DJI bannata da MediaMarkt: droni e sistemi cinesi usati dai russi nella guerra in Ucraina

DJI bannata da MediaMarkt: droni e sistemi cinesi usati dai russi nella guerra in Ucraina

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Scomparsi i prodotti DJI dal catalogo MediaMarkt, compreso quello italiano di MediaWorld. La decisione dopo le accuse a DJI di non fare nulla per fermare l'utilizzo di droni e soluzioni DJI nella campagna bellica russa in Ucraina”

La vicenda era già balzata alle cronache nei giorni scorsi, con accuse e smentite da parte di DJI. L'Ucraina ha infatti accusato il produttore cinese di droni di non fare nulla per evitare che i suoi prodotti siano utilizzati dall'esercito russo nella campagna bellica.

DJI Mavic 3 Camera

Le accuse sono varie: da un lato, secondo le fonti ucraine, i droni vengono utilizzati sul campo per l'individuazione dei bersagli e quindi, di riflesso, per i bombardamenti.

Dall'altro l'esercito russo farebbe uso della soluzione DJI Aeroscope, nata come sistema di sicurezza per le agenzie governative e in grado di identificare e intercettare le comunicazioni tra droni e radiocomandi. L'esercito russo avrebbe a disposizione una versione modificata del sistema, in grado di identificare i droni ucraini e chi li controlla fino a 50 km di distanza.

Il governo di Kiev chiede che venga applicata da DJI una misura simile a quella presa durante la crisi in Georgia, che aveva visto la disattivazione dei dispositivi. In particolare il governo di Kiev chiede:

- La disattivazione dei dispositivi DJI acquistati ed attivati in Russia, Siria e Libano
- La disattivazione dei dispositivi DJI in uso in Ucraina acquistati ed attivati al di fuori del Paese
- L'attivazione della funzione Aerospace per gli utenti DJI in Ucraina

DJI ha smentito che i suoi prodotti possano essere utilizzati in campo militare, ma non ha accolto nessuna delle richieste di Kiev.

Sul tema ora arriva una forte presa di posizione da parte del colosso MediaMarkt, che ha bloccato le vendite dei prodotti DJI, non solo in Germania, ma anche negli altri 12 paesi in cui sono presenti i suoi negozi, Italia compresa.

In un triplo tweet l'azienda tedesca ha chiarito la sua posizione e la sua scelta di eliminare dal catalogo i prodotti DJI fino a ulteriori sviluppi.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Tedturb0 pubblicato il 28 Marzo 2022, 12:32
Cosi scenderanno di prezzo. Bene. Volta buona che ne prendo uno
Commento # 2 di: Svelgen pubblicato il 28 Marzo 2022, 13:34
E cosa dovrebbero fare?
L'unica cosa che mi viene in mente, è quella di non venderli, che sarebbe anche controproducente visto che è una società che vende prodotti per fare utili.
Commento # 3 di: TecnoPC pubblicato il 28 Marzo 2022, 14:10
C'è sempre Unieuro
Commento # 4 di: v1doc pubblicato il 28 Marzo 2022, 16:35
Fin dal primo giorno della guerra si era chiaramente capito da che parte stanno i cinesi