Fujifilm: con GFX 100S guarda alla fascia degli utenti amatoriali evoluti

Fujifilm: con GFX 100S guarda alla fascia degli utenti amatoriali evoluti

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Fujifilm continua la sua strategia scegliendo di non avvicinarsi al formato full-frame ma piuttosto medio formato e APS-C. In un'intervista con alcuni dirigenti, ecco quali sono i punti importanti dei recenti modelli e di quelli che verranno.”

A fine Gennaio 2021, Fujifilm ha presentato la sua ultima mirrorless medio formato: GFX 100S. Si tratta di un modello che prende in prestito molto di quanto fatto con GFX 100 ma che si evolve nelle forme per abbracciare utenti di vario genere e non solo professionisti. In passato il produttore aveva affermato di voler rendere le fotocamere medio formato più "mainstream" e con il suo ultimo modello, sembra iniziata questa svolta.

fujifilm

Fujifilm e le strategie per il futuro

In un'intervista di DPReview pubblicata recentemente, alcuni alti dirigenti della società nipponica hanno risposto ad alcune domande non solo sulla linea GFX ma anche sui modelli APS-C (serie X). Ecco cosa è emerso.

Innanzitutto l'arrivo di Fujifilm GFX 100S si deve alla voglia di espandere i possibili clienti oltre ai fotografi professionisti che hanno puntato su GFX 100. Secondo Makoto Oishi (Product Planning Manager) questo nuovo modello è anche per i fotografi amatoriali evoluti che in passato sceglievano full-frame. Oishi ha poi ribadito ancora una volta che un corpo più piccolo e leggero era ciò che gli utenti stavano aspettando.

Inoltre la scelta di avere un corpo macchina più vicino a quello di una full-frame (senza grip integrato o doppie batterie) ha cambiato radicalmente il modo in cui la GFX 100S è stata sviluppata. Non solo l'IBIS è stato ridimensionato (cosa già vista nel caso dell'APS-C X-S10) ma anche tutta la componentistica interna. Il sistema di stabilizzazione interno al corpo macchina sarà comunque sempre più diffuso in futuro, soprattutto quando la risoluzione sarà elevata. In futuro arriveranno poi lenti per Fujifilm GFX che copriranno le focali mancanti. Ci saranno poi lenti tilt-shift utili per la fotografia di architettura mentre ottiche grandangolari saranno sviluppate per i fotografi di paesaggi.

fujifilm

Per quanto riguarda il sistema X (APS-C), Shinichiro Udono (General Manager) ha parlato di ottiche che vadano oltre gli attuali 400 mm del Fujinon XF 100-400mm f/4.5-5.6 R LM OIS WR. Ci saranno poi miglioramenti per quanto riguarda l'autofocus e la resistenza alle intemperie che diventeranno (quasi) una costante. Interessante anche il successo di X100V (presentata a Febbraio 2020) che, secondo Fujifilm, ha venduto come il modello precedente nonostante la pandemia e il mercato problematico.

Altre novità in arrivo riguardano l'autofocus. Ci saranno miglioramenti sia hardware che software (via firmware e non solo). In particolare una migliore capacità di seguire il soggetto, anche quando qualcosa si frappone tra quest'ultimo e il fotografo. Per quanto riguarda invece l'integrazione del computational imaging, sembra che nonostante la società stia valutando l'opzione, attualmente sia troppo presto per una sua integrazione.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, coś da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: aled1974 pubblicato il 10 Marzo 2021, 22:57
evoluti o danarosi?

non sono sicuro che questi due termini siano necessariamente sinonimi

ciao ciao