Leica V-Lux 40: la compatta con il bollino rosso

Leica V-Lux 40: la compatta con il bollino rosso

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Oltre alla compatta con ottica fissa Leica X2 e a Leica M-Monochrom, il marchio tedesco presenta anche una compatta con ottica zoom 20x, gemella di Panasonic TZ30”


Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: kossar pubblicato il 14 Maggio 2012, 18:35
...e come direbbero dalle mie parti... boia faus che cagada!
Commento # 12 di: okness pubblicato il 15 Ottobre 2013, 00:45
avendo acquistato la v-lux 30 circa due anni fa ed avendola usato in modo giornaliero in modo massiccio posso dire che è un'ottima macchina fotografica, purtroppo un po' delicata rispetto ai miei gusti e alla mia frequenza di utilizzo, infatti ho dovuto inviarla al servizio assistenza ben 3 volte, le prime due per polvere sul piano focale, la terza ed ultima volta per problemi di malfunzionamento più importanti, blocchi dello zoom e accensione difettosa, ancora in garanzia e consegnata il 30 Agosto mi è stata infine consegnata oggi, con patemi di rischio di non avere nessun accomodo per nulla, ma avevo minacciato di adire alle vie legali, me l'hanno sostituita con una v-lux 40. In tutto questo mese e mezzo non potendo fare a meno di una macchinetta portatile e potente e ho quindi acquistato in uno slancio comulsivo la TZ40 della Panasonic, approfittando dell'offerta su internet di un famoso e diffuso sito di vendite online, prezzo 287 euro, con borsa e memoria SD da 8 Giga contro i 590 pagati a suo tempo, circa due anni fa, in negozio per la v-lux 30, prima quando non le avevo a confronto davanti pensavo che le due macchinette fossero differenti, ovvero che la v-lux fosse molto meglio, ebbene nelle poche ore che ho avuto in mano le due ho verificato che gli obiettivi sono perfettamente uguali, e anche i programmi sono uguali, solo le batterie sono leggermente differenti, insomma l'unica differenza sembra essere il SW in dotazione alla v-lux elements 9, però attenzione, la panasonic ha anche l'orizzonte per fare inquadrature perfettamente orizzontali, oltre che la bussola, e inoltre cosa non trascurabile la panasonic arriva a 18 mega mentre la v-lux arriva solo a 14 mega, non so se sbaglio io, ma da adesso in poi userò sempre e comunque la panasonic mantenendo nella scatola la v-lux 40, anche perchè se si dovesse sompere ancora una volta non sarebbe più in garanzia, farò magari altre prove perché effettivamente è incredibile pagare il doppio solo per un bollino rosso.
nota
avrei comunque dovuto lasciare perdere da subito, la v-lux non ha neanche il formato raw, cosa che una Leica dovrebbe avere per definizione, però non ce l'ha neanche la TZ40
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor