Ecco il video di un'aquila che ruba una fotocamera

Ecco il video di un'aquila che "ruba" una fotocamera

di Mattia Speroni, pubblicata il

“Fotografare o riprendere animali selvatici nel loro ambiente pu˛ essere un compito complesso sia per il fotografo che per l'attrezzatura. Lo ha scoperto recentemente un fotografo che si trovava in Canada durante le riprese di alcune aquile.”

Riprendere o fotografare gli animali selvatici è spesso molto difficile e complicato. Quando si ha a che fare con un'aquila di mare testabianca (bald eagle in inglese) le cose possono andare ancora peggio. Soprattutto per l'attrezzatura utilizzata.

Lo ha scoperto il fotografo James Williams che ha lasciato la sua attrezzatura di ripresa troppo vicina a dove alcuni esemplari di aquila testabianca si stavano cibando di una carcassa. Williams si trovava per le riprese a Haida Gwaii, arcipelago canadese della Columbia Britannica nell'Oceano Pacifico.

All'inizio del video si vede il gruppo di aquile "litigare" per cercare di prendere un boccone dal pasto. Subito dopo parte della carcassa è finita proprio sopra la fotocamera che stava riprendendo e probabilmente ha confuso uno degli esemplari che ha pensato che fosse un'altra parte della preda.

aquila fotografia

A questo punto l'aquila ha afferrato la fotocamera con gli artigli e ha preso il volo per diversi metri fino ad atterrare su un punto diverso di spiaggia. A quel punto il rapace osserva quella che pensava essere parte della preda e probabilmente intuisce l'errore permettendo il recupero della fotocamera da parte del fotografo.

Si tratta di un episodio curioso che ricorda quanto sia difficile avere a che fare con animali selvatici ai quali bisogna sempre prestare massima attenzione e rispetto, anche quando si è impegnati nel riprendere la loro quotidianità.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: mtk pubblicato il 21 Luglio 2019, 09:55
tanto anche in caso di denuncia,poi ci sara' il solito magistrato rosso che fara' uscire di prigione subito l aquila....che tornera a rubare qualche altra fotocamera
Commento # 2 di: Perseverance pubblicato il 21 Luglio 2019, 09:58
Originariamente inviato da: mtk
tanto anche in caso di denuncia,poi ci sara' il solito magistrato rosso che fara' uscire di prigione subito l aquila....che tornera a rubare qualche altra fotocamera


Se il fotografo "se ne stava a casa sua" non gli succedeva nulla xkè non si fotografano gli uccelli a casa loro?
Commento # 3 di: TigerTank pubblicato il 21 Luglio 2019, 13:42
Per quel che mi riguarda è stato fortunato, ne è uscito un filmato divertente e diverso dal solito filmato-documentario standard