche perche' non mi stupirebbe se una macchina del genere impostata in modalita' scatto totalmente Automatico, prendesse il volo tipo drone per tornare alla casa madre perche' si rifiuta essa stessa di rivedere l'acquirente.


Ti stupirò, ma sono proprio i professionisti ad affidarsi maggiormente agli automatismi, la posizione M serve solo in particolari condizioni.
Commento # 16 di: 386DX40 pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:08
Originariamente inviato da: the_joe
Ti stupirò, ma sono proprio i professionisti ad affidarsi maggiormente agli automatismi, la posizione M serve solo in particolari condizioni.


Un automatismo sul tempo di scatto o sull'apertura lo capisco, gia' meno sugli ISO o sulla messa a fuoco. Che poi l'output finale anche full-automatico di un apparecchio simile possa essere anni luce superiore a qualsiasi fotocamere mobile o meno, sarei d'accordo.
Pero' ovvio poi il contesto e' talmente variabile da richiedere scelte veloci e professionali. Perfino gli scatti continui a 14fps impressionanti sono un automatismo comodo non potendo interagire sul singolo fotogramma ma scegliendo a priori una impostazione che inevitabilmente dovra' adattarsi al contesto e non viceversa.
Commento # 17 di: marchigiano pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:14
Originariamente inviato da: tesKing
Sono stato felice possessore di Sony A7 e ora ho Sony A7M3... per me le reflex ormai sono ferraglia del passato... poi, bella quanto vuoi, ma 6500 euro/dollari... con "soli" 105 punti di messa fuoco... boh...


oltre a questo, chiediamoci quanti di quelli che comprano reflex sanno usarle o sono dei semplici esibizionisti stile rolex falso...

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Commento # 18 di: the_joe pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:23
Originariamente inviato da: 386DX40
Un automatismo sul tempo di scatto o sull'apertura lo capisco, gia' meno sugli ISO o sulla messa a fuoco. Che poi l'output finale anche full-automatico di un apparecchio simile possa essere anni luce superiore a qualsiasi fotocamere mobile o meno, sarei d'accordo.
Pero' ovvio poi il contesto e' talmente variabile da richiedere scelte veloci e professionali. Perfino gli scatti continui a 14fps impressionanti sono un automatismo comodo non potendo interagire sul singolo fotogramma ma scegliendo a priori una impostazione che inevitabilmente dovra' adattarsi al contesto e non viceversa.

Ti dirò una frase che dice sempre il maestro ai nuovi allievi quando inizia un corso nel nostro foto Club
"Per usare una macchina in manuale e ottenere buoni risultati bisogna avere l'arroganza di considerarsi migliori dei migliori ingegneri del mondo che hanno messo a punto la macchina che si ha fra le mani"
Commento # 19 di: 386DX40 pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:32
Originariamente inviato da: the_joe
Ti dirò una frase che dice sempre il maestro ai nuovi allievi quando inizia un corso nel nostro foto Club
"Per usare una macchina in manuale e ottenere buoni risultati bisogna avere l'arroganza di considerarsi migliori dei migliori ingegneri del mondo che hanno messo a punto la macchina che si ha fra le mani"

Senza aver avuto l' opportunita' di fare corsi in materia, dalla mia umile esperienza solo con superzoom manuali, sono d'accordo. Ma mi piace l'idea che la via di mezzo tra il manuale e l'automatismo sia appunto la scelta migliore. Certo in modalita' totalmente M (manuale) il piu' delle volte non serve e fa perdere tempo perche' la scena stessa non ne necessita' il tempo di preparazione tipo fossimo nel 1850. Ma un po' di manualita' fa anche imparare i limiti della propria apparecchiatura quando vedi che (come con la mia oggigiorno obsoleta) il piu' delle volte certe impostazioni non si possono proprio usare a meno di non avere il sole in rotta di collisione con la terra per quanta luce necessiti.
Commento # 20 di: demon77 pubblicato il 12 Febbraio 2020, 14:36
Originariamente inviato da: 386DX40
Anche perche' non mi stupirebbe se una macchina del genere impostata in modalita' scatto totalmente Automatico, prendesse il volo tipo drone per tornare alla casa madre perche' si rifiuta essa stessa di rivedere l'acquirente.


Qui c'è un mito da sfatare: ovvero l'idea diffusa che un fotografo o comunque uno che sa il fatto suo ed usa una reflex debba per forza usare il full manual in ogni singolo scatto.
Non è così. Il fatto che lo sai fare se serve non vuol dire nè che devi farlo sempre nè che quando lo fai la foto viene male.
E' come dire che un pilota di auto da corsa, siccome è un pilota deve sempre per forza andare a 250 all'ora come fosse in piena gara.

Ora, una macchina potente come questa farà foto spettacolari anche se banalmente usata in full auto per 99 scatti su cento.
Ricordiamo poi che smanettare bene con la fotocamera è un talento ma anche molto misero. La bravura nel fotografare è ben altro.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »