Il 'pompone' Canon 100-400mm pronto a diventare l'incubo degli automobilisti inglesi

Il 'pompone' Canon 100-400mm pronto a diventare l'incubo degli automobilisti inglesi

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La videocamera A417 con l'ottica Canon 100-400mm f/4.5-5.6L IS con teleconverter 1.4x montata è infatti in grado di scorgere comportamenti scorretti fino a 1 km di distanza (3/5 di miglio nel sistema imperiale)”

Il 'pompone' è una delle ottiche che tutti canonisti hanno ben presente e vorrebbero, almeno una volta nella vita, aver provato. L'ottica Canon 100-400mm f/4.5-5.6L IS è conosciuta con quel nome per il particolare meccanismo di zoom, che non si basa su un movimento rotatorio della ghiera, ma su una traslazione orizzontale del gruppo frontale. In termini anglossassoni l'obiettivo è noto come 'Dust Pump', visto che durante l'estensione risucchia aria e la espelle durante il ritorno alle focali inferiori.

L'obiettivo non è più in produzione, sostituito dalla versione Mark II, ma continua a far parlare di sé. Nell'ultimo caso in ordine temporale lo fa diventando probabilmente inviso agli automobilisti (inglesi) indisciplinati. La polizia del Gloucestershire ha infatti mostrato il suo nuovo autovelox, denominato “The Long Ranger” che fa leva proprio su un pompone per rilevare le infrazioni del codice della strada da molto lontano, ben prima che gli automobilisti possano scorgere il sistema.

La videocamera A417 con l'ottica Canon 100-400mm f/4.5-5.6L IS con teleconverter 1.4x montata è infatti in grado di scorgere comportamenti scorretti fino a 1 km di distanza (3/5 di miglio nel sistema imperiale). Attualmente il sistema è in fase di test sulle strade più trafficate tra Gloucestershire e Wiltshire e potrebbe diventare presto ufficialmente un nuovo deterrente per i comportamenti scorretti sulle strade inglesi.

Come si può vedere dalle immagini le capacità di visione dalla lunga distanza sono davvero spiccate, tali da permettere, senza essere notato, di evidenziare infrazioni come l'eccesso di velocità e il non rispetto della distanza di sicurezza, ma anche quelle che avvengono dentro l'abitacolo, come l'uso del cellulare alla guida.


Commenti (26)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Bivvoz pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:31
Ci vorrebbe anche da noi, invece qua ognuno fa quello che gli pare tanto la si fa sempre franca.
Commento # 2 di: Korn pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:41
beh da noi ti mettono pure i cartelli per avvisarti dell'autovelox
Commento # 3 di: nickmot pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:48
Originariamente inviato da: Korn
beh da noi ti mettono pure i cartelli per avvisarti dell'autovelox


Beh, dipende tutto da qual è lo scopo del velox.
Fare cassa o far si che gli automobilisti non superino una certa velocità per ragioni di sicurezza?

Nel secondo caso avere i velox segnalati non è un errore.
Commento # 4 di: Bivvoz pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:58
Originariamente inviato da: nickmot
Beh, dipende tutto da qual è lo scopo del velox.
Fare cassa o far si che gli automobilisti non superino una certa velocità per ragioni di sicurezza?

Nel secondo caso avere i velox segnalati non è un errore.


Con i velox segnalati la gente rallenta solo dove c'è la segnalazione però.
Se fosse nascosti e ce ne fossero in abbondanza la gente rispetterebbe i limiti sempre.

Immagino già la giusta obiezione, si i limiti devono essere corretti non limite di 50 su strada a due corsie chiusa da muri e cose del genere o limite di 80 in tangenziale a Milano.
Commento # 5 di: Saturn pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:59
Originariamente inviato da: Bivvoz
Ci vorrebbe anche da noi, invece qua ognuno fa quello che gli pare tanto la si fa sempre franca.


Spero arrivi in fretta anche in Italia, vediamo se anche gli abitanti del nostro bel paese smetteranno così di scrivere messaggi/chattare mentre guidano !

Che titolo comunque avete dato a questa notizia...."il pompone"...
Commento # 6 di: WarDuck pubblicato il 20 Novembre 2018, 15:59
Originariamente inviato da: nickmot
Beh, dipende tutto da qual è lo scopo del velox.
Fare cassa o far si che gli automobilisti non superino una certa velocità per ragioni di sicurezza?

Nel secondo caso avere i velox segnalati non è un errore.


Mah, nel 90% dei casi gli automobilisti rallentano quando lo vedono per accelerare subito dopo (me compreso).

Hanno molto più senso meccanismi come il tutor che tengono conto della velocità media.

Chiaramente in città forse è un po' più difficile da adottare, ma sulle superstrade si potrebbe fare.

Va tutto bene, ma devono sistemare prima buche, asfalto, segnaletica orizzontale e illuminazione.
Commento # 7 di: Bivvoz pubblicato il 20 Novembre 2018, 16:00
Originariamente inviato da: Saturn
Spero arrivi in fretta anche in Italia, vediamo se anche gli abitanti del nostro bel paese smetteranno così di scrivere messaggi/chattare mentre guidano !

Che titolo comunque avete dato a questa notizia...."il pompone"...


L'operatore quindi è il famoso "addetto al pompone" più volte citato da Oriano Ferrari?
Commento # 8 di: WarDuck pubblicato il 20 Novembre 2018, 16:01
Originariamente inviato da: Saturn
Spero arrivi in fretta anche in Italia, vediamo se anche gli abitanti del nostro bel paese smetteranno così di scrivere messaggi/chattare mentre guidano !


Concordo, ma purtroppo non credo che un autovelox serva a molto in quei casi. Servirebbe un jammer nelle automobili

Tra l'altro questo non basta, non so di dove sei, ma per come guidano a Roma sarebbero tutti da mettere in galera

Originariamente inviato da: Saturn
Che titolo comunque avete dato a questa notizia...."il pompone"...


Io chiamavo così il fucile a pompa di Counter-Strike
Commento # 9 di: nickmot pubblicato il 20 Novembre 2018, 16:06
Originariamente inviato da: Bivvoz
Con i velox segnalati la gente rallenta solo dove c'è la segnalazione però.
Se fosse nascosti e ce ne fossero in abbondanza la gente rispetterebbe i limiti sempre.

Immagino già la giusta obiezione, si i limiti devono essere corretti non limite di 50 su strada a due corsie chiusa da muri e cose del genere o limite di 80 in tangenziale a Milano.


Originariamente inviato da: WarDuck
Mah, nel 90% dei casi gli automobilisti rallentano quando lo vedono per accelerare subito dopo (me compreso).

Hanno molto più senso meccanismi come il tutor che tengono conto della velocità media.

Chiaramente in città forse è un po' più difficile da adottare, ma sulle superstrade si potrebbe fare.

Va tutto bene, ma devono sistemare prima buche, asfalto, segnaletica orizzontale e illuminazione.


Ah, ma con me sfondate una porta aperta sia per la questione limiti poco sensati, sia per la questione scarsa manutenzione.

Per quanto mi riguarda, se rallentano solo per il velox per poi accelerare o ci sono pochi velox, o non è lo strumento giusto (magari sarebbe meglio avere dossi, semafori etc) o comunque non avrebbero rallentato nemmeno con il velox nascosto.
Ok, si sarebbe beccato la multa, ma sarebbe stato un pericolo comunque.
Commento # 10 di: Saturn pubblicato il 20 Novembre 2018, 16:16
Originariamente inviato da: Bivvoz
L'operatore quindi è il famoso "addetto al pompone" più volte citato da Oriano Ferrari?


Originariamente inviato da: WarDuck
Concordo, ma purtroppo non credo che un autovelox serva a molto in quei casi. Servirebbe un jammer nelle automobili

Tra l'altro questo non basta, non so di dove sei, ma per come guidano a Roma sarebbero tutti da mettere in galera

Io chiamavo così il fucile a pompa di Counter-Strike


Link ad immagine (click per visualizzarla)

Ecco quello che servirebbe, è anche più economico...100 fantozzione nerbate alla schiena !
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor