La ragazza con l'orecchino di perla di Vermeer fotografata in alta risoluzione: i dettagli sono sorprendenti

La ragazza con l'orecchino di perla di Vermeer fotografata in alta risoluzione: i dettagli sono sorprendenti

di Mattia Speroni, pubblicata il

“La ragazza con l'orecchino di perla (ragazza col turbante) di Vermeer un celebre dipinto che da qualche tempo disponibile anche a risoluzione elevatissima e visionabile direttamente da casa. La risoluzione pari a ben 10 miliardi di pixel!”

Non è la prima volta che trattiamo notizie di opere d'arte catturate in alta risoluzione. Durante la pandemia questo ha permesso di godere di dipinti anche con i musei chiusi, ma non solo. Questo genere di operazioni permette tutt'ora ai ricercatori di capirne lo stato di conservazione aiutandoli a preservarle. L'ultimo dipinto del quale vi parliamo (il progetto è di qualche mese fa) è la ragazza con l'orecchino di perla di Jan Vermeer, che è stato sottoposto a un trattamento rigoroso per poterne estrarre l'essenza (e i dati) senza danneggiarlo.

La ragazza con l'orecchino di perla a una risoluzione mai vista prima

Ufficialmente il dipinto ha titolo di "ragazza col turbante", ma anche grazie al film del 2003 con Scarlett Johansson e Colin Firth è nota al grande pubblico proprio come la ragazza con l'orecchino di perla. Il lavoro è stato svolto da Hirox, ditta specializzata nella realizzazione di strumenti per l'acquisizione di dati ad alta risoluzione. La società è riuscita nell'impresa di rendere fruibile con un dettaglio elevatissimo il dipinto, il tutto lavorando una sola notte.

ragazza con orecchino perla

Il quadro è stato trasposto in digitale con una risoluzione di 10 miliardi di pixel, pari a 93205 x 108565 pixel (visibile nel video). Il lavoro ha previsto l'utilizzo di un microscopio digitale RH-2000 che sfrutta un sensore da 1920 x 1200 pixel che consente di avere anche un'ampia gamma dinamica e elevato contrasto. Il progetto ha così catturato in poche ore ben 9100 fotografie con una risoluzione di 4,4 µm per pixel.

vermeer

La cosa sorprendente è che non troviamo solamente delle immagini bidimensionali! A disposizione del pubblico ci sono anche alcune zone (a risoluzione ancora più elevata) visibili tridimensionalmente attraverso l'apposita sezione del sito. E così quelle che potrebbero essere vallate marziane, sono in realtà le crepe della vernice della ragazza con l'orecchino di perla. Per riuscire a riprodurre fedelmente i dettagli è stato impiegato un piano motorizzato da 1 x 1 metro e la possibilità di mettere a fuoco su tutti gli assi.

dipinti arte

Nel video viene spiegato come sono stati visibili dettagli quali i punti di vernice dati da Jan Vermeer per rendere il vestito della ragazza più dettagliato allo sguardo, rendendone meglio il realismo. Una vera e propria risorsa di informazioni per tutti, appassionati e ricercatori.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: randy88 pubblicato il 22 Gennaio 2021, 13:45
Un dipinto meraviglioso di un pittore eccezionale.
Forse il miglior "utilizzatore" della luce nella storia della pittura.
Commento # 2 di: joe4th pubblicato il 22 Gennaio 2021, 16:14
Apparecchiature pazzesche, praticamente hanno digitalizzato anche i microbi e i funghi del quadro, compresi quelli che hanno aggiunto loro...

Sulla bonta' dell'utilizzazione della luce, non saprei, mi sovviene un certo Caravaggio...
Commento # 3 di: Notturnia pubblicato il 22 Gennaio 2021, 23:16
https://it.wikipedia.org/wiki/Vocaz...avaggio_040.jpg

effettivamente se penso al chiaro/scuro mi viene in mente Caravaggio e non Vermeer.. ma sarà che sono italiano e penso solo ai nostri
Commento # 4 di: tallines pubblicato il 23 Gennaio 2021, 08:10
Interessante, bel dipinto, sempre piaciuto .
Commento # 5 di: randy88 pubblicato il 23 Gennaio 2021, 19:24
Originariamente inviato da: joe4th
Apparecchiature pazzesche, praticamente hanno digitalizzato anche i microbi e i funghi del quadro, compresi quelli che hanno aggiunto loro...

Sulla bonta' dell'utilizzazione della luce, non saprei, mi sovviene un certo Caravaggio...


Originariamente inviato da: Notturnia
https://it.wikipedia.org/wiki/Vocazione_di_san_Matteo#/media/File:Michelangelo_Caravaggio_040.jpg

effettivamente se penso al chiaro/scuro mi viene in mente Caravaggio e non Vermeer.. ma sarà che sono italiano e penso solo ai nostri


Si, però guardando quadri come Il Geografo o L'Astronomo....

Oltre a un utilizzo della luce pazzesco, c'è anche quella tecnica dei punti di luce soffusa che lascia a bocca aperta.