La fotocamera a energia 'umana'

La fotocamera a energia 'umana'

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Da Sony la fotocamera che si ricarica facendola scorrere avanti e indietro su un piano”


Commenti (41)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 21 di: lucusta pubblicato il 14 Dicembre 2007, 20:44
...non servono batterie, bastano dei condensatori.

io invece credo che questi oggetti ad alimentazione alternativa sono fantastici:
li prendi
li carichi
li usi
senza preoccuparti se e' carico, se le batterie scoppiano, di toglierle perche' si ossidano e si scaricano....
ci sono milioni di oggettini che possono adottare questa filosofia (ecologica), e finalmente la tecnologia aiutera' il mondo non solo per giocare, ma anche a mantenere una sostenibilita' ecocompatibile;
pensiero che aiutera' tutti, in quanto se fanno un oggetto che richiede minima spesa di energia per funzionare, quella tecnologia puo' essere travasata per ottenere meno consumo (meno calore) o piu' prestazioni, per oggetti anche diversi.

adorerei un cellulare da sbadacchiare per le telefonate di emergenza...

Commento # 22 di: marchigiano pubblicato il 14 Dicembre 2007, 20:56
Originariamente inviato da: eisner
Brutto si, inutile no!

Nonostante gli evidenti problemi (mancanza di display) e' un passo interessante verso il futuro e un aiuto per l'ambiente. Ben vengano altri prodotti del genere. E' ipotizzabile che questo tipo di prodotti si evolveranno in qualcosa di simile ai "concorrenti" a batteria in un futuro, spero, non troppo lontano.


Originariamente inviato da: lucusta
...non servono batterie, bastano dei condensatori.

io invece credo che questi oggetti ad alimentazione alternativa sono fantastici:
li prendi
li carichi
li usi
senza preoccuparti se e' carico, se le batterie scoppiano, di toglierle perche' si ossidano e si scaricano....
ci sono milioni di oggettini che possono adottare questa filosofia (ecologica), e finalmente la tecnologia aiutera' il mondo non solo per giocare, ma anche a mantenere una sostenibilita' ecocompatibile;
pensiero che aiutera' tutti, in quanto se fanno un oggetto che richiede minima spesa di energia per funzionare, quella tecnologia puo' essere travasata per ottenere meno consumo (meno calore) o piu' prestazioni, per oggetti anche diversi.

adorerei un cellulare da sbadacchiare per le telefonate di emergenza...


ma scusate è... perchè questi attrezzini dovrebbero inquinare meno dei miei che hanno batterie agli ioni di litio? questi hanno comunque batterie/condensatori che inquinano, più tutta la parte di ricarica che inquina e genera campi magnetici. prendete per es la torcia che si ricarica squotendola, ha un magnete paurosamente potente... non so che effetti può avere tenendolo vicino alle persone...

allora chi inquina di più: chi compra tutte ste ca$$atine e poi si rende conto che non servono a niente e ne ricomprano altre su altre e altre ancora tutte inutili... o chi, come me per dire, compra una cosa sola ma fatta per bene che mi dura parecchi anni, che se la batt si rovina cambio solo quella non tutto...

per es. gente che compra 100 orologi dai vu-cumprà a 5 euro l'uno, non vanno e li buttano... inquinamento della malora, comprati un orologio buono e ti dura 100 anni e inquini moooolto meno... e potrei fare 1000 altri esempi
Commento # 23 di: O_Blade_O pubblicato il 14 Dicembre 2007, 20:58
questo è il primo passo... per trasformare l'essere umano... in questa:

Link ad immagine (click per visualizzarla)



Commento # 24 di: firestormrudy pubblicato il 14 Dicembre 2007, 21:10
dove si infila lo spinotto?
cmq a energia umana pensavo qualcosa più come lo sfruttamento dei potenziali elettrici del corpo( ne produciamo parecchia di energia...)
non so che effetti biologici però possano avere....scariche nervose?
Commento # 25 di: djbo pubblicato il 14 Dicembre 2007, 21:29
anche se è orrendo non è poi una cattiva idea. Il display quando saranno a prezzi + decenti potrebbero metterlo oled molto meno esoso in termini di energia.
E' come le torcie d'emergenza a manovella ina volta ogni 2 o3 minuti d'utilizzo dovevi girare la manovella adesso con quelle a led (che tra l'altro fanno + luce) ogni oretta
Commento # 26 di: eisner pubblicato il 14 Dicembre 2007, 21:32
Originariamente inviato da: marchigiano
ma scusate è... perchè questi attrezzini dovrebbero inquinare meno dei miei che hanno batterie agli ioni di litio? questi hanno comunque batterie/condensatori che inquinano, più tutta la parte di ricarica che inquina e genera campi magnetici. prendete per es la torcia che si ricarica squotendola, ha un magnete paurosamente potente... non so che effetti può avere tenendolo vicino alle persone...

allora chi inquina di più: chi compra tutte ste ca$$atine e poi si rende conto che non servono a niente e ne ricomprano altre su altre e altre ancora tutte inutili... o chi, come me per dire, compra una cosa sola ma fatta per bene che mi dura parecchi anni, che se la batt si rovina cambio solo quella non tutto...

per es. gente che compra 100 orologi dai vu-cumprà a 5 euro l'uno, non vanno e li buttano... inquinamento della malora, comprati un orologio buono e ti dura 100 anni e inquini moooolto meno... e potrei fare 1000 altri esempi



Questi apparecchi vengono caricati con una manovella (dall'uomo). Gli apparecchi normali vengono caricati con energia prodotta QUASI SEMPRE con mezzi inquinanti (centrali nucleari, benzina, carbone...etc). Come ho scritto non sono la soluzione finale per l'inquinamento, ma sono un ottimo punto di partenza.

I giapponesi a volte rischiano, fanno ricerca tecnologica e affari in tutti i campi e guadagnano pure, al contrario dell'Italia, dove impera la chiusura mentale completa.
Ora, io trovo molto divertenti le battute che sono state fatte su questo apparecchio, io ho riso per primo e lo trovo brutto. Ma la sony non è certo una società di cretini. E' chiaro che se Sony immette sul mercato un apparecchio del genere lo fa:

1) Perchè c'è un target disposto a comprarselo (evidentemente non la maggior parte degli utenti di questo forum o chi in genere cerca un apparecchio molto sofisticato)

2) Prova delle nuove strade di mercato per fare più soldi.

3) Produce apparecchi avendo maggiore attenzione verso l'ambiente.

E' proprio tutto da buttare via?
Commento # 27 di: Cappej pubblicato il 14 Dicembre 2007, 21:32
...e poi e davvero brutta! Ma se invochi:

"PAMPULO-PIMPULO-PARIMPAMPU'----- PIMPULO-PAMPULO-PARIMPAMPUUUUUU'"!!!!

... ti trasformi nella "Dolcissima CREAMY "


"Yu dolce amica mia
è bello che tu sia [...]"

MA VIA!!!!
Commento # 28 di: Eraser|85 pubblicato il 14 Dicembre 2007, 22:47
Originariamente inviato da: Cappej
...e poi e davvero brutta! Ma se invochi:

"PAMPULO-PIMPULO-PARIMPAMPU'----- PIMPULO-PAMPULO-PARIMPAMPUUUUUU'"!!!!

... ti trasformi nella "Dolcissima CREAMY "


"Yu dolce amica mia
è bello che tu sia [...]"

MA VIA!!!!

Link ad immagine (click per visualizzarla)
ZOMG!!! LOOOOL!!!!!!!!!
Commento # 29 di: marchigiano pubblicato il 14 Dicembre 2007, 22:47
Originariamente inviato da: eisner
Questi apparecchi vengono caricati con una manovella (dall'uomo). Gli apparecchi normali vengono caricati con energia prodotta QUASI SEMPRE con mezzi inquinanti (centrali nucleari, benzina, carbone...etc). Come ho scritto non sono la soluzione finale per l'inquinamento, ma sono un ottimo punto di partenza.

1) Perchè c'è un target disposto a comprarselo (evidentemente non la maggior parte degli utenti di questo forum o chi in genere cerca un apparecchio molto sofisticato)


è vero, in fondo c'era chi metteva la coccinella sul cell e il tucker nella caldaia... il mercato è abbondante

ritornando all'inquinamento... intanto guardacaso tutti questi apparecchietti ricaricabili a sbattimento sono versioni a basso consumo, tipo la torcia con un leddino da 20mah, la fotocamera senza display... io ho una vecchia fotocamera senza display e in effetti con 2 stilo ci farò 1000-2000 scatti non so... quindi se una fotocamera moderna con display consuma per dire 2-3wh, la vecchia senza display (o questa a manovella) consumerà 0,5-1wh (0,4wh la mia), visto anche che si può alimentare dalla sola usb...

ora considera che un litro di gasolio contiene circa 10.000 wh, per ricaricare di solito si spreca la metà quindi consumi 6wh per fotocamera con display e 2 per quella senza... sono 1600 (displ) 5000 (no-disp) cicli di carica... una infinità... fai conto 480000-5000000 di scatti...

fai gli stessi scatti a smanovellare... 15 secondi l'uno... già emetti più anidride carbonica per lo sforzo, poi consumando più energia mangi di più, cosa? riso per dire? sai il metano che emettono le risaie? carne? sai il metano che emettono le mucche? quanto gas consumi per cuocere questo cibo? quanta energia consumi con la lavastoviglie e con il frigorifero?

può sembrare una barzelletta ma è così... è incredibile l'energia racchiusa nel gasolio o benzina... la catena alimentare è meno efficiente, per non inquinare meno basterebbe fare strumenti che consumano meno, tutto qui...
Commento # 30 di: soulplace pubblicato il 14 Dicembre 2007, 23:38
ke stronzata, a me sembra un aggeggio ke può servire solo a scopi palesemente sessuali, in quanto forme buchi e modalità d'utilizzo, per il resto è un buon inizio verso qlks ke potrebbe rivelarsi una rivoluzione energetica...forse...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor