Lunga vita alla Leica M8

Lunga vita alla Leica M8

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Un prodotto fatto per durare, anche nel valore, tramite un programma di aggiornamenti software e hardware: Leica M8”


Commenti (34)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 21 di: IlNiubbo pubblicato il 01 Febbraio 2008, 01:25
La limousine delle digitali.
sulla baia non ne ho trovate, quanto costa? E' tanto per curiosità ovviamente.
Commento # 22 di: Costa pubblicato il 01 Febbraio 2008, 02:26
prima di commentare provatela una leica.
poi ne riparliamo.
poveretti...
Commento # 23 di: Stigmata pubblicato il 01 Febbraio 2008, 08:32
Originariamente inviato da: IlNiubbo
La limousine delle digitali.
sulla baia non ne ho trovate, quanto costa? E' tanto per curiosità ovviamente.


Fai un salto a new york, vai a fare un giretto da B&H photo video e con soli 5.500 USD ti porti via il corpo macchina. Poi però devi metterci una lente
Commento # 24 di: the.smoothie pubblicato il 01 Febbraio 2008, 08:53
Ok, un orologio svizzero delle macchine digitali, però a quel prezzo io mi prendo una canon 40d con uno zoom decente oppure una nikon d200 (con qualche soldo in più anche una nikon d300!!!).

(è sperabile che con quella cifra mettano anche a posto il processore dedicato al processo di conversione jpeg, perchè per la qualità del formato raw l'output jpeg era veramente orrendo e per 6000 e per il 2007 cose del genere non sono accettabili!)

Certo che chi possiede una leica m8 ha anche i soldi per pagarsi il restyling.

Ciauz!
Commento # 25 di: Andynuke pubblicato il 01 Febbraio 2008, 09:09
RAPPORTO Q/P BASSO, SOLOX APPASSIONATI RICCHI (O MATTI).

Ciao, un mio amico possiede questo gioiellino e sicuramente sarà tra i primi che acquisterà l'upgrade...
L'ho provata svariate volte e devo dire che da alle foto digitali quel qualcosa in più che forse manca a tutte le altre apparecchiature.
Per la precisione, é molto controllata per quanto riguarda il bilanciamento dell'esposizione della scena, mi spiego meglio: con questa macchina, sarà difficile trovarsi di fronte a scene in cui c'é il particolare sparato e quello buio!!! Qui sarà tutto più corposo e ben sfumate saranno le transizioni da luce e ombra, pur lasciando il dettaglio ai massimi livelli!!!
Ora passiamo però agli aspetti negativi, a parer mio tantissimi!

1.Scordatevi innanzitutto di poter immortalare un momento eclatante che ha una finestra di qualche istante:vi perderete l'attimo, oppure la foto srà fuori fuoco. Il mio amico é bravissimo ed abituato a focheggiare in manuale, ma vi assicuro che, a parte foto "comandate" o di oggetti fermi, su quelle volanti ne butta via la maggior parte;

2.Progetto vecchio, vetusto!Ve lo potranno smenare come una scelta di filosofia, ma io che mi sono informato perché intenzionato all'acquisto (faccio parte degli appassionati MATTI), ho constatato che questo corpo macchina non é l'ideale per i sensori, ma solo per la pellicola. Infatti ha diversi limiti tecnologici non da poco (se volete approfondiamo);

3.Se fate un crop di una immagine, rimarrete delusi: rumore abb. elevato, doppi bordi ovunque (non parlo di aberrazioni cromatiche, che dipendono dalle lenti, ma di un altro problema).

4.Serio problema con l'infrarosso/UV. Chi ce l'ha, ve la venderà come una caratteristica in più che la M8 possiede!!! Sbagliato, una macchina digitale non dovrebbe essere sensibile così tanto a quelle frequenze! Risultato, o usate il filtro che hanno tirato fuori come pezza, oppure in presenza di sole o forti luci, i neri diventeranno violetto scuro e i gioielli (orologi,ecc), avranno un fastidioso riflesso rossastro.

5.Mancanza di obiettivi zoom "fluidi", ma soprattutto messa fuoco antidiluviana, ovvero,se da un lato é veramente superiore usando obiettivi con tiraggio corto (fino ai 35mm), dall'altro é inutilizzabile con obiettivi tele. Il quadrato di sovrapposizione infatti, ha dimensioni fisse rispetto ai mm dell'obiettivo e non rispetto a quanto grande vedete voi (spiegato velocemente), risultato: con obiettivi zoom dovete focheggiare strizzando l'occhio in un francobollo piccolissimo, provare per credere.

6.Bilanciamento del bianco penoso: fotografate un telone, lenzuolo o qualsiasi oggetto bianco: una volta é verde, una giallo, una viola, una bianco (era ora). E' vero che potete correggere dal RAW, però, su questi livelli non ci si aspetta queste carenze...


MORALE DELLA FAVOLA:

Se fate parte di quelli che fanno solo foto a piazze, monumenti, composizioni, ritratti comandati e ovviamente avete molto denaro da spendere (corpo più 2 lenti siamo sui 9-10000), allora questa é la digitale perfetta per voi, vi farà gioire!);

Se invece volete qualcosa di più immediato ma soprattutto versatile per ogni situazione, ma soprattutto volete avere la libertà di cambiare corpo ogni 2 anni e stare al passo con la tecnologia senza cadere in depressione, allora puntate su altro!!!

Io personalmente l'ho lasciata perdere perché, nonostante sia tutto quello quello che é(quando stampate 20-30, sembra un dipindo ad olio, stupenda!), trovo che il prezzo sia assolutamente un prezzo politico da "status symbol". Come valore secondo me dovrebbe essere venduta a max. 2000-2500, che sono cmnq un sacco di soldi.

Ciao Ciao
Commento # 26 di: Valeck pubblicato il 01 Febbraio 2008, 09:31
si facile così... sali sulla macchina mettendo l'obbiettivo a terra e la scarpa sullo schermo.. vediamo che succede... tsk tsk



se la macchina cade non è detto che cade dritta per dritta!!!
Commento # 27 di: R.Raskolnikov pubblicato il 01 Febbraio 2008, 09:38
Beh... una volta quando uno si comprava una macchina meccanica Leica era solo, o quasi, per le lenti. Capisco tutto il resto, ma la fotocamera (al tempo della pellicola) era assolutamente in secondo piano (quasi un accessorio) rispetto ai costosissimi obiettivi.
Commento # 28 di: goldorak pubblicato il 01 Febbraio 2008, 09:46
Originariamente inviato da: R.Raskolnikov
Beh... una volta quando uno si comprava una macchina meccanica Leica era solo, o quasi, per le lenti. Capisco tutto il resto, ma la fotocamera (al tempo della pellicola) era assolutamente in secondo piano (quasi un accessorio) rispetto ai costosissimi obiettivi.


Beh e' ancora cosi' eh.
Commento # 29 di: R.Raskolnikov pubblicato il 01 Febbraio 2008, 10:56
goldorak

Beh direi proprio di no...una volta una meccanica da 100.000 lire non era un collo di bottiglia per un obiettivo da 20 milioni. Oggi il sensore è molto importante...almeno così mi pare di capire.
Commento # 30 di: chemako_87 pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:28
Andynuke, a parte i problemi relativi al sensore, gli altri sono i problemi tipici di tutte le telemetro. Dipende appunto che uso se ne deve fare: per alcuni usi (ad es. sport, caccia fotografica, ecc...) le reflex sono insuperabili ma per altre (es. foto a teatro, reportage, ecc...) le telemetro hanno tanti vantaggi, come la compattezza, la silenziosità, ecc, ecc...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor