Fujinon GF250mmF4 R LM OIS WR e Teleconverter GF1.4X TC WR per medio formato

Fujinon GF250mmF4 R LM OIS WR e Teleconverter GF1.4X TC WR per medio formato

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La nuova ottica Fujinon GF250mmF4 R LM OIS WR amplia le possibilità della medio formato GFX 50S nella fotografia in esterna, con un teleobiettivo che raggiunge una lunghezza focale pari a 198mm nel formato 35mm equivalente. Per chi cercasse di spingere ancora più in là il proprio sguardo, Fujifilm ha presentato anche il il teleconverter GF1.4X TC WR che permette di 'allungare' il teleobiettivo fino alla lunghezza focale equivalente di circa 277mm”

Fujifilm crede molto nel suo sistema medio formato GFX: in attesa che - magari a Photokina 2018 - arrivi qualche altro corpo, il marchio giapponese sta progressivamente ampliando il parco ottiche a disposizione dei fotografi. La capostipite della nuova famiglia, Fujifilm GFX 50S è un prodotto molto particolare e rappresenta la risposta alla voglia di sensori 'grandi' del pubblico, senza però far scendere il marchio nella difficile arena delle 35mm: gli ingombri del corpo sono paragonabili a quelli di una reflex Full Frame e il suo tiraggio di soli 26,7mm è inferiore a quello di qualsiasi 35mm con specchio, mentre il sensore ha dimensioni maggiori, pari a 44x33mm. GFX 50S è una medio formato tropicalizzata, che nasce per vivere all'aria aperta senza doversi limitare alle riprese in studio.

Ora la nuova ottica Fujinon GF250mmF4 R LM OIS WR ne amplia le possibilità proprio nella fotografia in esterna, con un teleobiettivo che raggiunge una lunghezza focale pari a 198mm nel formato 35mm equivalente. Per chi cercasse di spingere ancora più in là il proprio sguardo, Fujifilm ha presentato anche il il teleconverter GF1.4X TC WR che permette di 'allungare' il teleobiettivo fino alla lunghezza focale equivalente di circa 277mm.

L'obiettivo è dotato della nuova funzione di preimpostazione della messa a fuoco: il fotografo può salvare le impostazioni e richiamarle velocemente tramite i tasti posti sul barilotto. Per la costruzione dell'ottica Fujifilm ha optato per un barilotto in lega di magnesio con lo scopo di ridurre il peso dell’ottica e aumentarne, con l'impiego di guarnizioni, le caratteristiche di resistenza alla polvere e agli agenti atmosferici: come accade per il corpo macchina, i fotografi avranno la possibilità di operare a temperature fino a -10° C.

L'obiettivo è composto da 16 elementi in 10 gruppi, tra cui una lente super ED e due lenti ED per mantenere sotto controllo l'aberrazione cromatica. L’ottica consente di scattare con una messa a fuoco minima di 1,4 m, rapporto di ingrandimento massimo 0,22x. L'ottica è stabilizzata e Fujifilm dichiara un'efficacia fino a 5 stop. Tra le funzionalità per rendere più veloce l’autofocus troviamo il limitatore di range, un pre set di messa a fuoco preimpostato e memorizzato nell'obiettivo e 4 pulsanti di controllo del fuoco situati sulla parte frontale dell'ottica per azionarne il blocco della messa a fuoco o l'autofocus. Fujinon GF250mmF4 R LM OIS WR e il Teleconverter GF1.4X TC WR, entrambi saranno disponibili da maggio 2018.

Sempre nell'ottica di espandere le possibilità del proprio parco obiettivi, Fujifilm ha sviluppato anche i tubi di estensione macro da 18mm e 45mm MCEX-18G WR, MCEX-45G WR, per ridurre la distanza minima di messa a fuoco per le riprese macro. In particolare Fujifilm segnala nel comunicato stampa di lancio che collegando il GF120mmF4 R LM OIS WR Macro e il MCEX-45G è possibile scattare fotografie macro a grandezza naturale con rapporto 1:1.


Commenti

BenQ Monitor