Lamborghini Miura: "esplosa" per una foto spettacolare

Lamborghini Miura: "esplosa" per una foto spettacolare

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Prendere una Lamborghini Miura e ridurla in pezzi, il tutto per una fotografia. Il progetto di Fabian Oefner (durato due anni) lascerÓ senza fiato sia gli appassionati di fotografia che quelli di automobili!”

Chi tra gli appassionati d'automobili non conosce la Lamborghini Miura, modello iconico del produttore italiano? Impossibile non rimanere incantati dalle sue linee e per chi ha avuto la fortuna di vederla di persona, lo spettacolo è stato assicurato. Ma quando si tratta di fotografare una Lamborghini Miura, Fabian Oefner ha portato il tutto su un altro livello.

Lamborghini Miura fotografia

Infatti, insieme a Lamborghini, il fotografo ha deciso di disassemblare (e esplodere) l'auto per mostrarne la parte meccanica. Lavorare con un'automobile così particolare, rara e costosa (oltre due milioni di euro) è stato sicuramente un pregevole lavoro che non avrebbe reso così bene se fatto "al PC".

Il modello scelto è una Lamborghini Miura SV del 1972 e per due anni Oefner ha lavorato alla realizzazione dell'immagine che potete vedere qui sopra. Il puzzle meccanico che ha portato alla realizzazione dell'immagine finale è composto da più di 1500 pezzi lasciando a bocca aperta gli appassionati (sia fotografi che appassionati d'auto).

Lamborghini

Nel 2012 Oefner aveva lavorato a un progetto di "esplosione" con una serie di auto come Merceders 300 SL Gullwing, Porsche 956 Rothmans, Bugatti Tipo 57 Coupé Atlantic e Ford GT40 Gulf. In questo caso però si trattava di modellini.

Lamborghini Miura SV foto

Quindi con la Lamborghini Miura SV si trattava di una "prima volta" con un modello vero. Fabian Oefner ha raccontato che è stato molto diverso considerando il valore dell'automobile ma anche il fatto di dover lavorare (a volte) in un capannone a 40°C nei pressi di Sant'Agata.

In alcune fotografie si può vedere il fotografo lavorare con i vari componenti che sono sospesi tramite fili. Si può inoltre vedere l'impeccabile lavoro di illuminazione che riesce a rendere ogni singolo pezzo in tutta la sua bellezza.


Commenti (56)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: tallines pubblicato il 22 Febbraio 2019, 18:41
Però.........mica poco
Commento # 2 di: kamon pubblicato il 22 Febbraio 2019, 18:49
E che c'è di speciale? è successo a tutte le fiat della mia famiglia.
Commento # 3 di: Eress pubblicato il 22 Febbraio 2019, 19:03
Originariamente inviato da: kamon
E che c'è di speciale? è successo a tutte le fiat della mia famiglia.

Quelle esplodono realmente e spontaneamente
Lamborghini, le migliori auto del mondo.
Commento # 4 di: mattia.l pubblicato il 22 Febbraio 2019, 19:07
Originariamente inviato da: Eress
Quelle esplodono realmente e spontaneamente
Lamborghini, le migliori auto del mondo.


Per forza, hanno la qualità Audi e moltissimi componenti in comune, l'avesse comprata FIAT ora sarebbero dei cessi
Commento # 5 di: Bestio pubblicato il 22 Febbraio 2019, 19:30
Ma questo è splatter!
Non mi possono ridurre cosí uno dei più grandi capolavori moderni...

Originariamente inviato da: mattia.l
Per forza, hanno la qualità Audi e moltissimi componenti in comune, l'avesse comprata FIAT ora sarebbero dei cessi


E basta con sti luoghi comuni, Ferrari l'ha comprata Fiat e sono tutt'altro che dei cessi
E perlomeno non ha perso la sua anima e identità producendo dei ca%%o di SUV!

Lo stesso non si può dire per Alfa Romeo e Maserati purtroppo...
Commento # 6 di: randy88 pubblicato il 22 Febbraio 2019, 19:54
Basta che poi l'abbiano rimontata. E bene. Altrimenti questa foto gliela ficco nel....

Capolavoro, probabilmente l'auto più bella mai disegnata(toh, la metto alla pari con la Mustang Shelby GT500 del 67), partorita dalle menti geniali di Gandini e Stanzani.

Originariamente inviato da: mattia.l
Per forza, hanno la qualità Audi e moltissimi componenti in comune, l'avesse comprata FIAT ora sarebbero dei cessi


Infatti, per fortuna è dei tedeschi.
Sennò rischiava di fare la fine di Bugatti(salvata dai crucchi pure quella) a gestione italiana, che nonostante avessero prodotto anche una eccellente auto, la EB110, implose causa gestione pessima.

Originariamente inviato da: Bestio
E basta con sti luoghi comuni, Ferrari l'ha comprata Fiat e sono tutt'altro che dei cessi


E invece sono dei cessi.
Hanno mantenuto altissimo livello solo nel design. A livello meccanico, sono delle FIAT e si vede. Tipo i blocchi serratura degli sportelli, sono quelli FIAT e non più proprietari Ferrari... e vatti a sentire le interviste di Materazzi(quello che ha disegnato la F40), già ai suoi tempi doveva combattere contro le ingerenze FIAT che voleva materiali "a basso costo".
Commento # 7 di: Eress pubblicato il 22 Febbraio 2019, 20:00
Originariamente inviato da: mattia.l
Per forza, hanno la qualità Audi e moltissimi componenti in comune, l'avesse comprata FIAT ora sarebbero dei cessi

Poco ma sicuro, cessi è la parola giusta. La fine che hanno fatto, purtroppo, anche le altre marche italiane, Ferrari compresa, da quando sono finite in quelle mani.
Mi auguro che Lamborghini non seguirà mai il triste destino delle altre marche auto italiane.
Commento # 8 di: Bestio pubblicato il 22 Febbraio 2019, 20:34
La Miura aveva i fari anteriori della Fiat 850 e la countach i fari posteriori della Alfetta, queste cose le hanno sempre fatte.
Ciò non toglie che anche dovendosi "arrangiare" con quello che avevano a disposizione, hanno fatto dei capolavori.
Anche se la Miura faceva schifo allo stesso Gandini che l'ha disegnata per via della carreggiate troppo strette, infatti poi ha voluto fortemente la SV, che rimane la versione più bella. (Le interviste di Davide Cironi a questi geni di un'Italia che purtroppo non c'è più me le sono viste tutte. )

Ma io vorrei tornare a quell'italia di eccellenza, non vendere tutto ai teteschi che miglioreranno anche la qualità costruttiva, ma uniformano e appiattiscono tutto.
Commento # 9 di: Nui_Mg pubblicato il 22 Febbraio 2019, 21:05
Originariamente inviato da: Bestio
Ma io vorrei tornare a quell'italia di eccellenza,

E' morta da un bel po' e pensa che non ha ancora raggiunto il fondo, oltre a mancare la raschiatura finale. Qualità morta e sempre più svenduto all'estero quel poco che rimaneva/rimane di valido, oltre alla svendita di marchi che riecheggiano solamente la bontà ormai remota.

Sono perfino incapaci di valorizzare quel ben di Dio che caratterizzava la fu natura/storia/cultura del belpaese (vivo in un paese storico stra-turistico del nord e non hanno saputo fare altro che riempirlo di ristoranti/bar/gelaterie cinesi, da vergognarsi a 360 gradi).
Commento # 10 di: Eress pubblicato il 22 Febbraio 2019, 21:15
Originariamente inviato da: Bestio
Ma io vorrei tornare a quell'italia di eccellenza, non vendere tutto ai teteschi che miglioreranno anche la qualità costruttiva, ma uniformano e appiattiscono tutto.

I tedeschi non avranno mai quella creatività che era la prerogativa degli italiani di una volta. Se lo è ancora, lo è per pochi ormai.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor